Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Comunità di Treschietto

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1815 - 1849

Consistenza: 42 unità

In base a quanto disposto dal decreto del 26 febbraio 1816 i comuni della Lunigiana estense vennero amministrati da un magistrato composto da un sindaco, nominato dal delegato di governo e avente incarichi di polizia, da due anziani e da un consiglio municipale, che doveva riunirsi, alla presenza del delegato governativo, almeno una volta l'anno entro il 15 di marzo per l'esame del rendiconto finanziario dell'anno precedente e la presentazione del bilancio preventivo. Per i centri minori erano nominati degli agenti comunali che esercitavano funzioni di controllo e riferivano direttamente al sindaco. Il Sindaco restava in carica per due anni e poteva essere rieletto; gli Anziani, eletti a sorte solo per il primo anno. Gli atti amministrativi prodotti dagli organi amministrativi del comune sono stati ordinati secondo il Titolario del Ministero dell'Interno, creato nel 1848 contestualmente alla soppressione dei Governi delle province 1 . Al segretario comunale era demandata la tenuta e la relativa archiviazione dei documenti 2 .




icona top