Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Collette universali e altre imposizioni

Livello: serie

Estremi cronologici: 1647 - 1777

Consistenza: 26 unità

Il 28 giugno 1692, in esecuzione del rescritto di S.A.S., i "Deputati sopra la nuova Colletta universale" emanarono un editto contenente le istruzioni in merito alla nuova tassa contingente e straordinaria che gravava su tutti i cittadini in base al reddito. I contribuenti dovevano pagare la quota loro assegnata in due rate, da versare ad un apposito camarlingo in gennaio e luglio. Il cancelliere comunitativo redigeva i reparti, i dazzaioli e i saldi. La colletta universale venne abolita nel 1726.


icona top