Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Reparti icona

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1815 - 1847

Consistenza: 4 unità

Il reparto della tassa di famiglia veniva compilato ogni anno e formato a moneta di Parma per comodo e soddisfazione dei contribuenti, trattandosi che in detta Comunità come in quasi tutta la Provincia della Lunigiana Toscana è rarissima la Moneta Cassa Fiorentina non circolandovi di tal Moneta che i Filippi e mezzi Filippi. I reparti degli anni 1815 e 1816 furono scritti dai deputati della commissione su fogli bianchi di piccole dimensioni su cui indicavano un prospetto delle cinque classi e le quote stabilite per ciascuna di esse e poi i nomi dei contribuenti divisi per popoli, la classe di appartenenza e la quota da pagare. Il reparto terminava con il ristretto generale dei popoli, riportando il valore complessivo della somma da esigere in moneta di Parma e il corrispettivo valore in moneta fiorentina e una ricapitolazione generale per classi, in questo schema si indicava il numero di tassati per ogni classe e la quota spettante a ciascuno. A partire dal 1817 i reparti vennero scritti su fogli prestampati di notevoli dimensioni. Nella pagina iniziale si indicavano il nome della cancelleria, della comunità e il numero complessivo di abitanti, si precisava il riferimento legislativo (legge 11 feb. 1815) in conformità del quale veniva eseguito, la somma da esigersi per l'anno in corso, indicando la quota dovuta al Real Governo e l'aumento del dieci per cento a favore della comunità e infine la quota di contributo assegnata ad ogni classe. Seguiva poi un prospetto con l'indice dei popoli, il numero della carta e gli estremi degli articoli per ciascuno. Il corpo del registro era costituito dall'elenco dei contribuenti divisi per popolo e registrati in ordine alfabetico. Di ognuno di essi si indicavano nome e cognome, professione e dimora, classe di appartenenza e quota da pagare. Al termine si elaborava una ricapitolazione per classi e i Deputati eletti dal Consiglio Generale della Comunità sottoscrivevano il reparto, precisando la data della deliberazione in cui avevano ottenuto l'incarico. Sottoscrivevano poi il Gonfaloniere e il cancelliere e infine il provveditore della Camera delle Comunità che approvava il valore della somma prevista dai deputati. La serie è costituita da quattro filze di notevoli dimensioni contenenti più registri legati insieme. Gli estremi cronologici si riferiscono agli anni per i quali sono stati compilati i reparti.


322 (164; 179)
Tassa famigliare. Reparti dal 1815 al 1831
1815, cc. 1-20
1816, cc. 21-40
1817, cc. 41-85
1818, cc. 86-128
1819, cc. 129-172
1820, cc. 173-218
1821, cc. 219-255
1822, cc. 256-295
1823, cc. 296-331
1824, cc. 332-366
1825, cc. 367-402
1826, cc. 403-438
1827, cc. 439-483
1828, cc. 484-528
1829, cc. 529-573
1830, cc. 574-620
1831, cc. 621-666.
Filza legata in mezza pelle con lacci in stoffa cc. 1-666
1815 - 1831
323 (165; 180)
Bagnone. Tassa di famiglia. Reparti dal 1832 al 1840
1832, cc. 1-46
1833, cc. 47-92
1834, cc. 93-138
1835, cc. 139-184
1836, cc. 185-230
1837, cc. 231-253
1838, cc. 254-280
1839, cc. 281-304
1840, cc. 305-328
Contiene il repertorio dei popoli.
Filza legata in cartone cc. 1-328
1832 - 1840
324 (166; 181)
Bagnone. Reparto della tassa di famiglia dal 1841 al 1844
1841, pp. 1-46
1842, pp. 1-46
1843, pp. 1-46
1844, pp. 1-70
Contiene il repertorio dei popoli.
Filza legata in mezza pergamena pp. 1-46 + 1-46 + 1-46 + 1-70
1841 - 1844
325 (201; 201)
Comunità di Bagnone. Reparti della tassa di famiglia degli anni 1845-1846-1847
1845, pp. 1-75
1846, pp. 1-70
1847, pp. 1-70
Contiene il repertorio dei popoli.
Filza legata in mezza pergamena pp. 1-75 + 1-70 + 1-70
1845 - 1847
icona top