Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Registri della popolazione

Livello: serie

Estremi cronologici: anni '30 - '50

Consistenza: 212 unità

Con il Regio Decreto n° 2105 del 31 dicembre 1864 divenne obbligatorio la tenuta del registro della popolazione al fine di rilevare i mutamenti all'interno della popolazione residente. L'adeguamento alle nuove disposizioni non fu immediato per tutti i Comuni, infatti, si rese necessario ribadire l'obbligo di tale registro in occasione del censimento del 1871. Con il regolamento n° 1363 del 3 aprile 1873 fu resa obbligatoria anche la tenuta delle schede individuali per ogni singolo cittadino e di fogli di casa riferiti alle famiglie che abitavano in un edificio. Con il R.D. n° 445 del 21 ottobre 1901 si continuò ad insistere sul dovere di ogni amministrazione di compilare i fogli di famiglia, le schede individuali e i fogli di casa disposti secondo l'ordine alfabetico delle vie, quest'ultimi furono, poi, sostituiti dalle cartelle di casa dal R.D. n° 2132 del 2 dicembre 1929.


icona top