Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


VI/6. Registri degli atti notificati dal Messo comunale

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1957 - 1963

Consistenza: 3 unità

Il T.U. del 3 marzo 1934 n. 383 stabilì che in ogni Comune vi fosse un messo comunale con funzioni unicamente esecutive, ma molto importanti e di supporto nei confronti degli altri dipendenti. La sua figura fu meglio inquadrata con i regolamenti e le leggi successive, in particolare per quanto riguardava le sue funzioni.
Il messo era addetto a notificare gli atti dell'amministrazione. Il suo ruolo era molto delicato, in quanto i suoi referti di notifiche facevano fede fino a querela di falso. Esso era incaricato di notificare atti in materie diverse, quali sanità e ricorsi contro l'elenco dei poveri, abitazioni senza autorizzazioni, atti per la costituzione dei consorzi strade vicinali, violazioni dei regolamenti comunali, deliberazioni dell'ECA e delle altre opere pie, contravvenzioni, accertamenti per i contributi unificati in agricoltura, espropriazione per causa di pubblica utilità, industrie insalubri ed ordinanze d'urgenza del Sindaco.



1
Registro degli atti notificati dal messo comunale
Reg. leg. cop. m. tela
1957 - 1958
2
Registro degli atti notificati dal messo comunale
Reg. leg. cop. m. tela
1960 - 1963
3
Registro degli atti notificati dal messo comunale
Reg. leg. cop. m. tela
1964 - 1970
icona top