Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


III/4. Protocolli particolari dell'Ufficio di pubblica sicurezza

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1885 - 1904

Consistenza: 2 unità

Dal 1881 le competenze di pubblica sicurezza furono attribuite dal Sindaco1, in quale, avvalendosi della polizia municipale e dell'arma dei Carabinieri, ebbe la funzione di controllo, per acquisire le informazioni sui fatti relativi a liti, scomparse, furti e omicidi che turbavano l'ordine pubblico nei paesi che dipendevano dal mandamento Pontassieve; la sorveglianza sulle persone individuate come oziosi, dedite al vagabondaggio e o iscritti a partiti politici considerati sovversivi.
La sottoserie comprende due registri che coprono un arco temporale che va dal 1885 al 1904, con una lacuna dal 1889 al 1898. Tali protocolli comprendono la corrispondenza intercorsa con la Delegazione di pubblica sicurezza e con la Questura di Firenze2.



1
Protocollo per la corrispondenza e degli affari di pubblica sicurezza dal gen. 1885 al giu. 1888

1885 nn. 1 - 261

1886 nn. 1 - 170

1887 nn. 1 - 60

1888 nn. 1 - 76


Reg. leg. cop. cart.
1885 - 1889

* - - - - - - - - - - *
2
Registro protocollo per la corrispondenza ed affari di Pubblica Sicurezza, dal 1899 al giu. 1904
Reg. leg. cop. cart.
1899 - 1904
icona top