Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Serie 110 - Mandati icona

Livello: serie

Estremi cronologici: 1865 gen. 01 - 1940 dic. 31

Consistenza: 196 unità

La serie è costituita dalla raccolta, ordinata cronologicamente, degli ordini di pagamento e di riscossione emessi dall'Amministrazione comunale. Secondo la legge comunale del 1865, art.124, i mandati dovevano essere firmati dal Sindaco, da un Assessore e dal Segretario del Comune. I documenti sono suddivisi in buste, ordinati per anno finanziario e, all'interno di ciascuna annata, per titoli, categorie, articoli e lettere secondo il regolamento del 10 giugno 1899 n.6107; sono inoltre contrassegnati da un numero progressivo. Le buste possono contenere anche documenti giustificativi, rapporti dei revisori e altri, relativi al conto consuntivo. Nell'Archivio Comunale di San Miniato, la sezione postunitaria dei mandati a uscita prende l'avvio dal 1865. In ciascun mandato di questo anno viene specificato: il numero del mandato stesso, l'anno amministrativo, il titolo e l'articolo dello stato di previsione, il numero corrispondente del registro, la somma corrisposta, la sua motivazione, il nome del destinatario, la data. Alcune delle carte conservate portano ancora la sottoscrizione del Camarlingo e del Gonfaloniere. Fin dall'anno successivo i moduli vengono modificati: gli ordini di pagamento vengono classificati in titoli, categorie e articoli, i documenti vengono firmati dall'Assessore, il Segretario, il Sindaco e il Contabile. Nel 1868 gli stampati subiscono un nuovo cambiamento, vengono emessi dall'Esattore e definiti "parte I" (a entrata) e "parte II" (a uscita), per il resto contengono le stesse informazioni e le stesse ratifiche dei moduli precedenti. Nel corso del 1872 il titolo di Esattore viene sostituito da quello di Tesoriere che resta ad indicare il responsabile dei pagamenti fino al 1894, anno in cui compare la definizione Esattore/Tesoriere. Dal 1922 questa funzione è assunta dalla Cassa di Risparmio di San Miniato. Dal 1890 i moduli vengono ratificati anche dal Ragioniere. La documentazione termina con il 1937. I mandati a Entrata sono conservati a partire dal 1873, costituiscono una raccolta omogenea dal 1876 al 1900. Dal 1902 al 1937 sono conservati frammentariamente. La serie è stata suddivisa in due sottoserie:

a) Mandati a Entrata, costituita da 43 annate raccolte in 2 buste.

b) Mandati a Uscita, costituita da 152 annate raccolte in 152 buste.



icona top