Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Serie 060 - Affari del Comune

Livello: serie

Estremi cronologici: 1866 gen. 01 - 1945 dic. 31

Consistenza: 323 unità

Questa serie raccoglie le lettere ricevute dall'Amministrazione comunale e gli atti ordinari. Si tratta di una serie molto complessa e articolata, soggetta a continue variazioni di ordinamento, con una cesura più radicale nel 1921, tale da giustificare la nostra scelta di dividerla in due parti: la prima (Corrispondenza) dal 1866 al 1920 (nn. 1-122), con una appendice diversificata dal 1921 al 1943 (nn. 123-138). La seconda (Carteggio per categorie) dal 1921 al 1945 (nn. 1-183). Dal 1866 al 1868 la corrispondenza e gli atti correnti vengono archiviati sotto l'unica definizione "Corrispondenza" e divisi per argomento secondo le seguenti ripartizioni:

1 - Ministeri

2 - Regia Prefettura

3 - Deputazione Consiglio Provinciale

4 - Consiglio Scolastico Provinciale

5 - Sottoprefettura: Corrispondenza Generale

6 - Sottoprefettura: Opere Pie-Culto-Istruzione e Beneficenza

7 - Sottoprefettura: Opere Pubbliche-Consorzi di corsi d'acqua

8 - Sottoprefettura: Pubblici Esercizi e Sanità Pubblica

9 - Sottoprefettura: Elezioni

10 - Sottoprefettura: Guardia Nazionale

11 - Sottoprefettura: Tasse dirette e indirette

11 - Uffizzi delle Tasse dirette

13 - Uffizzi Demaniali

14 - Uffizzi delle Gabelle-Privative

15 - Agenzia del Tesoro

16 - Fondo per il culto

17 - Uffizzi diversi

Per gli anni 1869-71 vennero utilizzate le seguenti suddivisioni:

Ministeri

Deputazione Provinciale

Prefettura

Sottoprefettura

Uffizzi di Tasse, Demani e Gabelle

Circolari a stampa

Tribunali

Affari diversi

Comuni

Militari

Deputazione Provinciale Consiglio Scolastico

Negli anni seguenti si mantenne quest'ultimo schema, aggiungendo via via altri titoli; dal 1872 si trovano anche:

Intendenza di Finanza

Ufficio Tecnico

Ufficio del Registro

dal 1876:

Guardie Municipali

Pretura

Spedalità

dal 1881:

Poste, Telegrafi, Ferrovie

Istruzione Pubblica

Cassa di Risparmio

dal 1884:

Tiro a segno nazionale

Amministrazione del lotto

dal 1909:

Camera di Commercio

A partire dal 1921 furono messe in pratica anche dal Comune di San Miniato le disposizioni della circolare 1 marzo 1897, n.17100/2 del Ministero dell'Interno. Gli atti correnti furono così suddivisi in categorie e classi. Prima della documentazione suddivisa in categorie è stata inserita una sottoserie chiusa composta da 16 buste contenenti la corrispondenza vera e propria che non venne smistata e inserita nelle rispettive categorie. Conserva documenti dal 1921 al 1943, mancano gli anni 1925, 1928, 1933, 1935, 1937-40. Per gli anni che vanno dal 1921 al 1945 si è conservata la raccolta dei documenti prodotti dall'Amministrazione Comunale, ripartiti nelle XV categorie previste dal titolario del 1897. Le quindici categorie sono le seguenti:

I - Amministrazione

II - Opere Pie

III - Polizia Urbana

V - Finanze

VI - Governo

VII - Grazia, Giustizia e Culto

VIII - Leva e Truppe

IX - Istruzione Pubblica

X - Lavori Pubblici

XI - Agricoltura e Commercio

XII - Stato Civile

XIII - Esteri

XIV - Varie

XV - Pubblica Sicurezza

Le categorie rimangono invariate, mentre le classi (segnate con un numero arabo), che costituiscono una ulteriore ripartizione all'interno di ciascuna categoria, possono cambiare a seconda delle esigenze della documentazione prodotta. In particolare nel 1938 si effettuerà una modificazione sostanziale nella definizione e successione delle classi che furono in molti casi aumentate seguendo le indicazioni del prontuario emanato, come è noto, nel 1931.



icona top