Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Lettere, circolari, negozi e affari diversi

Livello: serie

Estremi cronologici: 1808 - 1814

Consistenza: 4 unità

Il maire amministrava la comunità locale tenendo anche i rapporti con gli organi superiori su questioni riguardanti la gestione complessiva della comunità. Con una lettera del 4 giugno 1808 1 il podestà di San Casciano viene informato dall'Auditore del Consiglio di Stato del fatto che a San Casciano si acquartiererà una brigata a cavallo, sei uomini comandati da un sotto ufficiale, la Gendarmeria. Lo scopo di questa brigata sarebbe stato quello di far osservare le leggi, mantenere la sicurezza e la tranquillità pubblica, porre in carcere i vagabondi, "gente della cui condotta e costumi nessuno è garante", i disertori, gli individui condannati, accusati o sospetti, esaminare i passaporti. Le autorità civili avrebbero potuto domandare di essere scortat[e] dalla Gendarmeria, all'interno della loro giurisdizione, per trasportare denaro (1808 lug. 6).


478(683)
Accasermamento della gendarmeria, sentenze rilasciate dalli uscieri, bilanci, istallazione di fabbriceri e affari riguardanti la collegiata di San Casciano
Lettere, circolari negozi e affari diversi
maire
Antonio Sandrucci
cancellieri
Manci 1795 - 1797
Pietro Pandolfini 1808

Contiene: lettere e circolari del prefetto del Dipartimento dell'Arno al podestà di San Casciano e al signor cancelliere di San Casciano relative all'accasermamento della Gendarmeria (1808 giu. 8-22); copie di sentenze lasciate dai rispettivi uscieri; lettere del sottoprefetto del circondario di Firenze al maire di San Casciano; bilanci provvisori di entrate e uscite delle tre comunità di San Casciano, Barberino Valdelsa, Montespertoli relativi agli ultimi sei mesi dell'anno 1808; bilanci della comunità di San Casciano (1809 gen. 1-1813); circolari dell'ispettore delle costruzioni dirette al maire di San Casciano; Consiglio straordinario di liquidazione "conti resi per la comunità di San Casciano delle contribuzioni fondiarie anticamente dette tasse di redenzione..."; osservazioni al rendimento dei conti al ricevitore municipale di San Casciano; processi verbali per l'istallazione di fabbricerie riguardo l'amministrazione dei beni di alcune chiese della comunità di San Casciano; nomine dei parroci; lettera inviata dal presidente del Buon Governo al Gonfaloniere di San Casciano (1814 lug. 5); lettere del Gonfaloniere all'ex maire di San Casciano con l'ordine di ritirare "tutti i fogli e registri relativi ad oggetti di pubblico servizio di pulizia" (1814 lu. 8); notazione di boschi demaniali posti nella comunità di Montespertoli (1808 dic. 6); tavola annuale degli atti di matrimonio nel comune di San Casciano nel corso dell'anno 1813; affari della collegiata di San Casciano (1795-1796, cancelliere Manci); nota di spese (1797); lavori alla chiesa; decreto Imperiale (1809 dic. 30) e decreto del Prefetto (1810 set. 19) sulla elezione dei fabbricieri.
Filza cart. leg. perg. cc. s. n.
1808 - 1814 giu. 18
479(682)
Lettere di diversi maires, doti di collazione imperiale, processi verbali redatti al bureau del percettore, macelli, regio dei Sali e tabacchi, lettere di diversi ministri, parrochi, aggiudicazione ai lavori
Lettere, circolari negozi e affari diversi
maire
Antonio Sandrucci

Contiene: lettere spedite dai maires di diversi comuni al maire di San Casciano; lettere del Soprintendente all'amministrazione delle doti di dote imperiale nello Spedale degli Innocenti al maire di San Casciano; processi verbali redatti nel Bureau del percettore e delle contribuzioni dirette; lettere di diversi uffici al maire di San Casciano: controllore delle contribuzioni dirette, Giudice di pace del cantone di San Casciano, auditore al Consiglio di Stato, intendente del Tesoro pubblico, Consiglio straordinario di liquidazione, Università imperiale accademica di Pisa; presidente del Consiglio e direttore dell'Amministrazione del debito pubblico, commendatore consigliere di Stato, direttore generale di polizia al comandante della Guardia nazionale di San Casciano, soprintendente dell'amministrazione delle economie dei Benefizi, arcivescovado fiorentino; ricordi per il signor maire di San Casciano; copie dei processi verbali circa gli articoli delle condizioni con le quali resterà aggiudicata l'esecuzione dei lavori per il pubblico orologio di San Casciano; contratto di vendita di legname; nota dei possidenti più imposti della comunità di San Casciano con l'indicazione della tassa di decima con cui sono gravati i beni (1808 gen.-dic.); Amministrazione generale delle acque e foreste ordinario anno 1813.
Filza cart. leg. perg. cc. s. n.
1809 apr. 18 - 1814 mag. 13
480(700)
Lettere e circolari del signor Sottoprefetto dal 5 aprile 1811 al 28 giugni 1814
Lettere, circolari negozi e affari diversi
maire
Antonio Sandrucci

Contiene anche lettere d'ordine per la contribuzione personale, fondiaria, porte e finestre
Filza cart. leg. perg. cc. s. n.
1811 apr. 5 - 1814 giu. 28
481(10)
Lettere, circolari negozi e affari diversi
Contiene: carte riguardanti le chiese; carte sui conventi soppressi. Repertorio per mantenimento strada regia
Filza cart. senza leg. cc. s. n.
1811 - 1814
icona top