Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Tutti i complessi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Carteggio icona del Maire

Livello: serie

Estremi cronologici: 1808 - 1814

Consistenza: 9 unità

Questa serie raccoglie gli affari comunali del periodo francese rilegati in filze; i documenti, spesso in lingua francese hanno un contenuto eterogeneo, dagli stati di popolazione, agli affari di polizia, al materiale preparatorio per la riscossione delle nuove tasse. Il Governo francese infatti abolì le vecchie imposizioni1 sostituendole, a partire dal gennaio 1809 con l'imposta fondiaria, chiamata anche tassa prediale, l'impost a personale, sulle porte e finestre e quella relativa alle patenti commerciali. I reparti delle nuove tasse furono predisposti inizialmente ad opera della stessa Giunta, successivamente direttamente il Governo centrale si incaricò di effettuare la ripartizione fra i dipartimenti, mentre i prefetti ed i sottoprefetti furono incaricati di eseguire le medesime operazioni rispettivamente per le prefetture e le mairies. In ambito locale la riscossione di tali entrate era di competenza del percettore, sostituto del camarlingo comunitativo, sulla base di appositi ruoli compilati sempre dai cancellieri.



114
maire
Giovanni Bombardieri

Filza cartacea
1808 - 1809
115
maire
Giovanni Bombardieri

Filza cartacea
1808 - 1809
116
maire
Giovanni Bombardieri

Filza cartacea
1810
117
maire
Giovanni Bombardieri
Antonio Pieri

Filza cartacea
1810 - 1814
118
maire
Giovanni Bombardieri
Antonio Pieri

Filza cartacea
1810 - 1811
119
maire
Antonio Pieri

Filza cartacea
1811
120
maire
Antonio Pieri

Filza cartacea
1812
121
maire
Antonio Pieri

Filza cartacea
1812 - 1814
122
maire
Antonio Pieri

Filza cartacea
1813 - 1814
icona top