Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Statuti icona

Livello: sottoserie

La comunità dei Quattro Popoli era composta dai popoli di San Martino a Pontifogno, San Michele a Caselli, San Piero a Cascia e Santa Tea e comprendeva tutto il territorio montano a destra del torrente Resco 1 .
Gli studi storici sull'argomento non hanno ancora precisato in che epoca la comunità rurale si sia sviluppata; è stato ipotizzato che il territorio dei Quattro Popoli si sia costituto nel XII secolo nel luogo denominato Castelnuovo di Cascia. La comunità del castello aveva probabilmente raggiunto, grazie ad una forte concentrazione della popolazione ed al conseguente notevole impulso economico, una certa autonomia tanto da sostituirsi, almeno in parte, al signore 2 .
Probabilmente nei primi anni del XIII secolo la comunità rurale si sottomise a Firenze, in netto disaccordo con i conti Guidi, signori di Castiglione di Poggio alla Regina 3 .
Gli statuti disciplinano l'attività legata al pascolo ed all'agricoltura sul territorio dei Quattro Popoli; viene pertanto regolata l'attività di macinare al mulino dei Quattro Popoli, e vengono stabiliti i periodi della semina e le zone riservate al pascolo. Diverso trattamento viene riservato ai forestieri che, per far pascolare i propri animali nel territorio dei Quattro Popoli, devono pagare una tassa.
Nella copia conservata in Archivio di Stato si legge che ...molti sono quelli che desidererebbero venire ad abitare in decti quattro popoli per havere ragione di godere i beneficii degli alpi et proventi delle mulina et d'altri beni di decti quattro populi la qual cosa non pare ne giusta ne ragionevole.. .perché le alpi e mulina sono stati acquistati dagli abitanti e huomini che abitano nei quattro popoli da tanto tempo e non dagli altri venenti da poco tempo.Et per obviare ad ogni lite et scandalo che potessi nascere per decta ragione et per bene e pace et per confermatane di beni et ragioni antiche degli huomini... statuirno et ordinorno... 4 .


263(1236)
Statuti quattro popoli
Cc. 1r.-5v.: statuti della comunità dei Quattro Popoli divisi in 22 capitoli, sindaci
Franciscus Petri Marci
Lucas Pasquini Giunte
Julianus Nanni de Bettinis
Simone Mariani Bettini
1552 notaio
Ludovico di Bernardo de Grifonibus di Santo Miniati
cc. 6v.-12v.: riforme, 1553-1556, cc. 12r.-v.: riforme, 3 gen. 1558, statutario
Piero di Lorenzo Lallucci
cc. 14r.-15r.: riforme, 1558, cc15v.-18r.: riforme, 24 mag. 1562, statutario
Francesco di Pacino da Cancelli
cc. 19r.-v.: riforme, 21 mag.1575, statutario
Domenico di Benedetto di Niccolo
cc. 20r.-28r.: riforme, 1576-1621, cc. 28v.-29r.: annotazioni delle tasse pagate per l'approvazione degli statuti, 1638-1737.
Registro cartaceo cc. 1-29 legatura originaria in pergamena.
1552-1737
icona top