Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Nuova colletta

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1693-1742

Consistenza: 29 unità

A seguito delle esorbitanti spese sostenute durante la guerra del Palatinato, Cosimo III istituì nel maggio 1692 una Deputazione con il compito di introdurre nuove entrate fiscali 1 . I componenti della Deputazione proposero l'istituzione di una Colletta Universale che avrebbe gravato su tutte le entrate dei sudditi del Granduca nella misura di mezzo scudo per cento scudi di entrata 2 .
I deputati delle comunità compilavano appositi registri detti collette sui quali descrivevano, popolo per popolo, i capifamiglia che lavoravano terre altrui e le entrate annue dei loro poderi per la parte colonica, ed i capifamiglia che avevano rendite di varie origini. Sulla base dei beni descritti il governo centrale decideva annualmente l'ammontare della tassa da imporre 3 .
Questa imposta era estesa anche alle entrate di qualsiasi specie che i sudditi del granduca ricavavano dall'estero e agli stranieri che avevano beni e svolgevano attività lucrose nel Granducato. Ne erano esenti i lavoratori che non avevano altra entrata di quella ricavata dal podere che tenevano a metà con il padrone 4 . Presso l'archivio di Reggello si conservano reparti dal 1693 al 1732 e con alcune interruzioni registri di dazzaioli della colletta e di altre imposizioni straordinarie dal 1696 al 1727.
Come i registri dei saldi della tassa del macinato, il registro dei saldi della nuova colletta conservato a Reggello contiene annotazioni dei saldi per il piviere di Pitiana, per quello di Cascia ed anche per la lega di Incisa per gli anni dal 1723 al 1747.
Due registri, uno relativo alla repartizione della tassa del 1709-1710 e l'altro per la riscossione della Colletta Universale del piviere di Cascia per gli anni 1714-1716 si trovano presso l'archivio comunale di Figline 5 .


icona top