Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Lettere icona [e filze di Cancelleria]

Livello: serie

Estremi cronologici: 1266 giu. 13 - 1872

Consistenza: 333 unità

Le raccolte epistolari del Comune sono tra quelle che più d'ogni altra hanno subito perdite e danni ingentissimi, in parte per la natura stessa dei documenti, dei quali non si teneva troppo conto dopo che avevan servito al loro scopo, in parte per la loro facile dispersione, trattandosi quasi sempre di piccoli pezzetti di carta. Le più antiche ci sono giunte esemplate in alcuni registri dei secoli XIII e XIV e qua e là nei Diurni; di originali se ne hanno legati nelle filze dei Diurni stessi e un notevole gruppo nella cartella 848, quasi tutte queste ultime del XIV secolo. Per i tempi successivi bisogna ricorrere ai Diurni per trovarne alcune copiate, ma di scarso interesse politico e per lo più riguardanti istanze di argomento privato.
Le lettere della seconda parte (num. 849-76), anch'esse copiate in registri, sono in massima parte dirette ai Granduchi o ai loro magistrati, e riflettono la trattazione di particolari affari pubblici, o danno informazioni su domande di cittadini per ottenere impieghi, sussidi, doti, ecc.
Più largo numero di esse è nelle Filze di Cancelleria, le quali, con titoli più o meno vaghi, contengono tutte le carte e i documenti che venivano alle mani del cancelliere per ragione del suo ufficio; così, insieme alle lettere ricevute, alle minute di quelle spedite, ai rescritti e motupropri, troviamo un miscuglio di atti di ogni genere, tanto riferentisi al Comune, quanto agli enti pii, all'istruzione e beneficenza pubblica, ai conventi, chiese e confraternite, alle gabelle, alle tasse, ecc., ecc.; dei documenti di queste Filze sarà data sommaria notizia.
Seguiranno infine le altre raccolte di lettere dei tempi più moderni, ivi comprese quelle al tempo della dominazione francese.


5401(46 - I A)
Lettere, privilegi, testamenti e donazioni del 1278
Filza cart. in 4°:
1. Liber licterarum factus et compositus tempore nobilis viri dom. Bonaiunte Lanfredi, Dei et regia gratia potestatis Comunis Prati, anno nativitatis Domini millesimo CCLXXVIII, ind. VI.
Sono nove lettere. R. Piattoli le pubblicò con altre in Archivio storico italiano, serie VII, vol. XVIII (1932), insieme ad un'ampia notizia sulla diplomatica comunale di Prato.
Cart. 12 n. n.; son bianche le cc. 4, 7-9 e 11-12. Cop membr. con arme.

2. Libro di bandi (vedasi Capitoli), i quali occupano le prime 14 carte. Dopo un intervallo di 10 carte bianche si ha il
Registrum licterarum missarum Comuni Prati et transmissarum de dicto Comuni, factum et compositum tempore dom. Berti potestatis Comunis predicti, et scriptus per me Duccium not. dom. potestatis predicti, in annis Domini MCCLXXXIII, ind. XI.
La prima lettera è del 7 luglio, l'ultima del 29 dicembre.
Carte 13 scr. e n. da 24 a 36; seguono altre 7 cc. bianche. Cop. membr. con arme.

3. Registro di privilegi, testamenti, donazioni e lettere (vedasi Capitoli). A c. 25 si ha il seguente registro di lettere:
Hec sunt lictere missive et remissive Comuni Prati, que registrate sunt in libro sive registro dicti Comunis, tempore potestarie nobili viri dom. Guillelmi quondam Pecore de Montepolitiano, prout inferius sunt notate.
Lettere dal 30 marzo al 14 giugno 1286.
Carte 17 n. da 25 a 41.

4. Hic est liber sive quaternus continens in se licteras et bulletas, tam commissionum officiorum, quam aliorum diversorum preceptorum excellentie ducalis, seu ipsius ducalis excellentie vicarii, etc... scritte nell'anno 1327.
Lettere dal 20 giugno all'8 luglio.
carte 12 n. n.; fa seguito alla c. 14 un altro registro:
Hic est liber sive quaternus continens licteras et bullectas, tam officiorum, quam preceptorum diversorum ducalis excellentie, seu sui vicarii, etc... scritte nell'anno 1328.
Tre lettere del 16 agosto, 2 settembre e 18 ottobre; scritte saltuariamente dalla c. 14 alla 25. Nelle cc. 26-27 sono trascritte le lettere 14 e 24 aprile e 3 giugno 1329.
Dopo molte carte bianche si hanno in 3 carte i pagamenti fatti ai comandanti di milizie andate in servizio del Duca negli anni suddetti.

5. Framm. di un libro di lettere scritte al tempo del capitano Nerlo dei Nerli.
Contiene soltanto poche lettere dei mesi maggio-giugno 1285; seguono nomi di abitanti o sindaci di alcune ville del Contado e di ascritti alle corporazioni dei tavernieri, speziali, lanaioli e venditori di vino. In fine una carta appartenente ad altro libro perduto porta una lettera diretta dal Comune di Firenze a quello di Prato, data il 3 novembre della 12 ind.
Carte 6 n. n.


1278 - 1329
541(847 - I D)
Liber registri licterarum scriptus per ser U(golini) de Civitate Castelli... M°III°XXVII°, XXVIII° et XXVIIII°
Il Casotti vi scrisse Lettere Ducali; sotto all'arme (un olivo su tre monti in campo giallo) un'altra mano annotò: Lettere Ducali, et altri Potentati e Signori.
Entro questa copertina, che appartiene al primo libro, furono riuniti i seguenti atti:
a) Quaderno di lettere missive del duca Carlo di Calabria figlio del re Roberto, del re medesimo e dei suoi vicari, dal 20 aprile 1327 al 16 luglio 1330; incompl.
Cart. in fol., c. 28 n. mod.

b) Hoc est registrum licterarum missarum et remissarum pro Comune Prati, tempore potestarie nobilis viri dom. Ugolini de Vicedominis de Florentia, Dei et regia gratiza honorabilis potestatis Prati, currentibus annis Domini millesimo Dugentesimo LXVIIII, ind. XIII.
Sono 34 lettere, dal gennaio al 2 luglio. R. Piattoli le pubblicò integralmente nell'op. cit.
Membr. in fol., c. 8 n. mod.

c) Hic est liber licterarum missarum et remissarum per Comune et Comuni Prati hic registratarum per me Michelem not. filium Bernardini de Colle scriba[m] dicti Comunis, tempore dominatus honorabilis viri dom. Ranerii Tempesta de Colle, sub annis Domini millesimo CCLXXXI, ind. X.
Sono 6 lettere, dal 12 gennaio al 9 maggio 1282. R. Piattoli le pubblicò nell'op. cit.
Membr. in fol., c. 3 n. mod.

d) Copia di un breve del pontefice Clemente IV, dato da Viterbo nonas junii pontificatus nostro anno secundo (13 giugno 1266), col quale incarica maestro Bartolommeo detto Saraceno, suo cappellano, di impedire la riscossione di una libra che aveva destato torbidi in Prato. R. Piattoli ha datato e pubblicato questo breve nel Bull. dell'Istituto Storico Ital. e Archivio Muratoriano.
Membr.

e) Frammento del registro di lettere del secondo semestre del 1282.
Sono 4 lettere, dal 27 giugno al 10 agosto. R. Piattoli le pubblicò in Archivio storico ital. cit.
Membr., c. 1 strappata e macchiata nella parte superiore, con perdita dell'intitolazione.


1266 giu. 13 - 1330 lug. 16
542(848 - I D)
Lettere del secolo XIV
In questa cartella sono raccolte 623 lettere sciolte pervenute al Comune, salvo poche, nel corso del secolo XIV; in gran parte trattano della guerra condotta da Castruccio contro Firenze, Prato e Pistoia.
Il Casotti diede loro un primo ordinamento indicando anche nel tergo di molte il nome del mittente e Amadio Baldanzi le raccolse in vari fascicoli, dei quali rimane qualche copertina. Il Badiani nel 1884 ne fece un nuovo computo e ne aggiunse altre trovate nei Diurni. Tutte queste lettere hanno sofferto assai l'umidità; molte sono strappate e macchiate, non poche illeggibili. In tale stato le trovò anche il Badiani. Sono divise in sei fascicoli:
1. Lettere del Comune di Firenze e dei suoi ufficiali al Comune di Prato, in num. di 213.
2. Lettere del Comune di Pistoia e dei suoi ufficiali al Comne di Prato, in num. di 161.
3. Lettere di ambasciatori pratesi in Firenze, Pisa, Pistoia e S. Gimignano, in num. di 47.
4. Lettere dei Comuni di: Bacchereto (6), Bologna (13), Carmignano (13), Castelfiorentino (1), Castelfranco (4), cerreto (1), Fucecchio (1), Lucca (3, delle quali 1 di Castruccio), Montecatini (2), Montemurlo (2), Montepulciano (1), Perugia (1), Pescia (1), Pisa (2), S. Miniato (5), Siena (6), Tizzana (4), Volterra (1); vi sono anche 16 missive del Comune di Prato e 4 spedite dal Conte di Mangona.
5. Lettere di diversi: Abate di Pacciana (2), Abate di Settimo (1), Acciaioli Alamanno capit. di Prato (1), Acciaioli Dardano (3), Acciaioli Ruggero frate domenicano in Pistoia (1), Agnolo capit. di Prato (1), Agostino di Cristofano (2), Albertini Fenzio conte pal. (1), Adimari Alamanno (2), Adimari pepo (1), Amieri Zanobi (1), Arrigo di Vanni a Ranuccio di Camante (1), Arrigo da S. Miniato (1), Battifolle conte Simone (5), Bartolo (1), Bartolo di Manetto (2), Bartolommeo proposto di S. Stefano (2), Bertrando vicario degli eredi di re Carlo d'Angiò (1), Bindo notaro dei capitani di Prato in Tizzana (1), Bonaiuto (1), Boninsegna di Tolomeo (1), Bucelli Talento podestà di Prato (3), Buondelmonti Gentile ed altri familiari (1), Cello (1), Camugliano guardiano di Iolo (1), Cardona Raimondo (1), Cavalcanti Ciampolo (1), Cavicciuli Alamanno (1), Ceuli Celetto (1), Corradino (1), Corsini Tommaso dottore di legge (1), Cozzano (1), Detto da Pistoia (1), Duca di Calabria (1), Durazzo di Lapo (1), Fatinelli Ghianduccio (1), Fatino e Filippo ambasciatori (1), Ferracani Fazzino di Guido (2), Ferralupo (4), Filippo di Sangineto (1), Foligno di Coppia (1), Fortebracci Giovanni (1), Francesco di Nuccio (1), Frate Andrea (1), Fra Federico guardiano dei frati minori di Prato (1), Frati minori - provinciale dei (1), Frati domenicani - superiore dei (1), Gente sorella del card. Niccolò (1), Gianfigliazzi Rinaldo (2), Guazzalotti Bertoldo e Filippo (1), Guazzalotti Chiolo (3), Guazzalotti Chiolo e Guido del Cinque capitani dei pratesi contro Castruccio (2), Guazzalotti Datino (1), Guazzalotti Iacopo (1), Guido del Cinque (1), Guiglianti Stefano canonico a Faenza (1), Iacopo Testa da Città di Castello (1), Lapo di Angiolo (1), Lapo di Bindo (1), Lolo (1), Manetti Salvetto vicario di Prato (2), Manfredi e Spedalieri (1), Mannaia di Vanni (2), Mazzamuti Bernardo di Guccetto capitano dei pratesi contro Castruccio (4), Mazzeo di Migliorato (1), Michele di Bandino da Montecatini (1), Nuccino (1), Pazzi Francesco podestà di Prato ed altri familiari (5), Pietro di Pace da Fonte Ilice (1), Pietro di Pucciarello (1), Pipini Ubaldo (1), Puccino di Bonaguida da Montecatini (1), Re di Sicilia - Ciambellano del (1), Sacco di Castellano (4), Spini Geri (2), Stefano di Niccolò da Poggibonsi, sopra il catasto da farsi (1), Strozzi Francesco capit. in Pistoia (1), Strozzi Giovanni (1), Strozzi Piero prov. dei Domenicani (1), Struffaldo di Cennino ufficiale in Ancona (1), Tegrimi Paolo da Pistoia (1), Tornaquinci Biagio (1), Ugelletto canonico e vicario di Prato (1), Vannuccio di Giunta e Ciardo di Falcuccio da Signa (1), Vescovo di Firenze Francesco (1), Vescovo di Pistoia Baronto (1).
Segue un fascicolo con 95 lettere strappate e macchiate in modo che è difficilissima la lettura e spesso è impossibile ricavare il nome dei mittenti.
sec. XIV
543-566(849-872 - I D)
Registri di suppliche, informazioni e lettere dal marzo 1550 all'aprile 1724
I registri 849-853 e 863-865 contengono in copia le suppliche munite dei rescritti sovrani e le commissioni spedite al Podestà, poi Commissario, per l'esecuzione; i registri 854-862 e 866-872 sono copiari di lettere missive e responsive tenute dal Cancelliere del Comune. I primi quattro volumi non hanno repertosio; i successivi invece sono provvisti di repertori più o meno ampi, eccetto quelli distinti coi num. 861-864 e 872.
Tutti i registri hanno le carte numerate nella parte scritta; in fine al vol. 859 trovansi 36 lettere sciolte, del sec. XVII.
Nella parte interna della copertina del registro 854 si legge la seguente nota sincrona:
Terra di Prato nel 1338 si trovava bocche dodicimilacinquecento il Contado novemilacinquecento.
Anime et bocche che si trova la Terra et Contado l'anno 1591 sono tredicimilanovecentonovantaquattro.

Numero N. antico Anni
dal al
543 849 1550 1568
544 850 1566 1582
545 851 1582 1598
546 852 1598 1613
547 853 1610 1616
548 854 1615 1621
549 855 1622 1623
550 856 1623 1624
551 857 1624 1626
552 858 1626 1630
553 859 1630 1633
554 860 1638 1638
555 861 1638 1646
556 862 1638 1646
557 863 1639 1640
558 864 1646 1654
559 865 1646 1659
560 866 1659 1674
561 867 1674 1695
562 868 1695 1777
563 869 1654 1665
564 870 1665 1681
565 871 1681 1694
566 872 1694 1724




1550 mar. - 1777
567-570(873-876 - I D)
Registri delle lettere spedite colla bolgetta degli anni 1778-84
In questi libri sono indicate numericamente giorno per giorno le lettere che il Vicario del Tribunale di Prato consegnava al Cancelliere comunale per la spedizione nella bolgetta e quelle che il Cancelliere riceveva da Firenze per il recapito allo stesso magistrato.

Numero N. antico Anni
dal al
567 873 del 1778
568 874 del 1779
569 875 1780 1781
570 876 1782 1785




1778 - 1785
571(572 - I A)
Negozi di vari tempi
Filza in 4° di carte sciolte n. n. e messe alla rinfusa senza nessun ordine. È la prima delle Filze di Cancelleria; in essa notiamo gli affari seguenti:
Oratorio di S. Lorenzo dei Casini: atti della causa sostenuta dal Comune per il diritto di presentazione al benefizio suddetto, sec. XVIII.
Trasferimento del mercato del bestiame dal Mercatale fuori di Pratp: reclami del sec. XVIII.
Cause e ricorsi diversi ai Signori Nove, sec. XVIII.
Scolari - Restituzione di alimenti nel caso di abbandono degli studi. Copia di rescritto del 1644.
Ricorso dell'Arte dei Legnaioli.
Carte relative al Monte Pio e agli Spedali, sec. XVIII.
Carte dell'Opera e chiesa di S. Maria delle Carceri; dell'Opera del Sacro Cingolo; dei Ceppi e della Comunità del Contado.
Si ha quindi un fascio di carte sulle fortificazioni e milizie, sul passaggio di truppe, ecc., e una nota di spese per le fortificazioni fatte su disegno di Baccio del Bianco nel 1643 ai bastioni, porte e rocca di Prato; le spese per festini e veglie fatte in onore delle truppe spagnole dalla nob. Accademia dei Crescenti nel febbraio 1735.
Nel seguito si hanno documenti sui patroni della chiesa di S. Marco, il Seminario, le Monache di S. Trinita, l'Opera della Vergine del Soccorso, il Collegio Cicognini, l'acqua delle fonti cha va al Vescovado e alle case Leonetti e Novellucci, la Sapienza, le Compagnie del Gherone e del Corpus Domini, il Teatro pubblico; istanze varie, sussidi, conferimento di impieghi pubblici, di doti e di gabelle; lavori agli edifici pubblici, riparazioni alle strade, affari di compagnie e congreghe, relazioni, sentenze e informazioni di affari, del XVIII secolo.
1643 - sec. XVIII
572(573 - I A)
Negozi di vari tempi
Filza in 4° di carte sciolte n. n. in gran parte del tempo del cancelliere Benamati (1553-58). Contiene:
Libro di fedi, querele e istanze, del settembre 1620, num. da c. 1305 a c. 1364; relazioni della ragione dello Spedale della Misericordia (1523), del Monte di pietà, dei Ceppi e dell'Opera del S. Cingolo (1554); carte relative al Capitolo, canonici e cappellani di S. Stefano, alla Sapienza, all'Opera delle Carceri; note d'entrata e uscita del Comune (1554); calcolo della spesa fatta allo Spedale sudd. dal 14 agosto 1588 al 31 maggio 1589; istanze di frati, monache e confraternite varie; carte dei maestri delle Scuole, dei lastrici e delle Stinche; rapporto di Biagio Mercatanti sul podere di Giovanni Marchiani nel contado di Pisa (sec. XVI).
1523 - 1620 set.
573(574 - I A)
Negozi di vari tempi
Filza in 4° di carte sciolte n. n. molte del tempo del cancelliere Taglieschi (1585-1609), con istanze di doti (sec. XVII); appunti per i Capitoli del Monte (sec. XVI)), domande d'impiego e lettere di maestri delle Scuole; documenti intorno a varie Case pie; entrata dello Spedale della Misericordia (1516); vacchetta di prime note di adunanze del Consiglio e del Magistrato (ottobre-novembre 1610); carte di chiese, opere e conventi, sul predicatore della Quaresima; sulla Sapienza e sulla Cappella musicale; note di debitori di tasse; istanza di fra Giovanni da Castiglione, lettore di Sacra Scrittura in S. Francesco.
1516 - 1610 nov.
574(575 - I A)
Negozi di vari tempi
Filza in 4° di carte sciolte n. n. Vi sono riuniti i seguenti documenti:
Atto dei sindaci dell'estimo di Porta Travaglio (1418); comparse varie per l'estimo (sec. XVI); testamento di Iacopo di Piero Novellucci, del 27 agosto 1520; fedi di possesso e repudi d'eredità; procura di Francesco di Biagio de' Marchiani, dottore in utroque nella Curia Romana, del 18 maggio 1520; carte intorno all'Oratorio di S. Maria delle Carceri, Opera del S. Cingolo, Spedale della Misericordia, Ceppi, Monte di Pietà e di diversi monasteri; elenco dei mobili lasciati da Michele Modesti alla sua morte (sec. XVII); framm. di un libro con partite di vendite di stoffe (1496); conto di doti pagate e non pagate dal Ceppo vecchio (1547-50); vie del Contado; posti di studio a Pisa; debitori dei Ceppi (1588?); rapporto di Carlo Bocchineri e di Raffaello Buonamici deputati per l'apparato da farsi per la venuta del Granduca (non datato); lettera in copia di papa Leone X al pievano di Filettole e al canonico Stefano di Sacramoro circa i frati agostiniani di Prato (1518).
1418 - sec. XVII
575(576 - I A)
Suppliche e comparse
Filza in 4° di carte sciolte n. n. al tempo del cancelliere Baroni (1652-84) con framm. di un indice dell'archivio dell'Opera della B. V. delle Carceri (1776-77), deliberazioni e carte varie dell'Opera di S. Macario a Figline, dell'Opera di S. Pietro a Galciana e di S. Giusto, documenti intorno all'eredità Cicognini, al Coro della Cattedrale, al Maestro di cappella; obblighi del fontaniere comunale, ordini e capitoli della Comunità (1653), lettere di Lorenzo Calvi (1653-80) che trattano dell'Oratorio del Palazzo, della vendita della Badia di Grignano, della venuta dei Gesuiti a Prato, della divisione del Vescovado da quello di Pistoia; del p. Serafino Nencini (1658-63) intorno alla causa di beatificazione del p. Benedetto Bacci e al Convento del Palco e del pittore Mario Balassi (1656-57) sui quadri dei Santi protettori; atti sui frati di Certosa, Compagnia della Misericordia, della Sapienza, e di altri enti pii.

Contenuto della busta n. 575 (n. vecchio 576) [MA e OM]
ins. 1 - Indice dei libri dell'Archivio delle carceri.
ins. 2 - Deliberazioni e carte diverse dell'Opera di S. Macario a Figline sec. XVII - XVIII.
ins. 3 - Opera di S. Pietro a Galciana, carte varie sec. XVI - XVII.
ins. 4 - Opera della Pieve di S. Giusto, carte varie sec. XVII.
ins. 5 - Carte varie di cui alcune relative a tasse, a doti, ai Ceppi: elenchi per elezioni a cariche varie ecc. sec. XVI - XVIII.
ins. 6 - a) Introduzione dei Gesuiti in Prato.
b) Eredità del canonico Francesco Cicognini.
c) Coro della Cattedrale.
d) Maestro di cappella e organista.
e) Obblighi del fontaniere.
f) Ordini e Capitoli della Comunità fatti l'anno 1653.
g) Lettre di Lorenzo Calvi (60).
h) Lettere di padre Serafino Nencini da Prato (11).
i) Lettere di Mario Balassi, pittore (2).
ins. 7 - Carte varie in gran parte relative alle doti.
ins. 8 - Carte varie fra cui molte suppliche, istanze, inquisizioni.
ins. 9 - Carte varie fra cui:
- Monte Pio;
- spese straordinarie del fisco, 1669;
- armadi della sagrestia della Cappella dell'Opera del Cingolo;
- nota di pigionali della Comunità delle case e botteghe;
- conto per la fattura di due angioli;
- distribuzione della paglia.
ins. 10 - Carte varie tra cui alcune relative:
- alla Sapienza;
- al Monte vecchio;
- a spese per livree dei donzelli, del Podestà, per opere in muratura in Comune;
- al salario di un cerusico.


1653 - 1777
576(577 - I A)
Atti &c. 1523-55
Filza in 4° n. n.; degni di nota i seguenti affari: Ragione dello Spedale del Dolce (1 luglio 1523); libro di stanziamenti dei Conservatori di Sanità (1527-28); rapporto sulle differenze tra i due Ceppi (1535); nota delle spese fatte per l'adornamento della Pieve per le esequie di Maria Salviati; bando del Podestà sulla pace tra Carlo V e Francesco I. Molte carte di questa filza riguardano magistrature pubbliche, enti pii e monasteri. Vi sono lettere di Iacopo Polverini, Pier Francesco Ricci e Giovanni Miniati.
1523 - 1555
577(578 - I A)
Atti &c. 1556-64
Filza in 4° n. n. In questa filza sono raccolte lettere e documenti riguardanti l'eredità di Domenico Giuntalodi fondatore della Sapienza, ma in cattivo stato per umidità. Vi sono anche: un quaderno di prime note delle adunanze dei Priori e del Consiglio Generale, con minute di lettere, da luglio a tutto ottobre 1558; documenti delle Case pie e lettere di Pier Francesco Ricci.
1556 - 1564
578(579 - I A)
Atti &c. 1565-75
Filza in 4° di c. 956. A c. 10-11 è la nota degli arredi ricevuti da Camillo Cristiani e Andrea Comparini, deputati sopra la venuta della principessa Giovanna (1565); le c. 13-25 riguardano la Sapienza; le c. 55-56 son lettere di mons. Beccadelli e nelle c. 397-401 è descritto il conto tenuto da Andrea Verzoni dei danari spesi per rifare una cantonata alla torre del Palazzo dei Priori (1571).
1565 - 1575
579(580 - I A)
Atti &c. 1574-89
Filza in 4° di c. 651 al tempo del cancelliere Bava. Contiene di più notevole: l'elezione di tre medici e loro obblighi; lettera di fra Filippo Guilliccioni sul riconoscimento di Bianca Cappello a granduchessa; nota delle osterie di Prato; donazione di Giuliano Leonetti all'Opera delle Carceri; causa tra Bertoldo Guazzalotti e Giovanni Bini per una cappella posta nella Chiesa di Parmigno; ordini dei Buonomini delle Stinche.
1574 - 1589
580(581 - I A)
Atti &c. 1590-99
Filza in 4° di c. num. da 653 a 689 e poi bianche, salvo la numerazione che riprende da 718 fino a 743. Vi sono i seguenti documenti degni di nota: Imposizione del Cavalciotto, greti e renai, acqua della Setta da mandarsi in Bisenzio, disegni di questo fiume al Ponte Mercatale e a Vernio, rottura di argini, gore e mulini; stima delle case di Livorno comprate dai Ceppi; allivellazione di case dell'Opera delle Carceri, con schizzi a penna; nota dei disubbidienti all'ordine di nettare e scavare i fiumi.
1590 - 1599
581(582 - I A)
Atti &c. 1600-5
Filza in 4° di c. 720 al tempo del cancelliere Taglieschi. Contiene fra l'altro: carte sulla vendita della foglia dei gelsi dei fossi, carbonarie e bastioni; la nota dei danari spesi da Anton Francesco Spighi, governatore dell'Opera del S. Cingolo, per la nuova campana grossa di Duomo; ordine per il restauro delle vetrate del Duomo e di S. Agostino; carte intorno ad una lite sul Cavalciotto e le gore e sulla costruzione del Ponte di Gamberame; albero genealogico della famiglia Coppini; notizie sulla famiglia del Gabellotto; lodo sulla vertenza sorta intorno all'eredità di Iacopo Montecuccoli da Prato.
1600 - 1605
582(583 - I A)
Atti &c. 1606-10
Filza in 4° di c. 725 al tempo del cancelliere Taglieschi. Sono in gran parte suppliche e rescritti riguardanti affari di Case pie e di Enti religiosi.
1606 - 1610
583(584 - I A)
Atti &c. 1611-17
Filza in 4° di c. 866 al tempo del cancelliere Francalancia. La c. 63 è la minuta della domanda per fare Prato città episcopale, del 16 febbraio 1611; a c. 428 si tratta dei restauri all'edificio delle Scuole; da c. 799 in poi si ha l'ordine dei SS. Nove di erigere la Chiesa della Madonna della Pietà secondo il disegno di Gherardo Mechini (3 novembre 1617) e altri documenti relativi all'Opera.
1611 - 1617
584(585 - I A)
Filza di Lettere et Atti 1610-20
Filza in 4° n. n. al tempo del cancelliere suddetto. Tra le molte lettere ricevute e le minute delle risposte vi sono i documenti seguenti: Data dei beni di Piero Dragoni; costruzione della Chiesa della Madonna della Pietà, con lettere di Gherardo Mechini e G. B. Cennini; istanza del Comune al Nunzio Apostolico di Firenze perché Prato sia esentata dalla giurisdizione del vescovo di Pistoia; ordini di ostensione del S. Cingolo a varie persone; nota delle monache assegnate dal Sinodo Pratese ai monasteri di Prato (1662); nota delle entrate dei monasteri e delle loro portate (1680).
1610 - 1680
585(586 - I A)
Filza di Lettere al tempo di mess. Francesco Ansaldi Cancelliere della Comunità
Filza in 4° di c. 629, con repertorio, dal 1621 al 1626. Son lettere di magistrati fiorentini, di principi e prelati.
1621 - 1626
586(587 - I A)
Fogli volanti al tempo di mess. Francesco Ansaldi Cancelliere dal 1621 al 1627
Filza in 4° num. fino alla c. 1208 e altre n. n., con repertorio strapp. in parte. Carte sul Monte Pio e sulla fabbrica delle nuove Scuole, con una lettera dell'architetto Giulio Parigi; note sui luoghi di monte lasciati da Filippo Modesti per posti di studio; spoglio dei debitori dell'Opera del S. Cingolo; rapporti di ragioni delle Case pie.
1621 - 1627
587(588 - I B)
Filza di suppliche, lettere et altro al tempo di M. Vincenzo Mainardi Cancelliere dal 1627 sino al 1632
Filza in 4° di c. 1493 n. ed altre n. n., con repertorio. Segnaliamo i seguenti affari: Peste e festa della Concezione in S. Maria delle Carceri; processo per la cittadinanza fatto dal Nunzio Giglioli; eredità di Guglielmo degli Undici; Luca Mannucci da Prato, vicario generale della Congregazione Leccetana dell'Ordine di S. Agostino, raccomanda un predicatore per la Quaresima; note dei lavori ai ponti e alle fogne e di restauri ai lastrici presentate dal Provveditore del Comune; restauri alla Chiesa di S. Donato; relazione di Girolamo Benamati sui ripari da farsi a S. Cresci e a Campi; fabbrica delle nuove Carceri; Girolamo Mannucci deputato dal Comune a provveder l'olio; benedizione della Chiesa del Camposanto della Compagnia del Pellegrino; disegno e piante delle nuove Scuole.
1627 - 1632
588(589 - I B)
Atti 1631-36
Filza in 4° di c. 1287 a tempo del cancelliere Cammillo Rigoli. Contiene: Breve informatione in che stato e grado si ritrovi la cittadinanza di Prato: è una narrazione delle pratiche fatte per dichiarare Prato città che arriva fino all'anno 1634; la Compagnia di S. Rocco chiede un'elemosina per levar l'umido dal muro dell'altar maggiore, «che fa danno alla tavola di ecc.mo pittore»; istanza dei canonici del Duomo per fare accrescere il Coro e informazione relativa; costruzione di una cappella alla Compagnia del Rosario; affari di Sanità; il pittore Balassi si offre di fare il quadro della Madonna della Pietà; restauri ai bastioni, al cassero e alla Fortezza; lettera di Giov. Franc. Buonamici alla moglie Alessandra Bocchineri; rapporti e saldi delle Case pie e del Camarlingo generale.
1631 - 1636
589(590 - I B)
Lettere &c. 1633-37
Filza in 4° di c. 701, con repertorio.
1633 - 1637
590(591 - I B)
Filza di lettere, suppliche et atti al tempo di Mess. Girolamo Buonaccorsi dalla Città di Colle di Val d'Elsa Cancelliere di Prato l'anno 1637 e 1638
Filza in 4° di c. 488, con repertorio; ve ne sono alcune sul nuovo Coro del Duomo. In fine i rapporti e saldi delle Case pie.
1637 - 1638
591(592 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Lodovico Ridolfi di S. Gimignano dal 1638 al 1649
Filza in 4° num. per affari, con parte di repertorio. Notiamo il processo della cittadinanza; il compimento del Coro del Duomo affidato a Cesare Cennini; una richiesta di paga e di arnesi da parte di muratori per il servizio del fuoco; istanza degli ortolani per tornare a vendere sul mercato; cofano del S. Cingolo; fontana da farsi e ricorso Naldini; l'Accademia dei Semplici fa la commedia per la seconda volta; restauro della Chiesa di S. Domenico.
1638 - 1649
592(593 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Lodovico Ridolfi di S. Gimignano dal 1638 al 1640
Filza in 4° num. per affari di seguito alla precedente. Contiene: fedi di medici; carte dei maestri delle Scuole e nomine ad impieghi; descrizione dei fuochi e delle bocche della città e del contado (1642); rapporti di saldi di Case pie.
1638 - 1642
593(594 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Lodovico Ridolfi di S. Gimignano Cancelliere dal 1640 al 1650
Filza in 4° di c. 553 con ordini per la mostra del S. Cingolo a persone varie; rapporto dell'arch. Baccio del Bianco sui restauri da farsi alle porte, mura e baluardi, con la pianta delle cinque porte; tavola del Balassi per la Chiesa della Madonna della Pietà; affari di milizie; restauro della Chiesa di S. Domenico, con una lettera di Baccio del Bianco; lettere di Francesco Cicognini e di Geri Bocchineri circa la costituzione della Diocesi.
1640 - 1650
594(595 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Lodovico Ridolfi di S. Gimignano Cancelliere dal 1640 al 1650. IIII
Filza in 4° num. da c. 554 a 713 e il resto n. n. Vi sono lettere degli anni 1638-39. Citiamo questi affari più importanti: Provvedimenti per la mancanza di acqua irrigua; costituzione della Mensa vescovile; affari di milizia; condotto della nuova fonte; memoriale per ottenere la restituzione ai pratesi del governo della Badia delle Sacca; ristretto del numero delle persone ecclesiastiche tanto secolari quanto regolari (1639>); Coro del Duomo. Sparse qua e là si trovano lettere di Domenico Pandolfini, Geri Bocchineri e Paolo Verzoni.
1638 - 1650
595(596 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Antonio Bardi Cancelliere dal 1650 al 1652
Filza in 4° di c. 607 con carte relative al Monte di Pietà e all'Opera della Madonna della Pietà; notizie sull'Oratorio di S. Antonio alle tre gore; lite circa l'eredità di Buonamico Buonamici; affare della cittadinanza e del vescovado; costruzione del Teatro; lavori all'altare del S. Cingolo e incatenamento delle volte del Duomo, con lettere di Pier Francesco Silvani; restauro della Chiesa di S. Domenico, con lettere di Baccio del Bianco; lavori per il condotto della fonte; descrizione delle persone e delle bestie da frutto. Vi sono lettere di Paolo Verzoni e di Domenico Pandolfini.
1650 - 1652
596(597 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Antonio Bardi Cancelliere dal 1650 al 1652. II
Filza in 4° n. n. Notiamo i seguenti affari: Specchi di debitori di Case pie e carte relative; regolamento sui posti di studio di Pisa; notizie sulla famiglia Bonsignori; ristretto delle bocche e fuochi della città, sobborghi e contado di Prato (1649); decreto del card. Panfili circa la celebrazione di messe all'Oratorio della Pietà; notizie sulla Sapienza; note di raccolte.
1649 - 1652
597(598 - I B)
Filza di Lettere originali de' Magistrati di Firenze rimaste in Cancelleria al tempo di Mess. Gio. M.a Baroni Cancelliere dall'anno 1652 al 1683
È in 4° n. n. con carte intorno a questi oggetti: Opera del S. Cingolo e delle Carceri; Monte Pio; spese ed elemosine per i prigioni; note delle provvisioni e ricognizioni pagate da Case pie ai loro ministri (1681); notizie sul Provveditore di grascia; relazione sullo stato dei monasteri (1682); nota degli obblighi dei Ceppi per soddisfare i legati pii; palio per S. Antonio da Padova; volte del Duomo; relazione dello stato della Comunità (1681); costruzione delle nuove case sul Mercatale.
1652 - 1683
598(599 - I B)
Fogli volanti al tempo di Mess. Gio. M.a Baroni Cancelliere dall'anno 1652 al 1684
Filza in 4° num. per affari, con documenti sulle riforme statutarie del 1675, 1679 e 1683; sul palio di S. Antonio; sulla fondazione del Seminario dei chierici; sul Teatro delle commedie; sul condotto delle fonti; sull'Oratorio del Palazzo comunale; sulle volte del Duomo. Vi sono anche numerose note di parati presi in prestito da vari conventi per le feste in occasione del matrimonio del Principe primogenito (1661); scritture concernenti il patronato della Chiesa di Narnali spettante al Ceppo Vecchio e al Monastero di S. Caterina; ordini di ostensione del S. Cingolo a persone diverse; carte intorno ai Ceppi e ai loro beni; una raccolta di note su chiese, opere e compagnie per le decime ecclesiastiche; una nota dei luoghi pii di Prato e una delle confraternite rurali.
1652 - 1684
599(600 - I B)
Fogli volanti diversi al tempo di Mess. Gio. M.a Baroni Cancelliere dall'anno 1652 fino all'anno 1684
Filza in 4° di c. 864. Citiamo i seguenti affari: Teatro delle commedie; acquisto da Ferdinando Tacca del Crocifisso per il Duomo; nota dei danari pagati dal Comune, Potesteria e Contado al Magistrato dei Nove dal 1640 al 1664; ordini di ostensione del S. Cingolo a persone diverse; condotto delle fonti; ordini sopra il governo dell'Opera del Crocifisso del Carmine; scritture della Badia delle Sacca; nota delle masserizie date per la casa episcopale; nota della repartizione fra i cittadini degli scudi 2000 regalati al Principe primogenito per dono di nozze; atti di una causa col Monte Pio intitolati Pro filiis et heredibus dom. Luce de Roncionibus de Prato; albero genealogico e notizie della famiglia Casini; lettere sulla consegna di libri ai Padri Cappuccini; memoria della morte del padre Benedetto Bacci.
1652 - 1684
600(601 - I B)
Lettere 1654-73
Sono le lettere spedite dal Soprassindaco dei Nove al Cancelliere del Comune per affari pubblici.
Filza in 4° n. n.
1654 - 1673
601(602 - I B)
Lettere 1674-81
Lettere c. s.
Filza in 4° n. n.
1674 - 1681
602(603 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Frilli da Pistoia Cancelliere. Filza di Lettere del Magistrato de' SS. Nove e Decreti e Scritture dal 1684 al 1688
Con repertorio, di c. 2017. Da notarsi questi oggetti: erezione del Seminario; libreria dei PP. Cappuccini; parati del Duomo; rinnovo dei ritratti dei benefattori; regalo per le nozze del Principe; volte del Duomo.
1684 - 1688
603(604 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Frilli da Pistoia Cancelliere delle Comunità di Prato. Lettere di Magistrati e altre scritture e fogli volanti da l'anno 1689 a 1693
Con repertorio, di c. 1251 e altre n. n.
1689 - 1693
604(605 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Ridi Citt. Fior.no. Filza di Lettere magistrali, Decreti et altre scritture dal 1693 al 1695
Con repertorio, di c. 1367.
1693 - 1695
605(606 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Ridi Citt. Fior.no. Filza di Lettere magistrali, Decreti et altre scritture dal 1696 al 1699
Con repertorio, di c. 1691.
1696 - 1699
606(607 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Ridi Cittad. Fior.no. Filza di Lettere magistrali, Decreti et altre scritture dal 1699 al 1703
Con repertorio, di c. 1971.
1699 - 1703
607(608 - I B)
Al tempo di Mess. Alessandro Ridi Citt. Fior.no. Filza di Lettere magistrali, Decreti et altre scritture dall'anno 1703 all'anno 1707
Con repertorio, di c. 2030.
1703 - 1707
608(609 - I B)
Filza di Lettere magistrali, e Decreti et altre scritture al tempo di Mess. Alessandro Ridi Cittadino Fiorentino Cancelliere dall'anno 1707 al '10
Con repertorio, di c. 901.
1707 - 1710
609(610 - I C)
Filza di Lettere magistrali, Decreti et altre scritture al tempo di Mess. Girolamo Ponzò di Fivizano Cancelliere l'anno 1710 al 1712
Con repertorio, di c. 825.
1710 - 1712
610(611 - I C)
Filza di Lettere magistrali e Decreti al tempo di Mess. Girolamo Ponzò da l'anno 1712 a tutto il 1714
Con repertorio, di c. 755.
1712 - 1714
611(612 - I C)
Filza di Lettere, Decreti, et altro dall'anno 1714 al 1718 al tempo di Mess. Girolamo Ponzò Cancelliere
Con repertorio, di c. 1288.
1714 - 1718
612(613 - I C)
Filza di Lettere, Decreti, et altro da l'anno 1718 a l'anno 1720. Scritture attenenti alla Causa tra la Depositeria Generale di S. A. R. e i Ceppi, terminata al tempo di Mess. Girolamo Ponzò Cancelliere
Precede il repertorio, in cui sono registrati anche altri affari. Gli atti della causa sopra accennata occuparono l'ultima parte della filza, da c. 679 a c. 935.
1718 - 1720
613(614 - I C)
Fogli sciolti al tempo del Cancelliere Girolamo Ponzò
Contiene: Scritture riguardanti i privilegi delle Arti pratesi: sono le carte di una causa promossa dagli artigiani pratesi contro l'Ufficio della grascia di Firenze (1700);
Processo tra Domenico di Rocco Cicambelli e mess. Giuliano Guizzelmi deputati dalla Comunità in ordine a godere o non godere certi uffici (1631);
Carte dell'Opera del Cingolo, delle Carceri e del Monte Pio;
Libro dell'entrata e uscita di Giov. di Girolamo Marcovaldi sostituto camarlingo del Comune (1555);
Miscellanea intorno ad affari di Aliastrico, delle case dei Ceppi a Livorno, sulle Arti libere e sul Monastero Scarioni di Napoli.
1555 - 1700
614(615 - I C)
Filza di Lettere, Decreti et altro dall'anno 1720 al 1724 al tempo di Mess. Girolamo Ponzò Cancelliere
Con repertorio, di c. 1307.
1720 - 1724
615(616 - I C)
Filza di Lettere, Decreti &c. dal 1724 al '27 al tempo di Mess. Antonio Domenico Puccini Cancelliere
È num. fino a c. 616. Diamo un cenno dei più importanti affari: Albero genealogico e notizie della famiglia Spighi; Simone Vannetti chiede il pagamento del ritratto del Granduca da lui dipinto; riforma della Compagnia di S. Giov. Decollato detta della Giustizia; opuscolo intitolato: Praten. libertatis Artium per la Comunità della Città di Prato con l'Uffizio della grascia della Città di Firenze, stampato in Firenze presso il Paperini nel 1728; ordini di ostensione del S. Cingolo a persone varie; uffiziatura Manassei e del Cherico. Seguono carte di Enti pii pratesi e quindi una raccolta di documenti sul Contado, fra cui carte intorno alla Chiesa di S. Lorenzo a Montalbiolo e note dei pigionali delle Ville.
1724 - 1728
616(617 - I C)
Filza di Lettere, Decreti ec. dal 1727 al 1729 al tempo di Mess. Ant. Dom. Puccini Cancelliere
Non è num. e contiene istanze e copie di partiti circa impieghi pubblici, conferimento di posti di studio, provviste di benefizi ecclesiastici, appalto di gabelle, ecc. ecc.
1727 - 1729
617(618 - I C)
Filza di Lettere ec. dal 1729 al '33 al tempo di M. Ant. Dom. Puccini Cancelliere
Non è num. e contiene affari analoghi alla precedente.
1729 - 1733
618(619 - I C)
Filza di Decreti di sussidi dotali dal 1729 al '34 al tempo di Mess. Ant. Dom. Puccini Cancelliere
Non numerata.
1729 - 1734
619(620 - I C)
Filza di Lettere ec. dal 1733 al '34 al tempo di Mess. Ant. Dom. Puccini Cancelliere
Num. fino a c. 431 e poi bianca, con affari analoghi a quelli delle filze 617 e 618. Citiamo la Nota dei giorni, feste e Uffizi Doppi nei quali si suonava l'organo della Cattedrale.
1733 - 1734
620(621 - I C)
Puccini. Lettere de' Sig.ri Nove et altre da l'anno 1727 al 1738
Non numerata.
1727 - 1738
621(622 - I C)
Puccini. Comprende le lettere di Tribunali e Ministri diversi come all'Indice dall'anno 1731 a l'anno 1738
Manca l'indice e non è numerata.
1731 - 1738
622(623 - I C)
Puccini. Comparse. Petizioni e Dechreti diversi dall'anno 1728 a l'anno 1736
Non numerata.
1728 - 1736
623(624 - I C)
Puccini. Sussidi caritativi e dotali da Ceppi da l'anno 1728 all'[anno] 1743
Non numerata.
1728 - 1743
624(625 - I C)
Santucci. Lettere del Sig.re Sen.re Soprassindaco e de' Sig.ri Nove dall'[anno] 1738 al 1744
Non numerata.
1738 - 1744
625(626 - I C)
Santucci. Lettere di Monti Pii, Imposizioni, Monte Redimibile, Farine, Ufiziali di Sanità, Ufiziali di Decime, Ministri e Tribunali diversi, decreti et altro dall'[anno] 1738 al 1744
Non numerata.
1738 - 1744
626(627 - I C)
Santucci. Comparse, Petizioni e Giustificazioni dall'anno 1738 al 1744
Non numerata. Citiamo come cose più notevoli: la demolizione di un bastione alla Porta Pistoiese; notizie sulla famiglia Carnesecchi; entrata e uscita della Chiesa di S. Pier Forelli; perizia degli Stefani per fare l'altare d'argento del S. Cingolo; note dei legnaioli e muratori per la Guardia del fuoco; fogli relativi al Pasco di Tavola.
1738 - 1744
627(628 - I C)
Pescetti. Lettere dei SS. Nove dal 1744 al 1750
Filza di c. 505.
1744 - 1750
628(629 - I C)
Pescetti. Lettere del S. Sen. Soprasindaco, Decreti e Partiti de' SS. Nove, Lettere della Deputazione de' Monti Pii e suoi Decreti dall'anno 1744 al 1750
Filza di c. 1010.
1744 - 1750
629(630 - I C)
Pescetti. Negozi particolari notabili dall'anno 1744 al 1750
Filza di c. 718, con carte sui seguenti affari: Soldati invalidi mantenuti dai Ceppi; nota delle pecore della montagna; lettere di Iacopo Polverini; inventario dei libri dell'Arte dei calzolai; repertorio dei libri, filze, cartapecore e fogli dell'Archivio comunale; mercato del bestiame e appalto delle carni; allastrico e controversia dei muriccioli; ponte di Vaiano; Opera di S. Macario a Figline; inventario e appalto dei bastioni; giustificazioni per la carica di cancelliere vescovile.
1744 - 1750
630(631 - I C)
Pescetti. Comparse, petizioni e giustificazioni dall'anno 1744 al 1750. Quarta filza
È num. fino a c. 1100. Segnaliamo i seguenti affari: Lite tra l'Arte dei fabbri e quella dei legnaioli circa la precedenza; corsa del palio per S. Niccolò, corsa della bandiera per S. Agostino, corsa dei cavalli per la Madonna del Giglio; Stanziamento di spesa per fare il calcio; pratiche per eleggere S. Caterina de' Ricci compatrona di Prato; lettere sulle gabelle, imposta delle Ville, riforma del Contado; Pasco di Tavola; lettere di Antonio Martini e di Amadio Baldanzi.
1744 - 1750
631(632 - I C)
Pescetti. Farine, imposizioni, ufiziali di decime, proveditori e maestri della Gabella del sale, ministri e Tribunali diversi. Quinta filza
Carte 442; sono affari degli anni 1744-48.
1744 - 1748
632(633 - I C)
Pescetti. Consiglieri Sig.ri Nove; decreti e partiti; Sig. Senatore Soprassindaco; Monti Pii e decreti dal 1750 al 1752; spoglio di malfattori. Filza VI
Non num.
1750 - 1752
633(634 - I C)
Pescetti. farine, Bigallo, Riformagioni e Architetto di Palazzo; Sanità, Ministeri diversi, Ambasciatore; Cancelliere de' Sig.ri Nove; Convento Scarioni di Napoli; giustificazioni di supplemento di decima, con alcuni rapporti di ragioni dall'anno 1750 all'anno 1752. Filza VII
Non num.
1750 - 1752
634(635 - I C)
Pescetti. Comparse e petizioni dall'anno 1750 al 1752. Filza VIII
Non num.
1750 - 1752
635(636 - I C)
Filza 1a di lettere, atti, decreti e negozi delle due Comunità della Città e Contado di Prato, dall'anno 1752 a tutto l'anno 1760, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1797, con repertori.
1752 - 1760
636(637 - I C)
Filza 2a. Lettere, atti e negozi di riforme di uffizi et altro, delle Stinche, mura e bastioni, dell'appalto generale; allastrico e di lettere diverse, dall'anno 1752 a tutto l'anno 1760, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1574, con repertori.
1752 - 1760
637(638 - I C)
Filza 3a. Lettere, atti e negozi dei Luoghi Pii sottoposti e cioè dell'Opera del S. Cingolo, Opera delle Carceri, Opera del Soccorso, Spedali, Monte Pio, Ceppi, Sapienza, Conservatorio delle Fanciulle Pericolanti, Monastero Scarioni, dal 1752 al 1760, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1930, con repertori.
1752 - 1760
638(639 - I C)
Filza IV. Lettere del chiarissimo Magistrato supremo; lettere, circolari et altre del chiarissimo Sig. Senatore Soprassindaco, ecc.; ordini e risoluzioni di più negozi; dimostrazioni di stipendiati; inventari ecc., dall'anno 1760 al 1770, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 714, con repertorio.
1760 - 1770
639(640 - I C)
Filza V. Lettere, atti e negozi della Comunità della Città e Contado di Prato; ordini e risoluzioni del Magistrato de SS. Nove, della Camera delle Comunità ecc., dall'anno 1760 a tutto l'anno 1770, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1406, con repertorio.
1760 - 1770
640(641 - I C)
Filza VI. Riforme e statuti, imborsazioni, aumenti di uffizi, sostituti, dispute, lettere, atti, grazie della Fiera, Deputazione della nobiltà, cittadinanza ecc., dall'anno 1760 a tutto il 1770, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1432, con repertorio.
1760 - 1770
641(642 - I C)
Filza VII di ordini circolari e regolamenti circa le Chiese curate e benefizi di padronato della Comunità, Luoghi Pii e Regio; notizie et altro ecc., dall'anno 1760 a tutto l'anno 1770, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 699, con repertorio.
1760 - 1770
642(643 - I C)
Filza VIII. Lettere, atti e negozi di Luoghi Pii sottoposti, cioè Opera del Sacro Cingolo, Opera delle Carceri, Spedale, Casa Pia dei Ceppi, Sapienza, Opera del Soccorso ecc., dall'anno 1760 a tutto il 1770, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1367, con repertori.
1760 - 1770
643(644 - I C)
Filza IX. Comparse, petizioni, giustificazioni, stanziamenti; alienazioni di suolo pubblico; Banca attuaria; Gabella del vino; appaltatori di proventi; ufizio e guardie di Grascia; elezioni di predicatori ed altro, come dall'indice, dall'anno 1751 all'anno 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1056, con repertorio.
1751 - 1775
644(645 - I C)
Filza X. Lettere, atti e negozi della tassa di macine della Città, Sobborghi e Contado, dall'anno 1751 all'anno 1775. Rapporti di ragione della Comunità e Luoghi Pii, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 495, con repertorio.
1751 - 1775
645(646 - I C)
Filza XI. Milizie nazionali, reclute, marcie rotte, ordini et altro, dall'anno 1757 all'anno 1774, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Non num. e senza repertorio.
1751 - 1775
646(647 - I C)
Filza XII. Lettere, atti e negozi di fonti pubbliche, allastrico; Capitani di Parte; documenti riguardanti i luoghi di studio del Collegio Cicognini; Collegio Ferdinando; Seminario Ecclesiastico; PP. dell'Ospizio di S. Fabiano; Capitolo della Cattedrale; arti e manifatture pubbliche, dall'anno 1761 al 1775, al tempo di Gio Francesco Conforti cancelliere
Carte 724, con repertorio.
1761 - 1775
647(648 - I C)
Filza XIII di atti e decreti de' Bonomini delle Stinche, dall'anno 1761 al 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti da Castel Fiorentino cancelliere
Carte 399, con repertorio.
1761 - 1775
648(649 - I C)
Filza XIV. Lettere e atti, petizioni, comparse, renunzie di doti della Comunità e Luoghi Pii sottoposti; approvazioni delle medesime; doti lasciate da diversi testatori et altro come dall'indice, dall'anno 1761 all'anno 1775, al tempo di Gio Francesco Conforti cancelliere
Num. fino a c. 1472, con repertorio.
1761 - 1775
649(650 - I C)
Filza XV. Lettere, decreti, atti e negozi diversi dei Monti Pii di Prato; spogli di debitori; dimostrazioni e bilanci; elezioni di ministri ecc., dall'anno 1762 all'anno 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 813, con repertorio.
1762 - 1775
650(651 - I C)
Filza XVI. Lettere, atti e negozi della Camera granducale; riunioni; Uffiziali di Sanità di Firenze; Congregazione dell'Annona e Grascia di Prato, al tempo di Gio. Francesco Conforti, dall'anno 1762 all'anno 1775
Carte 664, con repertorio.
1762 - 1775
651(652 - I C)
Filza XVII. Lettere, atti del Magistrato Supremo della Camera delle Comunità; circolari; spese di sanità; motupropri ed ordini diversi et atti beneficiali, dall'anno 1770 all'anno 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti di Castel Fiorentino cancelliere
Carte 707, con repertorio.
1770 - 1775
652(653 - I C)
Filza XVIII. Lettere, atti, negozi di Luoghi Pii sottoposti, cioè Opera del Sacro Cingolo, Opera delle Carceri, Spedali, Sapienza, Soccorso, Gherone, Compagnia del Pellegrino, Compagnia del Corpus Domini, Conservatorio delle Pericolanti, Opera di Figline e Pasco di Tavola, dall'anno 1770 al 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 636, con repertorio.
1770 - 1775
653(654 - I C)
Filza XIX. Lettere, arti e negozi delle Comunità della Città e del Contado; Seminario Ecclesiastico; Eredità Calvi; Collegio Ferdinando; Collegio Cicognini; Gabella del vino; Deputati agli incendi; proventi; riforme e imborsazioni di Uffizi e lettere diverse, dall'anno 1771 al 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti cancelliere
Carte 1198, con repertorio.
1771 - 1775
654(655 - I C)
Filza XX. Lettere, atti e negozi della Pia Casa dei Ceppi; vendite e allivellazioni di beni, ufiziature e negozi diversi spettanti a detta Pia Casa dei Ceppi, dall'anno 1771 all'anno 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti di Castel Fiorentino cancelliere
Carte 1689, con repertorio.
1771 - 1775
655(656 - I C)
Filza XXI. Nuovi regolamenti generale e particolare; lettere, atti, motupropri e rescritti in seguito di essi, nuove imborsazioni; giustificazioni di decime; negoziato di lastrici et altro come dall'indice, dall'anno 1774 all'anno 1775, al tempo di Gio. Francesco Conforti da Castel Fiorentino cancelliere
Carte 1152, con repertorio.
1774 - 1775
656(657 - I C)
Filza I di motupropri e negozi riguardanti i nuovi regolamenti; ammissioni alla cittadinanza; imborsazione di cittadini; rinunzie di doti e altri affari spettanti alla Comunità, dal 1° dicembre 1775 a tutto settembre 1777, al tempo di Gaetano Mazzini cancelliere
Carte 1132, con repertorio.
1775 dic. 1 - 1777 set. 30
657(658 - I C)
Filza II di affari dei Ceppi, Sapienza, Monti, Conservatorio delle fanciulle, atti beneficiali, Collegio Ferdinando, Collegio Cicognini, tassa di macine, Ufizio della Sanità ecc., dall'anno 1775 al 1777, al tempo di Gaetano Mazzini cancelliere
Contiene anche alcuni affari del tempo del cancelliere Conforti, rimasti fuori dalle filze di esso.
Carte 866, con repertorio.
1775 - 1777
658(659 - I C)
Filza III di lettere riguardanti la Sapienza, Opera del Sacro Cingolo, Opera delle Carceri; alienazioni di beni spettanti ai suddetti Luoghi Pii; campanile dell'Opera delle Carceri; ragioni delle amministrazioni di diversi Luoghi Pii e Comunità; elezione di tre fanciulle pericolanti ed altro, dall'anno 1774 al 1777, al tempo di Gaetano Mazzini cancelliere
Carte 1408, con repertorio.
1774 - 1777
659(660 - I C)
Filza di atti e negozi relativi al Monastero Scarioni di Napoli, raccolti da più tempi, contenenti il sommario del testamento Scarioni, brevi per l'erezione del Monastero, consulti per l'elezione delle fanciulle ecc., distinti per regola di numeri e ordinati in tal guisa nell'anno 1780 come dall'indice
Manca il fascicolo delle poesie pubblicate nella circostanza della prima spedizione di fanciulle, il quale, come dichiara l'indice, trovavasi in ultimo della filza, dalla quale ben si vede essere stato staccato.
Num. per affari, con repertorio.
ante 1780
660(661 - I C)
Filza I. Alienazione di vicoli, domande di risarcimenti di strade, relazioni dei provveditori di strade e fabbriche; domande di concorrenti a detto impiego; rescritti e relazioni per le costruzioni dei ponti di Narnali, Galciana, S. Ippolito; affari delle fonti e altre istanze diverse, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1783, al tempo di Giulio Porrini cancelliere
Carte 825.
1776 - 1783
661(662 - I C)
Filza II. Domanda d'impresari per avere il passo al Teatro dal Salone magistrale; domande di stanziamenti diversi; licenze per le refezioni nelle stanze magistrali; domande e elezioni di portinai; regolamenti di messi; portata di essi e istanze di ben serviti; conferma e elezione dei medesimi; ordini per le fedi di povertà e miserabilità; concessione di dette fedi; ordini per le uccisioni dei cani e istanze dei donzelli per le livree ecc., dall'anno 1775 a tutto dicembre 1783, al tempo di Giulio Porrini cancelliere
Non num.
1775 - 1783
662(663 - I C)
Filza III contenente affari della Camera del sale; proibizioni dei paoli e testoni forestieri; campioni dei nuovi pesi e misure; regolamento dei procacci comunitativi; proventi di deschi; appalto delle carni; decime granducali e condonazioni di debiti; proventi del pan fine e del vino; beni civili; elezioni, conferme e sostituzioni di vicari; strada regia; imposizioni di fiumi; bargelli, caporali, famigli e messi; taglio delle viti sugli argini dei fiumi; tasse dei teatri; tasse dei mulini e altri edifizi; possesso dei vicari; soppressione delle paglie alle reali scuderie; Archivio diplomatico; emolumenti criminali; tassa prediale; gabelle dei contratti; predicatori; notificazione per il ricevimento degli atti della provincia di Siena; domande di attestati e giustificazioni di correzioni ai libri di battesimi, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo di Giulio Porrini cancelliere
Non num.
1777 - 1783
663(664 - I C)
Filza IV di motupropri, ordini, rescritti e circolari riguardanti i nuovi regolamenti; scadenze del dazio e tassa di redenzione; ricorsi e risoluzioni per l'amministrazione economica; provveditore di strade e depositario; visite alle fosse; riduzione dei canoni di generi, tavole di ragguaglio; forestieri concorrenti agli impieghi; nuove istruzioni ai cancellieri; sanità, bestiami, pascoli; discoli al militare; Regia casa di correzione; visite dei cadaveri; decime; credito e debito dei popoli del contado; pubblicazione di leggi e bandi e ordini e elezioni di cancellieri e aiuti; regolamenti per le provvisioni; tariffa delle mercedi per le copie, atti, ecc.; scarceramento di debitori di cibarie; relazioni di distributori e revisori delle imposizioni; eredi del cancelliere Conforti assoluti dalle pene, ecc.; riscontro annuo dei pesi e misure; rapporti di ragioni; avvocato dei poveri carcerati; stimatore del Comune; alienazione delle case della soppressa Comunità del Contado; bilanci di previsione; elezione di chirurghi e ostetrici, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo di Giulio Porrini cancelliere
Non num.
1777 - 1783
664(665 - I C)
Filza V contenente negozi di tassa di macine; Luogo Pio della Sapienza; Monti Pii e del Monastero Scarioni e negoziato di elezione di fanciulle monacande e elezione dell'associatore di esse al Convento Scarioni in Napoli, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1777 - 1783
665(666 - I C)
Filza VI di atti beneficiali, motupropri e circolari riguardanti chiese, canonicati, cappellanie; vacanze e collazioni di chiese curate; compagnie; alienazioni di beni di chiese; ordini sopra la tumulazione de' cadaveri e campi santi. Notizie attenenti al R. Collegio Cicognini; elezione di alunni; alienazione di alcune case al Conservatorio. Collegio Ferdinando e elezione di alunni; riduzione dei posti a favore di altre professioni. Elezione di alunni nel Seminario Vescovile, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1777 - 1783
666(667 - I C)
Filza VII di negozi appartenenti agli Spedali, contenenti il nuovo regolamento, tabelle del vitto per gli infermi e per le persone di servizio. Lettore d'Istituta e ordini per gli scuolari. Elezione di operai. Motuproprio che sottopone gli Spedali al Magistrato; alienazioni, rilasci, doti del Legato Ricci; concessione dell'acqua viva; riattamento della fabbrica; imprestito dei Ceppi; nuovo ragioniere. Soppressione a riunione del Convento di S. Caterina agli Spedali, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1776 - 1783
667(668 - I C)
Filza VIII contenente fedi di età di possidenti; ammissione alla nobiltà e cittadinanza; riassunzione al godimento degli uffizi; domande di esclusione dei possidenti dagli uffizi di luoghi pii. Renunzie dell'impiego di depositario. Assoluzione dalla pena di lire cento al cav. Bonamici. Atti di divieti agli uffici; accettazioni e sostituzioni d'uffizi; giustificazione di malattie dei residenti; domande di possidenti per essere imborsati nelle borse comunitative, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1776 - 1783
668(669 - I C)
Filza IX contenente ordini di consegna e nuova provvista dei mobili del Pretorio; regolamento e atti per il sindacato dei cancellieri comunitativi; ricorsi contro i famigli; consegna di catechismi alle scuole pubbliche; istanze di alienazione di stabili della Comunità; giustificazioni diverse; decreti di privilegiati dei XII figlioli; doti: fanciulle figlie di invalidi ammesse ecc.; rapporti di ragioni dell'Apparecchio; grazie per la Fiera; liquidazione di conti di vecchia amministrazione; assegnazioni di termini al Camarlingo comunale a saldare; lettere per la Quaresima; Spedale di S. Dorotea; lettere dei ragionieri della Camera delle Comunità e altre lettere diverse, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1776 - 1783
669(670 - I C)
Filza X contenente rescritti per l'alienazione dei beni de' Ceppi tanto in Prato che in Livorno; confessioni e composizioni di debiti; liquidazioni dei conti della Camera delle Comunità; cessioni di ragioni livellarie; podere di Palarciano; imprestiti e condonazioni di debiti; ordini per la provvista delle macchine degli incendi; elezione di computisti; ordini e proposizioni per la distribuzione dei sussidi; affari particolari di Livorno; lettere e suppliche diverse, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1777 - 1783
670(671 - I C)
Filza XI contenente il motuproprio e ordini relativi alla soppressione delle Opere e Compagnie rurali della Diocesi di Pistoia. Opera del Soccorso: alienazione di beni. Opera del Crocifisso del Carmine e altri atti e scritture attenenti a dette Opere e Compagnie, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1777 - 1783
671(672 - I C)
Filza XII. Negozi e rescritti di alienazioni di beni dell'Opera di S. maria delle Carceri; istanze di livellari ecc.; riordinazione del nuovo archivio; mercede agli stimatori di case e terre e per il riscontro e separazione delle poste di decima; Cappellania Biagini; Uffiziatura di S. Niccola. Differenze tra il priore, cappellani e cherici; elezione di cappellani, cherici e organista; spoglio di debitori dell'Opera; istanze e atti diversi, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1776 - 1783
672(673 - I C)
Filza XIII di atti e rescritti di alienazioni di beni dell'Opera del Sacro Cingolo; cessioni di ragioni livellarie; condonazione di debiti; lite promossa dal Grassi; pagamento di mercede ai periti; osservazioni dei ragionieri sopra l'amministrazione; granai ridotti ad uso di archivio; provvisioni dei ministri; obblighi del Governatore e Camarlingo; cherici di sagrestia; istanze diverse, dall'anno 1776 a tutto dicembre 1778, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1776 - 1778
673(674 - I C)
Filza XIV contenente il motuproprio della soprintendenza dei Luoghi Pii data al Sindaco e Sottoprovveditore della Camera. Affrancazione di livelli; circolari per le alienazioni e rilasci dei Ceppi e delle Carceri; conteggi del debito de' Luoghi Pii; ordini per la cessione dei livelli condotti avanti l'epoca dei nuovi regolamenti; osservazioni alle ragioni della Comunità. Eredità delle Colombe. Ristretti delle parrocchie; strade ecc., del contado, dall'anno 1777 a tutto dicembre 1783, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1777 - 1783
674(675 - I C)
Filza I. Istanze per risarcimento di strade; occupazioni di suolo. Ammissioni alla nobiltà e cittadinanza. Sindacati; impieghi comunitativi. Leggi, circolari, ecc., dal 1784 al 1787, al tempo del cancelliere Giuseppe Gamucci
Carte 594, con repertorio.
1784 - 1787
675(676 - I C)
Filza II. Contabilità; spese d'olio ecc. per il guardiolo dei malfattori; processali. Imprestiti ai mercanti; tassa di macine; doti e Tiratoio, dall'anno 1784 al 1787, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 714, con repertorio.
1784 - 1787
676(677 - I C)
Filza III. Spedale; affari ecclesiastici; Collegio Cicognini, Seminario vescovile e Collegio Ferdinando, dal 1784 al 1787, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 811, con repertorio.
1784 - 1787
677(678 - I C)
Filza IV. Lettere, ordini e istanze riguardanti le vendite dei beni degli Spedali di Prato; stato patrimoniale del soppresso Convento di S. caterina annesso agli Spedali e vendita dei beni. Supplica del Parroco di S. Maria a Cafaggio di patronato degli Spedali; conferme di impiegati; lettere e ordini sopra l'amministrazione di detti Spedali; nota degli stabili si tengono a livello dalla Comunità di proprietà degli Spedali; suppliche diverse, dall'anno 1784 al 1787, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 722, con repertorio.
1784 - 1787
678(679 - I C)
Filza V. Pia Casa dei Ceppi; imposizioni del Bagnolo; elezioni e conferme di impiegati; deputati; invalidi; sussidi e Monte Pio, dal 1784 al 1787, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 1077, con repertorio.
1784 - 1787
679(680 - I C)
Filza VI. Ordini e relazioni del Palazzo Pretorio; istanze, relazioni e note di risarcimenti di strade sì di città che di campagna e vendite di stradelli. Circolare de' 17 nov. 1784 colla quale si accorda tanto ai Giusdicenti che Cancellieri il tre per cento sopra la stima dei mobili; fedi di nascita e accettazioni d'uffici comunitativi. Le donne nobili possono essere estratte dalla borsa dei nobili. Atti relativi alla gora di Gello. Vendita della casa del Magistrato del Contado; risarcimento della strada di Segalari; istanze per elezione del Provveditore di strade; scritta di cottimo della strada regia ecc. Istanze di possidenti per essere ammessi nelle borse degli uffici comunitativi; lettere e istanze d'elezione d'ostetriche; dimostrazioni d'entrata e uscita della Comunità e di altri istituti, dal 1784 al 1788, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 1469.
1784 - 1788
680(681 - I C)
Filza I di rescritti, ordini, istanze ed altro relativo al luogo pio degli Spedali della Misericordia e Dolce di Prato; elezione dei ministri; aumento di congrua alla Chiesa di Cafaggio e doti, dall'anno 1784 al 1791, al tempo del cancelliere Sigismondo Ticciati
Carte 496, con repertorio.
1784 - 1791
681(682 - I C)
Filza II contenente l'esaltazione al trono imp. di leopoldo II; atto di renunzia della sovranità della Toscana a Ferdinando III granduca; relazioni e atti relativi all'ostensione del S. Cingolo. Incanti per i siti dei macelli. Atti e leggi riguardanti lo scioglimento del Debito pubblico; leggi relative alla vendita del sale; leggi e motupropri dal 1788 al 1790; liquidaz. dei conti tra la Camera delle Comunità e la Comunità di Prato; osservazioni dei ragionieri; tassa di macine. Circolari e ordini sopra la vacanza di chiese e benefizi, dal 1788 al 1790, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 799, con repertorio.
1788 - 1790
682(683 - I C)
Filza III contenente ordini ed elezioni di maestri delle pubbliche Scuole; quadri del soppresso Patrimonio Ecclesiastico rilasciati alla Comunità per uso della Scuola della pittura; atti concernenti l'elezione d'alunni nel R. Collegio Ferdinando di Pisa e nel Collegio Cicognini ed altri atti riguardanti l'elezione dei giovani per il Semnario. Atti ed elezioni dei ministri del Monte Pio ed altre istanze, dal 1784 al 1791, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 881, con repertorio.
1784 - 1791
683(684 - I C)
Filza IV contenente la compilazione del campione di strade; istanze ed elezione del Provveditore di strade; osservazioni degl'ingegneri sopra lo stato delle strade regie; relazioni sopra il giusto reparto dell'acqua del Gorone. La Chiesa del Giglio rilasciata alla Comunità per uso di stanza mortuaria. Relazioni del Provveditore di strade; note e istanze dei lavori di strade e conti dei manifattori. Negoziato per la costruzione del muro del bastione di S. Giorgio. Atti relativi a diverse imposizioni. Ponte di Casale; fonti pubbliche; lavatoi pubblici sopra la piazza del Mercatale; atti riguardanti le ripe e fossi della città; vendita di stradelli; rilascio fatto alla Comunità dello stabile degli ammazzatoi, dal 1787 al 1790, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 3078, con repertorio.
1787 - 1790
684(685 - I C)
Filza V relativa all'elezione del cerusico condotto; elezione del ceremoniere del Magistrato; istanze per l'impiego di stimatore del Comune; atti relativi alla causa dell'Apparecchio; visite alle fosse delle strade regie e comunali. Sindacato al cancell. Giuseppe Gamucci; possessi dei Vicari regi; dott. Sigismondo Ticciati eletto cancelliere della Comunità; diverse lettere e rescritti per accettazione d'uffizi. Ammissione alla cittadinanza pratese; attestati del Magistrato; correzione di nomi dei battezzati; cessioni di doti; conferme del Procuratore dei poveri; istanze dei messi per la conferma; lettere riguardanti la missione di 5 fanciulle al Convento di S. Francesco degli Scarioni a Napoli, dal 1784 al 1790, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 738, con repertorio.
1784 - 1790
685(686 - I C)
Filza VI contenente elezioni d'impiegati del luogo pio dei Ceppi; lettere e altro relativo agli invalidi della Fortezza; debito dell'imposizione del Bagnolo; vendite dei beni dei Ceppi; elezione dei Deputati alle elemosine dei Ceppi e altri ordini sopra il modo della distribuzione; sussidi a diversi; affrancazione degli obblighi con il Patrimonio Eccl. di Pistoia, dal 1785 al 1791, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 998, con repertorio.
1785 - 1791
686(687 - I C)
Filza VII dall'anno 1791 a tutto dicembre 1796. Ordini e visite delle strade regie; permissione accordata al Senatore Soprassindaco per la mobilia delle stanze magistrali; ordini di non allastricarsi i vicoli; relazioni, note e conti di spese fatte per strade e fabbriche, al tempo del cancelliere suddetto
Non num. e senza repertorio.
1791 - 1796
687(688 - I C)
Filza VIII. Pia Casa dei Ceppi; elezioni e conferme d'impiegati; invalidi; sussidi; affari ecclesiastici e Spedali, dal 1792 al 1798, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 1336, con repertorio.
1792 - 1798
688(689 - I C)
Filza IX dall'anno 1789 a tutto l'anno 1796. Entrate, spese e regolamenti relativi alla fabbrica del Tiratoio; elezione del ceremoniere del Magistrato; istanze di stimatori del Comune per l'impiego di provveditore e regolatore del pubblico orologio; istanze relative all'impiego dei medici e chirurghi; fedi di nascita di possidenti; suppliche e istanze per cessioni di doti; rescritti per la vendita di stradelli e pezzi di suolo pubblico; istanze e visite per imposizioni di fiumi; istanze ecc. relative alla fabbrica di rame fatta in Gamberame dal cav. Francesco Buonamici; usurpazioni di suolo pubblico; istanze di risarcimento di pozzi e strade; istanze relative alle fonti pubbliche; istanze dei donzelli, messi e bargello ecc., al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1789 - 1796
689(690 - I C)
Filza X. Circolari dal 1791 a tutto dicembre 1796; ordini per le truppe regolate e delle bande; tassa di macine; ordini sopra la rivendita del sale; possesso del Senatore Soprassindaco; ordini sopra le decime; regolamento e ordini sopra lo Spedale di Bonifazio; ordini sopra la gabella; mancia sopra l'Apparecchio domandata dai Priori e non ottenuta; casa di correzione; leggi ed altro sopra l'elezione per l'impiego dei Presidenti e sua soppressione; ordini sopra lo scioglimento della tassa di affrancazione; ordini sopra l'epidemia bovina; risoluzione sovrana per il maestro di violino; accettazione di uffizi comunitativi; ordini sopra le tratte; visita annuale alle fosse; ammissioni alla nobiltà e documento prodotto dal can. Caspars di essere nobile; istanze di conferma del procuratore dei poveri; ordini e conferme dei macellari, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1791 - 1796
690(691 - I C)
Filza XI. Monte Pio, Collegio Ferdinando di Pisa, Collegio Cicognini, Seminario eccl., luoghi di studio di Firenze, dal 1790 al 1796, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1790 - 1796
691(692 - I C)
Filza XII. Monte Pio, Tiratoio, Collegio Cicognini, Seminario, Collegio Ferdinando, posto di ostetrica; leggi, circolari, correzione di casati; doti; sindacati; impieghi comunitativi; predicatori; contabilità; tassa di macine; risarcimenti di strade; occupazioni di suolo; fonti pubbliche, dal 1787 al 1807, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 1621, con repertorio.
1787 - 1807
692-693(693-694 - I C)
Filze di lettere della Camera delle Comunità e altri Dipartimenti, dal 1796 al 1800, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 871 e 1271, con repertori.
1796 - 1800
694(695 - I C)
Filza XV contenente affari e negozi riguardanti i luoghi pii dei Ceppi, degli Spedali, del Collegio Cicognini e del Collegio Ferdinando, del Monte Pio, dal 1797 al 1800, al tempo del cancelliere suddetto
Carte 1035, num. in parte.
1797 - 1800
695(696 - I C)
Filza XVI di atti e negozi al tempo del cancelliere Lorenzo Crociani, dal 1801 al 1807
Non num.
1801 - 1807
696(697 - I C)
Filza XVII. Affari di decima; cessioni di doti; ponte sull'Ombrone; ordini sul passaggio del Sommo Pontefice Pio VII; festa di S. Caterina; alienazione di strade e reclami; chiusura di stradello domandata e non ottenuta da Giuseppe Benini. Luoghi di studio e scuole pubbliche; ordini circa l'eredità Roncioni; epizoozia bovina; estirpazione dei grilli, ecc. dal 1801 al 1808, al tempo del cancelliere Ticciati
Non num.
1801 - 1808
697(698 - I C)
Filza XVIII. Ceppi, dal 1801 al 1808; Convento Scarioni di Napoli. Affari dell'amministrazione di Livorno; affrancazione di livelli e alienazioni; affare di Giuseppe Valentini per l'impiego di computista dei Ceppi; Deputati al reparto elemosine e sussidi; frutti dei luoghi di Monte; revisioni delle amministrazioni, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1801 - 1808
698(699 - I C)
Filza XIX. Spedali, dal 1798 al 1808; proposizioni per riparare all'annuo disavanzo degli Spedali; livelli e vendite; istanze d'impieghi e gratificazioni ed aumento di provvisioni; ruolo degli impiegati; istanze di composizioni di debiti; Messeri Giovacchino aiuto del computista; Antonio Vannini domanda di essere riabilitato al suo impiego in luogo del fratello; domande d'assoluzione dal pagamento di doti di diverse monacande; bilanci e rendimenti di conti. Collegi Cicognini e Ferdinando, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1798 - 1808
699(700 - I C)
Filza XX. Ordini circa le doti delle monacande a favore dei conventi; ordini circa i campisanti; lettere del R. Diritto; lettere dell'Amministrazione gen. riguardanti il sale. Spedale di S. Maria Nuova; Monte comune per doppia tassa di redenzione. Deputazione sopra la nobiltà; giunta di revisione; ordini sulla legislazione toscana dal 1799 al 1808, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1799 - 1808
700(701 - I C)
Filza XXI. Lettere dei Tribunali di Firenze; leggi; circolari di tassa di macine, dal 1801 al 1808, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1801 - 1808
701(702 - I C)
Filza XXII. Truppe. Tassa familiare di sussidio e contribuzioni diverse, dal 1800 al 1808, al tempo del cancelliere suddetto
Non num.
1800 - 1808
702(791 - I C)
Copia lettere del Bureau di Polizia della Mairie di Prato
Registro in fol., dal 10 settembre al 30 dicembre 1808.
1808 set. 10 - 1808 dic. 30
703-706(793-796 - I C)
Copia lettere della Mairie di Prato
Registri in fol., dal 2 gennaio 1809 al 2 marzo 1814. Il n. 795 si ferma alla data del 6 novembre 1813 e il successivo riprende col 1° gennaio 1814.

Numero N. antico Anni
dal al
703 793 1809 1810
704 794 1811 1812
705 795 1813
706 796 1814




1809 gen. 2 - 1814 mar. 2
707-711(786-790 - I C)
Governo Francese. Lettere del Maire
Cinque cartelle con le minute delle lettere spedite negli anni 1809-1813 ordinate in fascicoli mensili.

Numero N. antico Anni
dal al
707 786 1809
708 787 1810
709 788 1811
710 789 1812
711 790 1813




1809 - 1813
712(811 - I C)
Lettere del Maire
Cartella che contiene le minute delle lettere spedite dal gennaio a tutto maggio 1814.
1814 gen. - 1814 mag.
713-723(230 P - 240 P)
Lettere al Maire
Undici filze con le lettere ricevute dal 29 dicembre 1808 a tutto maggio 1814.

Numero N. antico Anni
dal al
713 230 P 1808 dic. 1809 giu.
714 231 P 1809 lug. 1809 dic.
715 232 P 1809 dic. 1810 giu.
716 233 P 1810 giu. 1810 dic.
717 234 P 1811 gen. 1811 giu.
718 235 P 1811 lug. 1811 dic.
719 236 P 1812 gen. 1812 lug.
720 237 P 1812 lug. 1812 dic.
721 238 P 1813 gen. 1813 giu.
722 239 P 1813 lug. 1813 dic.
723 240 P 1814 gen. 1814 mag.




1808 dic. 29 - 1814 mag. 31
724(241 P)
Filza di affari diversi riguardanti l'Amministrazione Comunale degli anni dal 1808 al 1814
In questa cartella trovansi petizioni per posti di studio, carte relative agli stabilimenti di istruzione e beneficenza, conti di spese della Comunità, un estratto dal registro delle deliberazioni del Consiglio Comunale e lettere in arrivo.
1808 - 1814
725(242 P)
Governo Francese. Rapporti di polizia degli anni 1809 a 1814
Cartella di carte sciolte.
1809 - 1814
726(244 P)
Affari diversi dal 1808 al 1814
Cartella che contiene: circolari sullo Stato Civile (1808); provvedimenti sulle malattie epidemiche (1822); carte relative allo Spedale (1817-20), al Teatro (1822-25), al Monte Pio (1819-23), ai Ceppi (1808 e 1818), al Patrimonio Eccl. (1820-22); affari di commercio (1808), di doti, di contribuzioni; di polizia giudiziaria, municipale, militare e sanitaria; di fiumi, del catasto (1823), di strade (1818-25) e di spedali vari (1819-20).
1808 - 1825
727(792)
Lettere al Comune di Prato e risposte
Cartella contenente le lettere ricevute e spedite dopo l'evasione dei Francesi. Vi sono inoltre: carte relative al Tiratoio (1812-13) e ai soppressi monasteri di S. Vincenzo e di S. Michele; editti e carteggio del ripristinato Governo granducale, dal 28 maggio a tutto ottobre 1814.
1812 - 1814 ott.
728-729(797-798)
Giornali di lettere della Cancelleria di Prato
Registri in fol. Il primo vol. comincia il 12 luglio 1814; il secondo si ferma al 22 novembre 1815.
1814 lug. 12 - 1815 nov. 22
730-738(703-711)
Filze degli affari dal 27 luglio 1814 a tutto dicembre 1815, al tempo del cancelliere Francesco Lupi da S. Gimignano
Vi sono ordini sovrani e leggi sull'amministrazione comunitativa; lettere del Provveditore della Camera delle Comunità; ordini per la costituzione della Guardia urbana; ordini della R. Consulta, del Buon Governo, dell'Uffizio del Fisco, del Tribunale di Prato e della Segreteria del R. Diritto; affari della Casa Pia dei Ceppi, Patrimonio Ecclesiastico, Spedale, Collegio Cicognini, Monte Pio e Tiratoio dell'Arte della Lana.
Ogni filza è numerata per affari ed ha il repertorio.

Numero N. antico Anni
dal al
730 703 1814 1815
731 704 1814 1815
732 705 1814 1815
733 706 1814 1815
734 707 1814 1815
735 708 1814 1815
736 709 1814 1815
737 710 1814 1815
738 711 1814 1815




1814 lug. 27 - 1815 dic. 31
739-748(712-721)
Filze degli affari dal 1816 al 1824, al tempo del cancelliere Giovanni Bertini dal Montale
Contengono anche i documenti dei Luoghi pii dipendenti.

Numero N. antico Anni
dal al
739 712 del 1816
740 713 del 1817
741 714 del 1818
742 715 del 1819
743 716 del 1820
744 717 del 1821
745 718 del 1822
746 719 del 1823
747 720 del 1824
748 721 1816 1824




1816 - 1824
749-754(722-727)
Filze degli affari dal 1824 al 1829, al tempo del cancelliere Francesco Martelli dal Borgo a Buggiano
Sono in gran parte ordini, circolari e lettere della Camera delle Comunità, della Segreteria del R. Diritto e di altre magistrature centrali. la filza 723 contiene atti della Deputaz. sul Catasto; la 724 affari delle strade regie, provinc. e comunali; le filze 725-727 hanno gli affari della Pia Casa dei Ceppi, Scuole di S. Caterina, Patrimonio Ecclesiastico, Spedale, Monte Pio, Tiratoio, Collegi Cicognini e Ferdinando, Seminario Vescovile e Scuole del Comune. Nella filza 727, oltre a carte sulle strade, fontane, fiumi, doti, se ne hanno altri di affari ecclesiastici diversi, della riunione di Carmignano a Prato e del nuovo Teatro.

Numero N. antico Anni
dal al
749 722 1824 1828
750 723 1824 1828
751 724 1824 1828
752 725 1824 1828
753 726 1824 1828
754 727 1828 1829




1824 - 1829
755(728)
Ordini sovrani, lettere ministeriali ed altri fogli relativi alla nuova fabbrica delle Scuole e delle Carceri nella soppressa Chiesa di S. Donato e al passaggio dei Padri Carmelitani dal Convento della Pietà a quello di S. Francesco, dal 1818 al 1832
Carte 429, con repertorio.
1818 - 1832
756-764(729-737)
Filze degli affari dal 1830 al 1838, al tempo del cancelliere Carlo Faleri
Carte sulle affrancazioni e sul nuovo campione dei livelli, sulla Guardia urbana, sulla nobiltà sono nella filza 729. La 730 ha carte sulle strade e su lavori pubblici, apposizione di scalini e pioli, sul Monte di Pietà e il parterre del Mercatale. Della Cassa di Risparmio, dei Collegi Cicognini e Ferdinando, delle Scuole di S. Caterina e del Comune, del Seminario e dell'Accademia dei Semplici sono carte nella filza 731. Anche nella filza 733 si hanno documenti sulla Cassa di Risparmio, mentre nella 735 sono raccolti gli affari di Stato Civile, di collazione di chiese e della Commissione ecclesiastica, e nella 736 della Pia Casa dei Ceppi, delle Scuole di S. Caterina, del Conservatorio delle Pericolanti e del Monte Pio. Carte riguardanti i luoghi pii e d'istruzione sono pure nella filza seguente, ove si hanno affari relativi a pubbliche costruzioni, fonti, macelli, giuoco del pallone e illuminazione.

Numero N. antico Anni
dal al
756 729 1830 1832
757 730 1830 1832
758 731 1830 1832
759 732 1830 1832
760 733 1833 1835
761 734 1833 1835
762 735 1833 1835
763 736 1833 1835
764 737 1833 1835




1830 - 1835
765-779(738-752)
Filze degli affari dal 1836 al 1844, al tempo del cancelliere Giovanbattista Celestini
Carte dei due Collegi e del Seminario sono nella filza 739; vi è anche la protesta del Geppi, operaio del Conservatorio di S. Niccolò, relativa alla proprietà della piazza di tal nome. Nella filza 740 si hanno lettere sull'ammissione dei veterani nel Corpo degli Invalidi che alloggiava nella Fortezza e carte degli Spedali, Monte Pio, Scuole di S. Caterina e sulla erezione dei nuovi palchi sul Mercatale. Anche nella filza 743 si hanno carte del Collegio Cicognini, del Seminario, degli Spedali e dei Ceppi, sulla soppressione del Collegio Ferdinando e circa l'istituzione del posto di studio di architettura del Legato Benini. Accolli di strade, lavori ai pozzi, ai condotti; rapporti sulla rotta del Bisenzio al Ponte Petrino sono nella filza 744. Affari di luoghi pii e d'istruzione, graduatoria in causa patrimonio Martini, vendita di libri vecchi, recupero del vecchio teatro sono affari trattati nella filza 747. Di un'esposizione triennale d'arte e di istanze di Gaetano Magnolfi si hanno documenti nella filza 748. Anche nelle filze successive sono carte sui luoghi pii e d'sitruzione, l'elezione del Mascagni a maestro di retorica e la riduzione dei locali del vecchio teatro.
Le filze 712-727 e 729-752 sono cartolate ed hanno il repertorio.

Numero N. antico Anni
dal al
765 738 1836 1838
766 739 1836 1838
767 740 1836 1838
768 741 1836 1838
769 742 1838 1840
770 743 1839 1840
771 744 1839 1840
772 745 1841 1842
773 746 1841 1842
774 747 1841 1842
775 748 1843 1844
776 749 1843 1844
777 750 1843 1844
778 751 1843 1844
779 752 del 1845




1836 - 1845
780-812(753-787)
Atti magistrali e della Cancelleria comunale, dal 1845 al 31 luglio 1865
Sono riuniti in queste filze la corrispondenza di ufficio e i documenti circa gli affari trattati nelle adunanze del Magistrato e del Consiglio comunale. Le filze 752, 755 e 758 contengono anche il carteggio riferentesi alle Comunità di Carmignano, Montemurlo e Cantagallo (1845, 1847-48). La filza 767 contiene le licenze di murare concesse nel 1853 e i documenti relativi. Vi sono intere filze con carte dei luoghi pii e d'istruzione soggetti alla Comunità, quali la Pia Casa dei Ceppi (n. 775), lo Spedale della Misericordia e Dolce (n. 776), il Monte di Pietà (n. 777), il Collegio Cicognini (n. 778) e il Tiratoio pubblico (n. 779). La filza 782 contiene gli atti per il conferimento di posti di studio e di doti e la 784 affari relativi alla pubblica istruzione.
Tutte hanno il repertorio e sono cartolate, eccettuata la 763.

Numero N. antico Anni
dal al
780 753 1845
781 754 1846
782 755 1846
783 756 1847
784 757 1847
785 758 1848
786 759 1848
787 760 1849 1850
788 761 1849 1850
789 762 1850
790 763 1850
791 764 1851
792 765 1852
793 766 1853
794 767 1853
795 768 1854
796 769 1855
797 770 1856
798 771 1857
799 772 1858
800 773 1859
801 774 1860 1865
802 775 1860 1865
803 776 1860 1865
804 777 1860 1865
805 778 1860 1865
806 779 1860 1865
807 780 1860 1865
808 781 1860 1865
809 782 1860 1865
810 783 1860 1865
811 784 1860 1865
812 785 1860 1865
813 786 MANCANTE
814 787 MANCANTE




1845 - 1865 lug. 31
815-829(264 P - 278 P)
Filze degli affari al tempo dei gonfalonieri Giuseppe Cicambelli (1826-31), Antonio Naldini (1832-37), Lino Novellucci (1838-43), Giuseppe Vai (1844-49), Carlo Mazzoni e Giuseppe Buonamici (1849-50), Ranieri Buonamici (1850), Giov. Battista Mazzoni (1851-53), Giovanni Benini (1854-55), Giovanni Martini (1856-59)

Numero N. antico Anni
dal al
815 264 P 1826 1831
816 265 P 1832 1837
817 266 P 1838 1843
818 267 P 1844 1849
819 268 P 1849 1850
820 269 P 1850
821 270 P 1851
822 271 P 1852
823 272 P 1853
824 273 P 1854
825 274 P 1855
826 275 P 1856
827 276 P 1857
828 277 P 1858
829 278 P 1859




1826 - 1859
830-851(799-821)
Copia lettere dal 25 settembre 1815 a tutto dicembre 1862
Voll. in 4° e in fol.

Numero N. antico Anni
dal al
830 799 1816
831 800 1815 1816
832 801 1816 1820
833 802 1820 1825
834 803 1825 1829
835 804 1830 1832
836 805 1832 1834
837 806 1834 1836
838 807 1836 1839
839 808 1839 1842
840 809 1842 1844
841 810 1844 1846
842 812 1847
843 813 1848
844 814 1849 1850
845 815 1850 1851
846 816 1851 1853
847 817 1851 1854
848 818 1854 1855
849 819 1856 1858
850 820 1859 1861
851 821 1862




1815 set. 25 - 1862 dic. 31
852-860(822-830)
Registri delle lettere degli anni 1863-1866
Sono le minute originali delle lettere spedite; filze con indice. La cartella 811 (lettere del Maire) trovasi descritta precedentemente.

Numero N. antico Anni
dal al
852 822 1863
853 823 1863
854 824 1863
855 825 1864
856 826 1864
857 827 1865
858 828 1865
859 829 1866
860 830 1866




1863 - 1866
861-868(831-832, 834-839, 841-842, 844-845)
Registri delle lettere. Sezione 1a: Segreteria
Degli anni 1867-1872; filze delle minute originali delle lettere spedite, con indici.

Numero N. antico Anni
dal al
861 831 1867
862 832 1867
863 834 1868
864 839 1870
865 841 1871
866 842 1871
867 844 1872
868 845 1872




1867 - 1872
869-872(833, 840, 843, 846)
Registri delle lettere. Sezione 3a: Tasse
Degli anni 1865-1872; filze, c. s.

Numero N. antico Anni
dal al
869 833 1866 1869
870 840 1870
871 843 1871
872 846 1872




1866 - 1872
icona top