Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Tassa dell'imposizione di guerra

Livello: serie

Estremi cronologici: 1815

Consistenza: 1 unità

Nel 1815, per sostenere le pesanti spese militari a cui doveva far fronte lo stato, furono introdotte delle tasse straordinarie1: un'imposta di 150.000 scudi sopra i beni immobili sia urbani che rustici da pagarsi secondo l'estimo, un'altra di 90.000 da distribuirsi fra tutti coloro che svolgevano un'attività mercantile e infine una di 40.000, che si configurava come un supplemento alla tassa di famiglia, che riguardava tutti gli individui compresi nelle prime tre classi della detta tassa.



1120(L/37)
"Dazzaioli della contribuzione di guerra ordinata con sovrana legge di 28 aprile 1815 sopra tutti i possidenti di fondi rustici e urbani della comunità di Raggiolo da esigersi in tre rate"
Registro coperta in pergamena cc. 72
1815
icona top