Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Liretta icona

Livello: serie

Estremi cronologici: 1789

Consistenza: 1 unità

Nel 1788 con lo scioglimento del debito pubblico fu abolita la tassa di redenzione 1, che fu ricomprata dai possessori di beni stabili delle singole comunità. Il pezzo che segue si riferisce proprio a questo riscatto della tassa di redenzione, fatto dai proprietari della comunità di Ortignano

"A forma ed in esecuzione della veneratissima legge di sua Altezza reale il granduca di Toscana Pietro Leopoldo, in data del dì 7 marzo 1788, sullo scioglimento del Debito pubblico è stata affrancata e ricomprata dai possessori di questa comunità di Ortignano tutta la tassa di redenzione che si ripartiva pro rata sopra i medesimi e che si pagava annualmente da detta comunità alla Camera delle comunità di Firenze. Perciò in ordine alla prelodata legge non si dovrà da qui in avanti in perpetuo repartire sopra i suddetti possessori né sopra i loro beni né con questo né con altro titolo la predetta tassa di redenzione né altrimenti pagarsi dalla comunità alla Camera suddetta né ad altri uffizi o casse" 2.

In realtà pochi anni dopo, nel 1794 3 con l'editto del 26 settembre la tassa di redenzione fu ripristinata.



934(X ..., 2, 18)
Liretta
Deputato: Antonio Mazzanti (eletto con partito del magistrato comunitativo) del 4 lug. 1789) [Le liretta è distribuita per casati, messi in ordine alfabetico]
Antonio Mazzanti

Registro coperta in pergamena cc. 539
1789
icona top