Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Statuti e riforme icona

Livello: serie

Estremi cronologici: 1501 - 1740

Consistenza: 0 unità

Nella Biblioteca Rilliana si trovano due unità archivistiche, descritte qui di seguito, che contengono statuti e riforme di Poppi 1, in realtà però solo il primo pezzo (n. 277) contiene statuti e riforme (1501-1740) entrati in vigore nel corso dei secoli, mentre il secondo del 1594 (n. 273) è un'ampia riforma elaborata dagli uomini di Poppi, già descritta nell'introduzione, che non sembra essere mai entrata in vigore, come mostra la mancanza dell'approvazione da parte delle magistrature fiorentine e soprattutto il fatto che nei registri delle deliberazioni successivi al 1613 non si ritrovino i cambiamenti introdotti dalla riforma.

Altri statuti si trovano in due filze dell'Archivio di Stato di Firenze nel fondo "Statuti delle comunità autonome e soggette"2.




Statuti di Poppi dentro 1501-1740

Reg. perg.cop. pelle, cc. 197, N. ant. Z/..., BCR n. 277

c. n. nn. Indice redatto da "Gregorio olim ser Iohannis, ser Gori".

cc. 1r-58v Statuto 1501 die XIII mensis novembris. Riformatori: "electos (...) ser Silvestrum Santis Iohannis, ser Pierantonium Laurentii Blaxii, Sanctem Francisci Angeli et Iohannem Baptistam Laurentii Salvatoris". Roga: "Silvester olim ser Sanctis Ioannis de Puppie". Approvato dagli approvatori fiorentini il XXX novembris 1501.

cc. 60r-85r Riforma del 28 febbraio 1517. Riformatori: maestro Raffaello di ser Lorenzo Grifoni, Niccolò di Chimenti Paolozzi, Sancti di Piero da Cascesi e Sancti di Giovanni Materaza. Roga: "Niccolaus olim Chlementis de Paulozzis de Puppis". Approvata dagli approvatori fiorentini con correzioni il 27 marzo 1517.

c. 86r Deliberazione dei Priori e del Gonfaloniere di giustizia del popolo fiorentino per una controversia tra il comune di Poppi dentro e il signor Francesco di Tommaso del castello di Poppi.

cc. 86v-87r Disegno e prove di penna.

cc. 87b r-93v Riforma 12 febbraio 1522. Riformatori: Bernardo di Francesco d'Agniolo, Agniolo di Niccolò di Matteo, ser Lodovico di Battista, ser Giuliano di Pierfrancesco, Antonio di Matteo Farruzi loro avvocato. Roga: Goro di ser Giovanni di ser Gori del Miglio di Poppi. Approvazione degli approvatori fiorentini dell'8 maggio 1522.

cc. 94r-127r Riforma del 24 febbraio 1527. Riformatori: Ser Giovanni di Niccolò Rilli, Francesco Cascesi, ser Pierantonio di Lorenzo Bonilli, Paolo di Iacopo Montefatucchi, eletti dal consiglio generale della comunità. Roga: Giovanni di Salvati di Trezziani. Approvazioni con correzioni degli approvatori fiorentini del 16 marzo 1527 e del 29 gennaio 1533.

cc. 127r-135r Riforma 26 novembre 1538. Riformatori: Ser Angiolino di Giorgio e Santi di Giovanni Preondi. Roga: Francesco del fu Giuliano di Francesco Martini di Poppi. Approvazione degli approvatori fiorentini del 31 gennaio 1539.

cc. 135r-146r Riforma del 31 ottobre 1544. Riformatori: Ser Batticeno di Lodovico di Batti[sta], ser Francesco di ser Agnolo di ser Francesco Lapucci, Giovanni di messer Giovan Pietro Cascesi, eletti dal consiglio generale della comunità. Roga: Francesco del fu Giuliano di Francesco Martini di Poppi. Aggiunta del consiglio generale del 17 maggio 1545, rogata dallo stesso. Approvata dagli approvatori fiorentini il 19 agosto 1545. Nuove approvazioni il 6 giugno 1549 e il 23 marzo 1553.

cc. 149r-150v Deliberazione del consiglio generale del 24 febbraio 1556. Roga: Angelo del fu Angelo Paolozzii de' Paolozii. Approvazione degli approvatori fiorentini del 21 gennaio 1557.

cc. 151v-154v Riforma del 14 luglio 1560. Riformatori: Iacopo di ser Agnolo Lapucci, Verdiano di Santi Bondi, Valerio di Giovanni Cascesi, Chimenti di ser Niccolò Paolozzi, eletti dal consiglio generale. Roga: "Angelus olim Leonardi Angeli Paulozii de Paulozii". Approvata dal consiglio della Pratica Segreta il 14 agosto 1560 e nuovamente il 22 settembre 1565.

cc. 155r-164v Riforma del 19 giugno1568. Riformatori: ser Piero di Mariano di Piero e Torello di Iacopo di ser Agnolo Lapucci. Roga: "Blasinus Angeli de Martinii de Puppio". Approvata con correzioni dagli approvatori fiorentini il 14 luglio 1568.

cc. 164v-169r Capitoli di riforma del 31 agosto 1569. Riformatori: messer Giovanni di messer Giovan Piero Cascesi, messer Vincenzo di Guido Amerighi, ser Giovan Batista di Lorenzo Poli, Niccolò di Torello Fatucchi, eletti dai priori. Roga: "Ludovicus Blasii de Guidonis". Aggiunta del gonfaloniere e priori del 24 agosto 1570, rogata da "Ludovicus Blasii de Guidonis". Approvazioni e correzioni degli approvatori fiorentini del 9 marzo 1573 e del 26 aprile 1577.

cc. 171v-173r Riforma del 1 marzo 1578 compilata dai priori e consiglieri. Roga: Bernardo Palamede. Approvata con correzioni dagli approvatori fiorentini il 9 aprile 1578.

cc. 173v-176r. Riforma dei rappresentanti del comune di Poppi del 30 maggio 1579. Roga: "Bernardus Palamedes cives notarius pubblicus". Approvata con correzioni dagli approvatori fiorentini: 2 dicembre 1579, 19 dicembre 1584, 5 ottobre 1588, 5 marzo 1592, 3 dicembre 1594.

cc. 176r-177v Riforma fatta dal consiglio generale del 14 gennaio1626. 71 Roga: "Hieronimus Bosius mutilianensis cancellierii dicti comunis". Approvata dagli approvatori fiorentini il 5 febbraio 1626 e il 24 aprile 1627.

cc. 178v- 181r Deliberazione del 7 settembre 1633 fatta dai priori e gonfaloniere di Poppi. Cancelliere della comunità Vincenzo Galilei. Approvata dagli approvatori fiorentini il 26 ottobre 1633.

cc. 181v-184r Riforma del 24 febbraio 1660. Riformatori: Bernardo di Giulio Lapini e Annibale di ser Gostantino Rilli deputati dal consiglio generale. Roga: "Domenicus Pitigianus" cancelliere della comunità. Approvata dal gonfaloniere e priori del comune di Poppi il 23 gennaio 1642.

cc. 184v-185v Riforma del 28 novembre 1669. Riformatori: descritti Domenico Sociani e Francesco Lapucci, non descritti Iacopo Crudeli e ser Angelo Ducci deputati dal pubblico consiglio. Roga: "Philippus Vezzius miniatensis". Approvata dal Consiglio de' Dugento l'8 marzo 1670.

cc. 186r-190r Riforma del 21 luglio 1733. Riformatori: "dominus doctor Alamannus Soldani, dominus Iulianus Rilli; non descritti dominus Ottavius Ranuzzi e dominus Ioannes Blasius Crudelius". Cancelliere Francesco Gaetano Goretti. Approvazione della Pratica Segreta il 26 gennaio 1736.

cc. 190r-197r. Riforma 26 luglio 1740. Riformatori: per i descritti "dominus Ioannes Petrus de Georgis e dominus Ioannes Gualbertus"; per i non descritti "dominus Octavio Ranuzzi e dominus Ioannes Blasius Crudeli". Cancelliere Francesco Gaetano Goretti. Approvata dalla Pratica Segreta il 22 settembre 1740.


Biblioteca Comunale Rilliana

Riforma della comunità di Poppi dentro 1594-1613

Reg. pergamena con borchie in ottone, cc. 108, stemma sulla coperta e nella II carta, miniatura nella I carta, BCR n. 273

cc. 1v. Repertorio generale dei quattro libri.

cc. 2r. Stemmi di Poppi e dei Medici.

c. 2v. Repertorio del I libro.

cc. 3r-106v Riforma del 1594. Riformatori: "dottore in filosofia e nell'arti e medicina Manfido del quondam ser Mariotto di Matteo Baldacci, messer Leonardo di Francesco di ser Francesco Sociani e Mariano di ser Pietro Mariano Catani", eletti dal consiglio generale del 12 giugno 1594. Scrive "Ludovicus Quargualius geminianensis".

c. 107r.v Deliberazione del gonfaloniere, priori e consiglieri (senza data).

cc. 108r-111v Lettura e approvazione della riforma da parte del gonfaloniere, priori e consiglieri nelle adunanze del 15 novembre, del 5 e 12 dicembre 1612. Vista e corretta dal Magistrato dei Nove l'11 luglio 1613, ma non approvata.


Biblioteca Comunale Rilliana


icona top