Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


VIII. Repertori e indici dei contratti

Livello: serie

Estremi cronologici: 1887 - 1966

Consistenza: 14 unità

La tenuta dei repertori dei contratti del Comune era regolamenta dagli articoli delle leggi comunali, dalle leggi sui contratti pubblici e dal Codice civile. Il T.U.L.P.C. del 1934, n. 383 regolamentava la tenuta dei repertori ad opera del segretario comunale, il quale doveva repertoriare su un apposito registro, secondo l'ordine cronologico, tutti i contratti del Comune; questo registro doveva essere sottoposto al visto del pretore ed ogni sei mesi doveva essere presentato all'ufficio del registro per la vidimazione.
La serie raccoglie i repertori strumenti di consultazione dei contratti e si divide in due sottoserie. La sottoserie dei repertori è composta da undici registri relativi all'arco temporale compreso fra il 1867 e il 1962, in cui sono descritti i contratti comunali per ordine di data e oggetto. La sottoserie degli indici è costituita da tre registri per gli anni 1878-1966.
La documentazione dei repertori e degli indici dei contratti è conservata presso l'ufficio affari generali (in quanto è di uso corrente per interessi amministrativi).

La serie si compone di due sottoserie:

VIII/1: Repertori dei contratti;
VIII/2: Indici dei contratti.



icona top