Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Tassa di macine

Livello: serie

Estremi cronologici: 1782 - 1788

Consistenza: 5 unità

La gabella delle farine fu istituita dallo Stato fiorentino negli anni 1552-1553 per far fronte alle spese militari sostenute dallo Stato per la guerra contro Siena e sarebbe dovuta restare in vigore solo tre anni; di fatto fu abolita solo nell'Ottocento. Inizialmente veniva pagata direttamente al molino in forma di gabella, successivamente fu trasformata in tassa personale e la sua riscossione venne affidata ad appositi camarlinghi. Dal 1763 l'amministrazione della tassa venne affidata ai cancellieri comunitativi e un apposito camarlingo incaricato dell'esazione, che avrebbe dovuto poi rimettere l'importo all'Ufficio fiorentino delle farine.


1372(594)
Pomarance. Tassa di macine 1782
contiene introduzione a stampa, repertorio generale
registro legata in pergamena, cc. 130
1782
1373(595)
Pomarance - Tassa di Macine
contiene introduzione a stampa, repertorio generale
registro legata in cartone, cc. 132
1783
1374(596)
Tassa [...]
le prime carte sono a stampa, repertorio generale
registro legata in cartoncino (non originale), cc. 139
1784
1375(597)
Pomarance. Tassa di macine 1785
Contiene fogli sciolti e indice a stampa.
registro legata in cartone, cc. 85
1785
1376(598)
1788 - Pomarance tasse di macine
contiene indice a stampa, repertorio generale
registro legata in pergamena, cc. 168
1788
icona top