Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Imposte dirette 1

Livello: serie

Estremi cronologici: 1811 - 1815

Consistenza: 10 unità

La dominazione francese portò innovazioni anche nel campo finanziario. I saldi furono sostituiti dai bilanci preventivi e consuntivi, sottoposti, nel caso della mairie di Popiglio e Piteglio poi, al controllo del sottoprefetto di Pistoia. Le entrate ordinarie, con le quali il Consiglio poteva far fronte alle spese della mairie, dovevano essere stabilite nella seduta del Consiglio di maggio e consistevano nei centesimi addizionali che si aveva la facoltà di imporre sulle imposte dirette (fondiaria, personale, porte e finestre e patenti). Nell'archivio del comune di Piteglio si conservano i ruoli necessari all'imposizione.


icona top