Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Tassa di famiglia

Livello: serie

Estremi cronologici: 1815 - 1864

Consistenza: 96 unità

Istituita con la legge dell'11 febbraio 1815 1 , la tassa di famiglia costituiva l'entrata principale della Camera di soprintendenza comunitativa. Essa ricadeva su tutti i capifamiglia, ripartiti in cinque classi. A livello comunitativo il reparto dell'imposizione fra gli abitanti era effettuato da deputati nominati dal magistrato comunitativo. All'ammontare della tassa stabilita a livello centrale le comunità erano autorizzate ad aggiungere il dieci per cento "onde tenersi al coperto delle spese o da qualunque ribasso". L'esazione era affidata ai camarlinghi comunitativi sulla base delle poste segnate dai cancellieri negli appositi dazzaioli.


icona top