Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Statuti e riforme

Livello: serie

Estremi cronologici: 1517 - 1612

Consistenza: 1 unità


69(301, 1024)
Statuti e riforme

Copia redatta nel 1720

cc. 1-2 - Riforme compilate dal Consiglio generale.
1517, gen. 29.
Rogate da Mattia di Luca di Francesco del Socio notaio pubblico.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1517, apr. 7.

cc. 3-5 - Riforme compilate dagli statutari Fabiano di Miano di Andrea, Deo di Francesco di Deo, Tonio di mastro Giovanni del Lombardo, Matteo di Checca di Andrea.
1536, gen. 2.
Rogate da Benedetto di Gregorio di Ludovico de Bonagurelli da Bibbiena, notaio fiorentino.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1536, gen. 8.

cc. 6-8 - Riforme compilate dagli statutari: Fabiano di Miano, Matteo di Checco, Antonio di Mastro Giovanni.
1537, dic. 15.
Rogate da Clemente di Matteo di Venturucci da Bibbiena.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1537, dic. 29.

cc. 8-1O - Riforme compilate dai consiglieri e governatori del comune Betto di Francesco di Betto e Agnolo di Iacopo detto il meschino con i due terzi degli uomini di detto comune.
1544, nov. 23.
Rogate da Pietro Maria Scalandri di Bibbiena, notaio pubblico fiorentino.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1545, mag. 21.

cc. 11-12 - Riforme compilate dai consiglieri Francesco di Landino e Domenico di Matteo e dagli uomini del Comune.
1562, nov. 23.
Rogate da Bernardo Cristofari dei Confanti, da Bibbiena notaio pubblico.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1563, mar. 10.

cc. 13-14 - Riforme compilate da Iacopo di Francesco, Pietro di Paolo Ristori e da 16 uomini del comune, riuniti nella Cancelleria di Bibbiena.
1601, mag. 20.
Rogate da Agostino Mencoccio notaio.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1601, mag. 30.

cc. 15-18 - Riforme compilate dai consiglieri e governatori Andrea di Senso di Matteo, Venturino di Francesco di Iacopo.
1609, giu. 9.
Rogate da Francesco di Giovanni Canali da Modigliana.
Approvate dagli approvatori fiorentini nel 1612, mar. 28.


Reg. leg. perg. cc. 18
1517 gen. 29 - 1612 mar. 28
icona top