Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Stato civile

Livello: serie

Estremi cronologici: 1808 - 1813

Consistenza: 30 unità

Presso le mairies cominciarono ad essere redatti e conservati, a spese della comunità, i registri di verifica delle nascite, dei matrimoni e delle morti, che sostituivano gli analoghi registri redatti fino a quel momento presso ciascuna parrocchia. Tali registri venivano spediti a ciascun maire dal prefetto o sottoprefetto competente entro la prima settimana di dicembre di ciascun anno, in doppia copia, una delle quali doveva rimanere depositata negli archivi delle rispettive mairies. Sulla base di questi registri, entro i primi 15 giorni di gennaio, doveva essere redatta una tavola per ordine alfabetico degli atti contenuti; ogni dieci anni, le tavole annuali poste al termine di ciascun registro venivano ridotte da ogni cancelliere di tribunale ad una sola tavola, delle quali una copia veniva conservata presso ogni comunità.
In base alla deliberazione della Giunta di Toscana sulla formazione dei registri civici del 2 settembre 1808 1 , oltre ai registri dei nati, morti e matrimoni, i maires avevano il compito di redigere, sulla base di note degli individui iscritti approvate dai sottoprefetti, appositi registri civici per la registrazione del domicilio politico 2 . La serie comprende la documentazione prodotta dall'ufficiale di stato civile residente nell'ufficio di Magliano e dagli ufficiali di stato civile aggiunti in Pereta e Montiano 3 .


icona top