Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Liste elettorali

Livello: serie

Estremi cronologici: 1946 - 1997

Consistenza: 207 unità

Fino al 1894 era attribuito alla Giunta municipale il compito di procedere, con cadenza annuale, alla formazione e revisione delle Liste Elettorali amministrative e politiche, che dovevano poi essere approvate dal Consiglio Comunale e successivamente dalla Commissione Elettorale Provinciale. Con la L. n. 286 del 1894 il ruolo della Giunta e del Consiglio venne attribuito ad una Commissione Elettorale Comunale, appositamente costituita. Con Legge n. 666 del 1912 fu istituito il suffragio universale. La Legge n. 563 del 1926 introdusse un nuovo requisito essenziale per l'iscrizione nelle liste: l'attestazione del pagamento di un contributo sindacale; tale iniziativa era il risultato di una organizzazione sociale corporativa. Nel 1926 l'Amministrazione comunale era di competenza esclusiva di un Podestà di nomina regia, quindi il sistema elettorale amministrativo fu abolito. Le liste politiche venivano predisposte anche se, con l'abolizione dell'istituto della fiducia prevista dalla L. n. 2263 del 1925, non esisteva più un regime parlamentare. Il sistema elettorale amministrativo cessò dall'anno 1927 al 1938. Nel 1946, ricostituiti gli organi elettivi comunali, si svolsero le procedure per la formazione delle nuove liste elettorali maschili e femminili previste dal D.L. n. 1 dello stesso anno. Questa serie inizia con la documentazione relativa alle procedure preparatorie delle liste degli aventi diritto al voto per le elezioni della Costituente e del Referendum istituzionale del 2 e 3 giugno 19461, la predisposizione di sezioni e collegi territoriali, l'allestimento dei seggi, le statistiche, i manifesti. È stata conservata la documentazione delle elezioni svolte fino all'anno 1957. Il materiale documentario si articola nella seguente maniera:
Statistica elettorale: le carte sono contenute in 3 buste;
Liste Elettorali: le carte costituiscono 131 buste;
Liste Generali: costituite da una sola unità.

La documentazione, che si trovava in locali disastrati dell'ex Officina della Segnaletica del Comune in via Capocchi, nell'anno 1996 è stata risanata fisicamente, rilevata e trasferita nei locali dell'Emeroteca in via del Toro 8 e nell'anno 2003 è stata inserita nell'Archivio storico. La documentazione è in discreto stato di conservazione.



icona top