Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Affari

Livello: serie

Estremi cronologici: 1803 - 1968

Consistenza: 297 unità

La serie è costituita da 297 buste.
Le prime 6 buste, dal 1803 al 1860, riportano sulla costola "Governo di Livorno" e "Regia Deputazione" con indicazione "F-categoria-protocollo". Analoga classificazione è riportata su tutte le buste successive.
Le buste dalla 7 alla 11 vanno dal 1861 al 1863 e riportano in costola: "Congregazione amm. ce della Pia Casa di S. Andrea". Gli atti prodotti dalla Pia Casa di Lavoro sono stati tutti protocollati nell'anno 1902 sotto la denominazione di Ricovero di Mendicità.
Dal 1853 i documenti sono raccolti in fascicoli con descrizione dell'Affare, conservati in ordine cronologico e distinti per anni. Le buste dalla 12 alla 218 sono relative agli anni dal 1863 al 1932 e riportano sulla costola la dicitura: "Congregazione Amm.ce del Ricovero di Mendicità" fino al 1866, poi "Ricovero di Mendicità". Dal 1914 al 1928 l'archiviazione è svolta personalmente dal direttore Masoni e si ha una classificazione definitiva in 14 serie, distinte in categorie (fino a 10). All'elenco viene allegata copia dell'"Ordinamento dell'Archivio" obbligatorio. I singoli documenti protocollati sono descritti in cartellini. Dal 1922 i cartellini portano l'indicazione dell'"Istituto G. Pascoli" e sono compilati con macchina da scrivere, altri sono stati aggiunti scritti a mano per ulteriori Affari. I cartellini sono completi dal 1929 al 1965, proseguono fino al 1974 ma incompleti. Sono tenuti in 7 cassettini di legno.
Le buste dalla 219 alla 297 coprono il periodo dall'anno 1933 al 1968 e portano sulla costola la scritta "Istituto G. Pascoli".


icona top