Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Imposte

Livello: serie

Estremi cronologici: 1849 - 1859

Consistenza: 6 unità

I regolamenti censuari disponevano che i contributi personali andavano pagati il primo dei mesi di febbraio, aprile, giugno, agosto, ottobre e dicembre ai ricevitori comunali. Il campioniere del censo era incaricato di formare appositi registri, detti quinternetti di scossa, con annotazioni dei nominativi dei contribuenti, o personalisti. I quinternetti venivano consegnati ai ricevitori comunali perché provvedessero alle riscossioni e alla registrazione degli avvenuti pagamenti. All'imposta prediale ogni comune aggiungeva un dazio per provvedere alle spese ordinarie del comune. La serie è costituita in gran parte dai quinternetti di scossa e dalle circolari dell'Intendenza di finanza e del Ministero delle finanze che, con il decreto dell'11 agosto 1848, aveva assorbito le funzioni finanziarie del Ministero della pubblica economia.


icona top