Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Colte

Livello: serie

Estremi cronologici: sec. XV - 1809

Consistenza: 38 unità

L'esazione delle tassazioni avveniva con il sistema delle «colte» che rappresentavano le entrate delle Comunità e, conseguentemente, delle Vicarie. Ogni circoscrizione vicariale era retta da un organismo deliberativo, detto Parlamento, che aveva il compito, tra gli altri, di determinare trimestralmente il bilancio di entrata e di uscita. Ove il Parlamento si componeva di tutti i Sindaci delle Comunità minori, spettava a tali rappresentanti riferire ai singoli consigli in merito alle decisioni assunte ed all'entità gravante sopra ogni centro contributivo. I Consigli delle Comunità minori operavano le successive assegnazioni degli oneri determinati a mezzo della suddivisione della spesa in osservanza di criteri prefissati. Offiziali appositamente nominati provvedevano conseguentemente alle esazioni.
Come può rilevarsi da quanto in seguito illustreremo, i cespiti di entrata erano di diversa natura. Le tassazioni ordinarie che gravavano sulle persone che risiedevano in una determinata Comunità erano individuate in due distinte enucleazioni rappresentate dalle tassazioni personali e dalle tassazioni d'estimo. Le prime gravavano sopra soggetti di sesso maschile aventi età compresa, solitamente, tra i 14 e i 70 anni, le seconde dovevano essere prestate da tutti coloro che erano titolari di beni immobili segnati in estimo. Nello schema di ripartizione trimestrale, due terzi dell'imponibile era assegnato all'estimo ed un terzo alle contribuzioni personali: gli Offiziali avevano il compito di riscuotere, direttamente o a mezzo di collaboratori, le singole quote, ricavate dalle aliquote di imposizione sia per testa, sia d'estimo, segnalate dagli appositi registri conservati presso gli archivi delle singole Comunità ed individuabili, tra gli altri, nei registri di Estimo. Ben più rari sono i registri che contengono le indicazioni delle «teste» e per lo più si trovano custoditi presso gli archivi parrocchiali, in considerazione dell'onere dello «stato civile», assegnato ai singoli parroci.
Una particolare disciplina regolava i canoni impositivi dei tramutanti ovvero di coloro che non erano nativi e, quindi, non godevano dei diritti e non erano assoggettati ai doveri ordinari prescritti dalle norme statutarie della Comunità, e che provenivano da altre Comunità del territorio lucchese.
Dai registri delle Colte è possibile avere un concreto quadro della situazione relativamente al funzionamento del sistema finanziario. A titolo esemplificativo riportiamo un'annotazione riguardante la Comunità e Castello di Gallicano: «Colta delli mesi luglio, agosto e settembre (1619). Consigliere Magnifico Mr. Zaccaria Puccetti, Lunardo Cheli, sergente Vincenzo Guaspari, caporale Vincenzo Cheli, maestro Iacopo Martini, alfier Fabritio Cheli, caporale Vincenzo Biagi, Nicolao di Puccio Moni, Nicolao Pinocci, Michel Pauli». I suddetti decidono un certo piano di spesa rappresentato dalle seguenti voci: «Al magnifico Comune di Lucca, L. 54; al molto illustre Piero Morvelli Commissario L. 56.5; al detto per legnia, paglia e fieno L. 25; al detto per la somma a uscita, L. 4.10; al detto per la sua parte di punti et bandi L. 7.10; all'egregio ser Michelangelo Roncaglia notario, L. 3.12; al detto per le sue somme a uscita L. 2.10; al detto per cera et carta L. 1; al detto per la sua parte, punti et beni L. 7.10; alli consiglieri, L. 10; al massario, L. 3.15; al sergente maggior Moni per la porta, L. 4; a Giovanni Colucci, messo; L. 22.10; a Ottaviano, messo, L. 22.10; a Gregorio di Michel, beccamorto, L. 11.5; a Bartolomeo fabro, per l'orologio, L. 7.10; ai Sindici del Comune L. 1; al reverendo prete Iacopo Santucci per la casa et scola, L. 31.4; alli offitiali per la vettura del sale, L. 26; al reverendo signor piovano per la casa et scola, L. 10; a Francesco Alderighi per la strada di Padoline, L. 5; a Augusto Franceschi, simile, L. 3.15». Segue l'Ordinanza riguardante le singole quote assegnate a persone che hanno prestato altri servizi per la Comunità, ai moschettieri, ai tamburi, a messi che si sono recati in missione fuori del territorio del Comune. La seconda parte prevede le «entrate» ricavate da incanti di beni e servizi, quali i mulini, il macello, la macchia, «le prata di Palodine», le acque, i pozzi della canapa, dalle tassazioni imposte ai forestieri, dalle riscossioni di bandi. La terza parte prevede il consuntivo con la considerazione che essendosi avute in entrate L. 1362.18.5 e in uscita L. 1011.15, per la gestione trimestrale si è avuto un residuo attivo di L. 351.3.5, ovvero lire trecentocinquantuno, soldi 3 e denari cinque (n. 100. cc. 1 Ir. - 23r.).


87
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte relative alla fine del sec. XV ed all'inizio del sec. XVI.

Non è possibile fornire indicazioni cronologiche più esatte poiché il registro si trova in pessimo stato di conservazione per danni arrecati da grosse infiltrazioni d'umidità ed è leggibile solamente nella parte bassa sinistra; presentemente il registro è inconsultabile e necessita di radicali operazioni di restauro. Non è stato possibile effettuare la numerazione delle carte.

Se ne sconsiglia la consultazione.


Reg. senza legatura, in 4° di cc. nn.
Secc. XV-XVI
88
Registro tributi 1551-1552-1553-1554
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, Il registro presenta ampie macchie di umidità, ma è chiaramente leggibile. in 4° di cc. 1-199; mancano le cc. 5, 18, 41, 49-51, 73, 82, 122, 124-127, 142
1551-1554
89
1555 Liber Collectarum l'anno 1555 fino al 1559
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-189; mancano le cc. 32, 40, 101-102, 110, 150
1555-1559
90
1558
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1559-1562.

Inizialmente sono poste annotazioni aventi ad oggetto delibere parlamentari, incanti, debitori del Comune.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-192 + 114/2, 124/2; manca la c. 34
1559-1562
91
Libro delle Colte
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1562-1569.
Reg. leg. pergamena mal ridotta, A rinforzo della copertina sono posti frammenti cartacei e pergamenacei di codici tardo-medievali, in cattivo stato di conservazione. in 4° di cc. 1 - 325; mancano le cc. 70-89, 179-188
1562-1569
92
Libro delle Colte di Gallicano 1569-1570-1571
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1569-1577.
Reg. leg. pergamena, A rinforzo della copertina è stato posto un frammento cartaceo di incunabulo. in 4° di cc. 1-357; + 40/2, 143/2, 162/2, 352/2
1569-1577
93
1578 mese di febbraio dura fino alli 23 marzo 1585.
Sul retro: Libbro delle Colte del MDLXXVIII, 79, 80, 81, 82, 83, 84, 85.

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, A rinforzo della copertina è stato posto un frammento cartaceo di incunabulo. in 4° di cc. 1-297; manca la c. 189
1578-1585
94
Libro delle Colte 1585 sino a l'anno 1589
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, A rinforzo della copertina è stato posto un frammento a stampa avente ad oggetto normazioni statuarie. in 4° di cc. 1-201
1585-1589
95
Libro delle Colte cominciato l'anno 1590, 1591, 1592, 1593, 1594, 1595, 1596
Sul retro: Libro delle colte del MDLXXXX 91, 92, 93, 94, 95, 96.

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-201
1590-1596
96
Libro della Colta del Comune di Gallicano cominciato l'anno 1597
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1597-1604.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-280 + 278/2
1579-1604
97
1605
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1605-1610.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-186
1605-1610
98
Libro delle Colte di Gallicano
Libro delle Colte del Castello di Gallicano cominciato da Ser Thomazo Ungari notaro publico et cittadino di Lucca delli primi mesi del anno 1610
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1610-1615.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-205; + 71/2, 122/2; mancano le cc. 152-159
1610-1615
99
Libro delle Colte di Gallicano dell'anno 1616
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1615-1619.
Reg. leg. pergamena mancante sul retro, in 4° di cc. 1-142
1615-1619
100
Libro delle Colte del Castello di Gallicano cominciato da ser Nicolao Cerlotti notario publico e cittadino di Lucca li primi sei mesi dell'anno 1619. Seguitato detto libro da ser Michelangelo Roncaglia per le seconde colte de secondi mesi 1619
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1619-1622.
Reg. leg. pergamena mancante sul retro, La legatura in pergamena è stata effettuata usando un codice manoscritto medioevale. in 4° di cc. I; 1-152 + 139/3
1619-1622
101
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1622-1627.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-180; + 77/2, 79/2, 146/2
1622-1627
102
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1628-1632.

Le cc. 127-159 sono rappresentate da un registro di formato diverso, avente carattere aggiuntivo.


Reg. leg. pergamena, mal ridotta sul frontespizio, Il registro alle carte iniziali presenta ampie zone di bruciature. in 4° di cc. 1-159; + 42/4, 58/2, 75/3, 82/2, 91/3, 96/2, 129/2; mancano le cc. 137-138
1628-1632
103
Libro della Colta di Gallicano cominciato di ottobre 1632
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1632-1639.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-205
1632-1639
104
Libro delle Colte del Castello di Gallicano cominciato l'anno 1640
Libro delle Colte del Castello di Gallicano cominciato l'anno 1640, 1641, 1642, 1643, 1644, 1645.
Alla c. Iv. si trova un elenco di «Commissari e Notari della Vicaria di Gallicano dal 1640 al 1647».

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-197
1640-1645
105
Colte
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1645-1648.

Sul verso della copertina vi è un elenco di commissari dal 1645 al 1647.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-150
1645-1648
106
Colte
Libbro delle Colte di Gallicano entrata et uscita. Incominciato il 1648 l'ultimi tre mesi
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1648 - 1653.

Alla c. Ir. vi è un elenco di commissari e notari dal 1648 al 1652.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-154; + 22/2
1648-1653
107
1662-1667
Libro delle Colte del Comune di Gallicano entrata et uscita principiato l'anno 1662 per li mesi di luglio, agosto et settembre.
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.

Alla c. Ir, vi è un elenco di commissari e notari dal 1662 al 1667.


Reg. leg. pergamena, in frammento sul frontespizio, in 4° di cc. I; 1-139; + 7/8, 192/2
1662-1667
108
Libro delle Colte di Gallicano 1671-1678
Libro delle Colte di Gallicano cominciando l'anno 1672
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1671-1677.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-170
1671-1677
109
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1677-1683.
Reg. senza copertina, in 4° di cc. 2-141; + 77/2; manca la c. 1
1677-1683
110
Libro delle Colte di Gallicano cominciato l'anno 1683
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1683-1688.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-135
1683-1686
111
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1689-1701.
Reg. leg. pergamena, mal ridotta sul frontespizio, in 4° di cc. I; 1-240
1689-1701
112
Colte del Comune di Gallicano 1701, 1702, 1703, 1704, 1705, 1706, 1707, 1708, 1709, 1710, 1711, 1712, 1713, 1714, 1715, 1716, 1717, 1718, 1719
Colte della Comunità di Gallicano
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-259; + 122/1, 138/2, 145/2, 225/1
1701-1719
113
Spese per mettersi sù le Colte
Cancelliere
Sigismondo Alessi

Contiene indicazioni di spese comprese tra gli anni 1718-1740.

Alla c. 70 iniziando dal verso: «1718. Bacchetta dove sarà descritto ogni restretto di ciascheduna Colta per poter vedere chiascheduno quello che deve pagare principiamente da me Sigismondo Allessi cancelliere della Comunità».


Bacchetta leg. pergamena, cc. 1-70
1718-1740
114
Libro delle Colte 1720
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1720-1735.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-271; + 134/2; manca la c. 174
1720-1735
115
Colte dell'anno 1735 fino all'anno 1750
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-214
1735-1750
116
1750-1756
Per sostegno alla copertina è stato inserito un frammento manoscritto del secolo XV, avente ad oggetto un atto notarile.

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-172; + 102/1
1750-1765
117
Libbro delle Colte per Gallicano 1766 al 1789
Libbro delle Colte principiando dal 1766 fino al 1789
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni sopra indicati.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-264; + 100/2; manca la c. 99
1766-1789
118
Colte 1790
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1789-1808.

Le cc. 139-178 sono sciolte.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-178; +1/4
1789-1808
119
Bolognana
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1734-1760.

Le cc. 95-100 sono sciolte.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-100; + 20/1, 46/1, 73/1, 79/9
1734-1760
120
Per Colte e Incanti
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Gallicano relative agli anni 1754-1783.

Alla cc. Iv. - Ir. sono riportate notizie relative agli incanti.

Alla c. 154v. sono segnati i nominativi degli Offiziali estratti a sorte per il trimestre aprile, maggio, giugno e per il trimestre luglio, agosto, settembre 1783.


Reg. senza copertina, in 4° di cc. I; 1-156; + 135/1; mancano le cc. 80-89
1754-1783
121
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Perpoli relative agli anni 1724-1803.
Reg. senza copertina, Il registro si trova in pessimo stato di conservazione alle carte iniziali e finali, a causa di infiltrazioni di umidità. Le carte centrali presentano ampie macchie di umido; presentemente il registro è consultabile con difficoltà e necessita di profonde operazioni di restauro.
Se ne sconsiglia la consultazione. in 4° di cc. nn.
1724-1803
122
(Senza titolo)
Scrivano
Jacopo Pellegrini Verni

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Verni relative agli anni 1667-1720.

Alla c. 1r.: «Adì 15 luglio 1667. Questo libro fu comprato da me Jacopo Pellegrini del Comune di Verni e gosta alla Comunità Lire sette pagate per mano dello Scrivano cioè Jacopo Pellegrini e qui è il Numero di quante Carte sono e sono Carte n. 310 compresoci la prima et a da servir per imponer le Colte del Comune di Verni».


Reg. leg. pergamena, in frammento nel frontespizio, in 4° di cc. 1-307; mancano le cc. 101-109, 261-262, 279-287, 297-298
1677-1720
123
Adì 25 agosto 1720, Libro per le Colte del Comune di Verni comprato da Jacopo di Giovanni Pellegrini e gosta lire sei di nostra moneta. Amen. Amen.
Scrivano
Jacopo di Giovanni Pellegrini Verni

Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Verni relative agli anni 1720-1759.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-247; + 9/1, 44/1
1720-1759
124
Libbro per le colte del Comune di Verni pagato lire cinque di nostra moneta di Lucca l'anno 1760
Contiene le registrazioni delle Colte del Comune di Verni relative agli anni 1760-1809.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-196; + 36/4, 174/19
1760-1809
icona top