Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Parlamenti e Consigli

Livello: serie

Estremi cronologici: 1482 - 1810

Consistenza: 43 unità

L'organizzazione amministrativa della Vicaria di Gallicano si differenziava dalle altre del territorio lucchese, in conseguenza delle motivazioni che abbiamo ampiamente illustrato nella Introduzione; la struttura articolata, presente ad esempio a Borgo a Mozzano, con la duplice configurazione della Vicaria, retta da un Parlamento, e delle Comunità, ivi compresa la Comunità maggiore e sede di Vicaria, non trova corrispondenza in Gallicano, ove la Comunità maggiore rappresentava il centro-guida ed assumeva caratteristiche di ampiezza più estese.
Tale situazione deriva dalla fase costitutiva della Vicaria: come già si è accennato, inizialmente solo la Comunità di Gallicano formava e si identificava nella Vicaria e solamente più tardi con il sopraggiungere delle altre Comunità si ebbe un ampiamento, ma rimase vigente un certo dislivello tra la maggiore e le minori.
Lo Statuto del Comune di Gallicano del 19 febbraio 1658, al capitolo I, dedicato al Consiglio et Comune di Gallicano et obblighi di quello, pone in essere una terminologia che testimonia tale situazione: «Statuiamo et ordiniamo che il parlamento et governo del Comune di Gallicano in perpetuo sia et esser debba di uomini cento, originarii del detto Comune, di quelli cioè de quali i padri loro siano stati nel Comune di Gallicano et in quarta generatione nati et allevati et continuamente habitati nel nostro Comune, et de quali suddetti homini cento se ne devi fare dui liste cioè cinquanta per lista, havertendo che in una lista non ne sia padre et figlio o' dui fratelli, ne più di quattro persone per casata, et trenta quattro di detti cinquanta faccino numero». Il termine di Parlamento, non corrisponde all'organismo che presso la Vicaria di Borgo a Mozzano era formato dai sindaci delle singole Comunità, bensì trova coincidenza con l'organismo che è ordinariamente detto Consiglio Generale di Comune e, conseguentemente, si componeva secondo schemi non corrispondenti ad altre simili configurazioni esistenti nel territorio della Repubblica lucchese.
La convocazione del Parlamento, che era presieduto dal Commissario, avveniva a mezzo del suono della «campana grossa» nel giorno precedente la riunione «et la mattina seguente sonare la detta campana almeno mezza hora et dopoi dare almeno XXIIII tocchi».
Il Messo incaricato di tale operazione, al momento dell'inizio della riunione, doveva suonare la campanella della porta d'ingresso alla sala di Consiglio «comodamente et finito di sonare detta campanella il detto messo devi chiamare dentro il Consiglio». Norme particolari erano adottate per la riunione in forma straordinaria: le decisioni relative sia alla convocazione, sia alle formalità, erano assunte ogni volta direttamente dal Commissario. Nella presente serie archivistica i registri contengono registrazioni di natura diversa: dalle delibere del Parlamento, a quelle del Consiglio Generale del Comune che, nel passaggio tra il XV ed il XVI secolo si trova ad assumere denominazioni diverse.
In relazione al Parlamento troviamo nella intitolazione «Convocato et congregato pubblico et Generali Parlamento hominum et Comunis Galicani de licentia magnifici equitis et doctoris egregii domini Gregorii de Ciampantis, civis lucani, honorabilis Vicarii Vicarie Galicani, pro magnifico et potenti populo et Comuni lucensi in primo semestri 1485 et commissione providorum virorum Pauli Dini et Filippi Moni officialium dicti Comunis, pro primis tribus mensibus dicti semestri, ad sonum campane et ad requisitionem numptii Comunis, ut moris est, congregatis infrascriptis hominibus ipsius Comunis in sala (corr, "in allodio") domus habitations prefati domini Vicarii, pro infrascriptis specialiter peragendis, quorum congregatorum nomina sunt hec, videlicet».
Seguono i nomi dei due «offitales» ed i nomi dei cinquantaquattro consiglieri presenti. La seduta ebbe luogo il 6 gennaio 1485 (n. 13, c. 54r.).
Nello stesso giorno si riunì il Consiglio Generale e troviamo registrata la seguente «congregatio»: «Convocato et cohadunato pubblico et generali Consilio Comunis Galicani, de voluntate suprascripti domini Vicarii et de commissione offitialium predictorum per Colam Laurentii numptium in sala palatii residentie ipsius domini Vicarii, ut moris est, pro infrascriptis, peragendis; quorum congregatorum nomina sunt hec, videlicet.». Seguono i nomi di nove consiglieri (n. 13. c. 54r.).
Successivamente nelle registrazioni parlamentari fu introdotta alternativamente la dicitura «Comune» in luogo di Parlamento: «Convocato et congregato publico et generali Comune hominum et personarum Comunis Galicani in sufficienti numero» (n. 14, c. 53r., 27 gennaio 1499), mentre un Consiglio Minore, formato da un numero ridotto di cittadini, fu definito quale «Convocato et cohadunato Consilio Decem bonorum virorum Comunis et Terre Galicani» (n. 14, c. 101r., 16 dicembre 1500). Il Consiglio dei Dieci si riuniva con la partecipazione dei Due Offitiales.
Le votazioni in Consiglio avvenivano in modo palese ma, con l'adozione della legislazione del 19 febbraio 1658, all'art. 65 fu deciso che «atteso i disordini grandi che nascono nella nostra Comunità per rendersi da molti li voti et partiti scoperti, s'intenda però ordinato et decretato che per l'avvenire sempre che si renderà alcuni partiti sopra qualsivoglia deliberatione dalli comunanti di qualsivoglia Consiglio nuovo o' vecchio Consiglio di Colta, o' da altri offitii si deve rendere i voti o' partiti coperti in modo che non si vedino o' sappino alcuno».


13
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 14 luglio 1482 al 12 giugno 1496.
Reg. senza legatura, Il registro trovasi in cattivo stato di conservazione dalla c. 9 alla c. 40 e dalla c. 257 alla c. 283. in 4° di cc. 9-283 + 71/1; mancano le cc. 1-8, 142-143, 157-160
1482 - 1496
14
Colte e Parlamenti 1496 - 1505
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari ed alcune deliberazioni del Consiglio dei Dieci, comprese tra il 29 agosto 1496 e il 17 agosto 1505.
Reg. leg. pergamena, Il registro trovasi in cattivo stato di conservazione alle carte finali per infiltrazione di unidità in 4° di cc. 9 - 259; mancano le cc. 1-8
1496 - 1505
15
(Senza titolo)
Contiene la registrazione delle sedute parlamentari dal 21 dicembre 1514 al 28 agosto 1519; inizialmente sono riportate alcune deliberazioni delle quali non è possibile individuare la data a causa del cattivo stato di conservazione delle cc. Si tratta comunque di pochi documenti riferentisi presumibilmente al medesimo anno 1514.
Reg. leg. pergamena, Il registro trovasi alle cc. finali in pessimo stato di conservazione per infiltrazioni di umidità. in 4° di cc. I; 1-191; mancano le cc. 13, 160, 171, la carta c. 59 è strappata a metà
1514 - 1519
16
Colte e Parlamenti 1519-1525.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dall'11 novembre 1519 al 19 marzo 1595.
Reg. leg. pergamena, Il registro è illeggibile in più parti a causa di ampie macchie di umidità. in 4° di cc. 2-227 + 42/1, 41/1, 60/1, 74/1, 78/1, 81/1, 90/1, 92/2, 95/1, 97/1, 125/1, 138/1, 151/1, 152/1, 154/1, 161/1, 167/1; mancano le carte 1, 133, 201
1519 - 1525
17
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 3 settembre 1525 al maggio 1530, nella parte iniziale ed in quella finale sono riportate alcune deliberazioni non databili a causa del cattivo stato di conservazione delle carte.
Reg. leg. pergamena mal ridotta, Il registro trovasi in alcune pagine in pessimo stato di conservazione. in 4° di cc. 6-287 h 8/18, 89/1; mancano le cc. 1-5, 105-112, 146-148, 185-187
1525 - 1530
18
Colte e Parlamenti 1530 sino al 1534
Vicario
Giovan Baptista di maestro Ambrogio Boccella
Offitiale
Michel Mattei Zeli
Massaio
Nicolao Pinocci

Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 17 luglio 1530 al 24 giugno 1534.

Alle cc. 231r.-232r. trovasi: «A di 20 maggio 1533. Nota di tucto lo eventario facto del castello di Ghalicano chosa per chosa facto et composto per Giovan Baptista di maestro Ambrogio Boccella Vicario della Vicaria di Galicano et Michel Mattei Zeli offitiale assignato a Nicolao Pinocci massaio de dicto castello chome ne appare al dicto libro».


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-233; mancano le cc. 34-37, 46-65
1530 - 1534
19
1534-1537
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal giugno 1534 al 1° luglio 1537.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-160
1534 - 1537
20
Colte e Parlamenti 1537, 1538, 1539, 1540.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 3 giugno 1537 al 23 dicembre 1540.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-218
1537 - 1540
21
1541-1542-1543
Notaro
Pietro di ser Francesco Poli de Mercato di S. Miniato

Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 30 gennaio 1541 al 15 giugno 1544.

Dalla c. I alla c. 4 è riportato un frammento di contratto del notaro ser Pietro di ser Francesco Paoli de Mercato di S. Miniato in data 5 marzo 1483.

Alla c. 236v.: «Nota dei notari che sono stati a Gallicano dal 1540 fino al 1557»; in effetti i nominativi continuano fino al 1561.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-236
1483 - 1561
22
Colte e Parlamenti 1544-1547
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 5 luglio 1544 al 19 giugno 1547.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-184
1544 - 1547
23
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari del Consiglio dei Venticinque e del Consiglio dei Dieci dal 26 giugno 1547 al 30 ottobre del 1552.

Del Consiglio dei Dieci si hanno solo le delibere relative alle elezioni dei dieci membri degli altri Consigli.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I, 1-301
1547 - 1552
24
Libro de parlamenti del Comune di Gallicano del 1552.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari del Consiglio dei Venticinque e del consiglio dei Dieci, dal 21 novembre 1552 al 27 dicembre 1557.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 2-201, manca la c. 1
1552 - 1557
25
(Senza titolo)
Massaro
Paolo Martini

Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 23 gennaio 1558 al 30 dicembre 1566.

Alla carte I-VI trovasi una relazione relativa all'Offizio della bestemmia.

Alle cc. 275-276 vi è l'inventario della mobilia del Comune di Gallicano secondo le consegne fatte al camerario Paolo Martini, massaro, il 16 febbraio 1562.

Alla c. 276v.: «Inventario delle robbe di casa del signor Commissario».

Alla c.227r: «Inventario della monitione de larme».

Alle cc. 278r., 280r sono riportate tre delibere del Consiglio Generale di Lucca rispettivamente del 9 giugno 1566, 28 luglio 1564 ed altra della stessa data, relative alla cattura di colombi domestici, all'estrazione di grano e biade dalla città o sei miglia, alla creazione di nuove osterie nel contado.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I-VI; 1-281
1558 - 1566
26
1507
Contiene le registrazioni delle deliberazioni del Parlamento del Castello di Gallicano e del Consiglio del Comune di Gallicano dal 26 gennaio 1567 al 1 dicembre 1575.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-282; mancano le cc. 109, 247
1567 - 1575
27
1575
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari del Castello di Gallicano dal 4 aprile 1575 al 20 aprile 1583.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-235
1575 - 1583
28
Libro Parlamenti
Contiene le registrazioni delle deliberazioni del Parlamento del Castello di Gallicano e del Consiglio del Comune di Gallicano, dal 30 novembre 1583 al 2 aprile 1590.

Non è possibile determinare la data della prima deliberazione a cusa del cattivo stato di conservazione del registro.


Reg. leg. pergamena, Alle carte iniziali di registro si trova in pessimo stato di conservazione a causa di infiltrazioni di umidità. in 4° di cc. 1-232; manca la c. 216
1583 - 1590
29
1591-1598
Contiene le registrazioni delle deliberazioni del Parlamento del Castello di Gallicano e del Consiglio del Comune di Gallicano, dal 7 luglio 1591 al 31 gennaio 1598.

Dalla c. 190/1 alla c. 191/6 si trovano disposizioni relative alla Zecca, alle ordinanze della montagna, alle estrazioni delle biade, al sale.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-191; + 1/2, 26/1, 166/14, 190/2, 191/9
1591 - 1598
30
Libro del Parlamento della Vicaria di Gallicano fatto nelli primi sei mesi dell'anno 1592 al tempo del molto magnifico dominio Alessandro Graziani nell'una et l'altra legge dottore.
Liber Parlamentorum Vicariae Galicani incoeptus per ser Darium Caemeum primorum 1592.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari del Castello di Gallicano dal 2 gennaio 1592 al 1 febbraio 1605.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-67; manca la c. 38
1592 - 1605
31
(Senza titolo)
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 1599 al 1610.
Reg. senza legatura, Il registro si trova in pessimo stato di conservazione a causa di grosse infiltrazioni di umidità e per la formazione di muffe; molte carte sono illegibili, inoltre altre sono attaccate tra di loro e presentemente è inconsultabile.
Il registro necessita di profonde operazioni di restauro. in 4° di cc. nn.
1599 - 1610
32
Libro di Parlamenti cominciato il 1606... a dì 6 giugno.
Contiene le registrazioni delle deliberazioni del Parlamento del Castello di Gallicano dal 6 luglio 1606 al 6 giugno 1610.

A c. 1 si trova: «A dì 30 novembre 1605. Nota dove si noteranno tutti li canti (sic) del Comune che si faranno per l'avenire».


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-176; + 3/2, 7/2, 39/1, 41/1, 43/2, 77/2, 84/2, 90/7, 112/2, 181/8; mancano le cc. 154-157, 164-165, 168-171
1605 - 1610
33
Libro di decreti e Parlamenti di Gallicano 1610.
Libro di decreti del Castello di Gallicano comprato da ser Tomazo Ungari notaio publico e cittadino di Lucca li primi mesi del anno 1610.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 10 giugno 1610 al 11 marzo 1618.

Alla c. I vi è un elenco dei commissari dal 1610 al 1618.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-183, + 3/2, 45/1, 72/2, 86/1, 89/2, 90/7, 94/4, 96/2, 98/4, 100/2, 107/2, 114/1, 116/4, 121/2, 126/6, 129/4, 134/2, 137/2, 146/4, 164/6
1610 - 1618
34
Libro del 1618
Libro di decreti del Castello di Gallicano cominciato da ser Alessandro Colle notaro pubblico e cittadino di Lucca li primi sei mesi dell'anno 1618.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal giorno 8 marzo 1618 al 6 aprile 1626.
Reg. leg. pergamena senza retro, in 4° di cc. 1-158; + 35/2, 54/6, 62/1, 64/2, 71/2, 88/2, 158/2; le cc. finali sono ridotte in frammenti
1618 - 1626
35
1625-1632 Libro del Honorando Consiglio e Parlamento del Castello di Gallicano rivisto da Pellegrino Paoli il 1725
1625 In nomine Domini Amen. Libro del Honorando Consiglio del Castello et Comune di Gallicano cominciato nello primo semestre dell'anno MDCXXV sotto il Molto Illustre Signore Commessario Paolo Vecoli Nobil Cittadino di Lucca et me ser Vincendo dello spettabil Ascanio Pauletti Notaro publico et Cittadino di Lucca et al presente notaro di esso signor Commessario in detto luogo.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari al 15 maggio 1625 al 5 settembre 1632.

Alla c. I r. e v. vi è un elenco di commissari dal 1625 al 1632.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-177; + 144/2; la c. 177 è in frammento
1625 - 1632
36
Libro del Honorando Consiglio di Gallicano cominciato il 1632, 1633, 1634, 1635, 1636, 1637, 1638, 1639 Parlamento
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 16 settembre 1632 al 21 novembre 1639.

Alla c. 1r. e v. vi è un elenco di commissari e notai dal 1632 al 1639.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-177
1632 - 1639
37
Libro dei Decreti del Honorando Consiglio di Gallicano cominciato l'anno 1640
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 7 dicembre 1639 al 16 dicembre 1647.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 2-266; mancano le cc. 1, 245-246, 258-259
1639 - 1647
38
Consilio et Parlamento
Jesus Maria. Liber decretorum onorandi Consilii Castri Galicani 1648
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari del 29 gennaio 1648 al 3 luglio 1651.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I-III; 1-143; vi è numerazione a pagina alle 49-50, 54-58, 91-92
1648 - 1651
39
Parlamenti
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 25 novembre 1655 al 6 dicembre 1662.

Alla c. I vi sono alcuni motti latini.


Reg. leg. pergamena, senza retro, in 4° di cc. I, 1-183; + 60/4; manca la c. 68
1655 - 1662
40
Parlamento 1663 rivisto da me Pellegrino Paoli
Libro del Parlamento della Comunità di Gallicano 1663
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 20 gennaio 1663 al 23 agosto 1669.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-179; + 71/1, 100/2; manca la c. 168
1663 - 1669
41
Libro delle deliberattioni del Honorando Consiglio di Gallicano et del Parlamento della Vicaria medesima
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 7 luglio 1669 al 1 settembre 1675.

Alla carta 1r. vi è un elenco di commissari e notari dal 1669 al 1676.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-166; + 67/1, 136/1; per errore di numerazione si salta dalla c. 151 alla c. 162; le cc. 163-166 sono bianche
1669 - 1675
42
1675 Libro delle deliberazioni dell'honorando Consiglio di Gallicano e del Parlamento della Vicaria medesima
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari del 22 settembre 1675 al 30 maggio 1689.

Alla c. 1r. vi è un elenco di commissari e notari dal 1675 al 1686.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-274; + 24/1, 145/2, 148/1, 151/2, 172/2, 174/2, 175/2, 176/2, 179/2, 208/1, 217/2, 236/2, 241/4, 243/1, 244/2, 245/3, 246/2, 258/3, manca la c. 253
1675 - 1689
43
Libro delle Deliberattioni del Consiglio di Gallicano e del Parlamento della Vicaria cominciato l'anno 1689
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari del 19 giugno 1689 al 12 luglio 1699.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-233; + 4/1, 34/2, 59/2, 121/1, 140/6, 151/2, 155/2, 161/3, 162/3, 163/2, 168/2, 199/5, 205/1, 209/1, 214/1; manca la c. 196
1689 - 1699
44
Libro del Parlamento della Vicaria di Gallicano e delle deliberazioni dell'Honorando Consiglio. 1699 D.
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 12 luglio 1699 al 17 giugno 1714.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-264; + 49/1, 60/2, 138/4, 187/8, 188/1, 190/2, 198/6, 203/1, 210/7, 218/5, 231/4, 238/6, 260/4; manca la c. 262
1699 - 1717
45
1714
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 22 luglio 1714 al 1 novembre 1730.

Alla c. I vi è un elenco di commissari e notari dal 1714 al 1730.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-246; + 14/4, 108/1, 172/2, 181/1, 182/1, 186/1, 188/1, 191/1, 193/1, 203/1, 205/2, 208/1, 214/4, 221/2, 236/1, 238/2
1714 - 1730
46
Libro del Comune di Gallicano
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 5 novembre 1730 al 9 giugno 1742.

Alla c. I vi è un elenco di commissari e notari dal 1730 al 1743.

Alla c. 167: «Istruzione per la Visita de' Termini Giurisdizionali da farsi dal Signor Commissario di Gallicano». Le istruzioni sono precedute da una «Lettera scritta dall'Illustrissimo Offizio delle Differenze al Signor Commissario di Gallicano il 24 aprile 1734».

Alle cc. 169r. - 187v.: «Termini da visitarsi detto Signor Commissario tra Gallicano con Molazzana, Calomini, Trassilico e Valico per virtù della sentenza di Terminazione del 1623».


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-199; + 23/1, 26/1, 28/1, 29/6, 30/1, 31/1, 32/1, 33/1, 43/1, 47/4, 50/2, 53/3, 57/2, 62/1, 70/4, 71/2, 72/1, 73/1, 79/2, 80/2, 81/1, 90/1, 96/2, 98/2, 100/1, 108/4, 109/2, 124/1, 125/1, 127/1, 128/1, 130/2, 132/2, 133/1, 134/1, 135/2, 139/1, 140/2, 142/5, 144/1, 145/2, 149/5, 150/1, 152/2, 154/2, 159/2, 161/2, 162/1; manca la c. 21
1730 - 1743
47
Libro dal 1753 fino al 1766
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari e consiliari dal 5 agosto 1742 al 15 giugno 1766.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-253; + 3/1, 4/2, 10/2, 29/4, 31/2, 33/2, 50/1, 52/2, 53/2, 61/1, 66/2, 75/2, 77/4, 78/2, 79/1, 116/1, 130/2, 139/2, 147/1, 154/2, 158/1, 161/1, 163/1, 190/1, 191/2, 202/1, 207/1
1742 - 1766
48
1766 Parlamento della Vicaria di Gallicano
Contiene le registrazioni delle sedute parlamentari dal 30 novembre 1766 al 12 gennaio 1806.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-154; + 4/1, 6/2, 13/3, 18/4, 22/2, 28/1, 34/8, 49/8, 50/2, 51/2, 68/1, 78/2, 83/2, 105/1, 122/2
1766 - 1806
49
Libro del Comune di Gallicano 1766 a tutto il 1796
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 26 luglio 1766 al 31 dicembre 1796.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. 1-302, + 8/2, 17/10, 28/1, 31/2, 138/2, 154/2, 160/1, 176/1, 177/1, 191/2, 201/4, 202/4, 237/2, 238/4, 255/2, 276/2, 284/2; mancano le cc. 43, 54; dalla c. 245 in poi la numerazione è stata corretta poiché erroneamente la carta era stata indicata con il numero 215 e l'errore era stato continuato nelle carte seguenti
1766 - 1796
50
Manuale del Comune di Gallicano 1775
Manuale per i Decreti dell'Onoranda Comunità di Gallicano principiato dall'Egregio Signor Paulino Vincenzo Sergiusti Attuario in detto luogo i secondi 1775 e primi 1776.
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 30 luglio 1775 al 26 agosto 1798.

Il registro comprende deliberazioni in parte riportate nel documento precedente (n.49); in alcuni casi trattasi di minute, con testo più ampio di quanto registrato nell'originale di cui sopra.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I-II; 1-290; + 117/1
1775 - 1798
51
Libbro di Decreti del onorando Consiglio di Gallicano anno 1797
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 5 febbraio 1797 al 25 giugno 1798 (cc. 1-22).

Alle pp. 1-31 si trovano registrati gli «Incanti della Comune di Gallicano 1807» fino al 29 aprile 1810.

Le cc. 23-30 e le pp. 32-56 sono bianche.


Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I; 1-30 e di pp. 1-56 + pp. 2/1
1797 - 1810
52
Manuale del Comune di Gallicano 1798
Manuale per i Decreti dell'Onoranda Comunità di Gallicano principiato dall'Egregio Signor Antonio Maria Minucciani Attuario in detto luogo i Secondi 1798 e primi 1799.
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 7 settembre 1798 al 10 aprile 1810.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I-III; 1-149; + 7/1, 18/1, 29/2, 43/1, 53/1, 54/1, 63/2, 81/1, 101/2; mancano le cc. 95-100
1798 - 1810
53
1706 Libbro delli partiti del Comune di Bolognana
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari del Comune di Bolognana dal 1 gennaio 1705 al 22 marzo 1783.

A p. 2: «Dogaglio della Strada dei Ronchi in Bolognana» e «Dogagli della Strada della Borrella per andare a Cardoso».

A p. 3 «Dogagli e Sciali della Strada della Pianella sotto di Borrello».


Reg. leg. pergamena, in 4° piccolo di pp. 1-248; + 56/1, 198/1, 212/1; mancano le pp. 52-57, 201-204, 223-224, 227-228, 231-232, 235-236
1705 - 1783
54
Manuale della Comunità di Bolognana
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 7 agosto 1783 al giorno 11 maggio 1809.
Reg. leg. pergamena, in 4° di cc. I-III; 1-221; + 21/1, 34/1; 1-45 numerazione a carta; 101 e seg. a carta, le rimanenti a pagina; dalla p. 57 in poi sono bianche con eccezione delle cc. 212-215, 221
1783 - 1809
55
Decreti di Perpoli
Contiene le registrazioni delle sedute consiliari dal 1 gennaio 1778 al 21 gennaio 1810.

Alla p. 2 vi è una annotazione del 23 dicembre 1777.

Alla p. 184 vi sono i nomi dei componenti il Consiglio Municipale fatto il luglio 1806.

Alla p. 185: «Nota di quelli che' devono intervenire al Comune o sia adunanza fatta questo di il 15 Febraro 1800».

Alla p. 186 vi è una annotazione relativa ai prezzi dei commestibili nell'anno 1800.


Reg. leg. pergamena, in 4° piccolo di pp. I-II; 1-187; le pp. 152-182 sono bianche
1777 - 1810
icona top