Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Saldi icona dei camarlinghi

Livello: serie

Estremi cronologici: 1566 gennaio 1 - 1777 maggio

Consistenza: 9 unità

Il camarlingo, inizialmente veniva estratto da una borsa attraverso il sistema della tratta; dal febbraio 1628 la carica fu posta all'incanto ed assegnata a colui che si offriva di esercitarla per il compenso minore, che si "obbligava" e dava due mallevadori. Il suo mandato durava un anno, dal primo marzo a febbraio dell'anno successivo 1 , questo fino al 1766. In tale anno venne introdotto nel Granducato di Toscana lo stile moderno di datazione: il camarlingo entrato in carica il primo marzo rimase fino alla fine di novembre; a partire dal successivo, si trova la dicitura "camarlingo per l'anno", nel caso specifico "per l'anno 1767" 2 . Il camarlingo era responsabile dell'amministrazione delle entrate e delle uscite locali che nei Libri delle Ragioni erano suddivise entrambe in grano e in denari. I saldi erano annualmente sottoposti a revisione e sottoscritti dal cancelliere. Tra le entrate principali erano i proventi derivati dall'incanto dei beni comunali, il dazio sopra la massa dell'estimo, la quota versata da forestieri che godevano di beni comunali, le multe pagate dai "disobbedienti" che non sono andati a fare i ripari sul Magra quando sono stati comandati dal console". Tra le uscite erano: le spese per la riparazione degli edifici della comunità, i salari per coloro che ricoprivano cariche comunali, il censo pagato annualmente al marchese "per il fondo delle acque dei molini"; la tassa dei cavalli, il salario del cancelliere, le spese per il mantenimento del tribunale, versate al camarlingo generale. La spesa più consistente era quella relativa ai ripari sul fiume Magra. Il Magistrato dei Nove Conservatori rilasciava la licenza di fabbricare le more dietro presentazione di una debita relazione: il giudice, il cancelliere ed il cavaliere si recavano sul luogo dove doveva essere costruita la nuova mora al fine di poter fare la suddetta relazione. Ai lavori partecipavano sia uomini, sia donne, sia ragazzi, retribuiti con compensi diversi e decrescenti. Il cancelliere doveva svolgere un lavoro straordinario per registrare le numerose polizze che si facevano per le spese nei ripari.


3
Filattiera. Saldi dal 1566 al 1574
camarlinghi
Zanino di Domenichino di Mascardo 1566 gennaio 1 - 1566 giugno 30
Annibale di Francesco Attendoli 1566 luglio - 1567 dicembre
Giovanni Stefano di Georgio della Bella 1568 gennaio - 1568 dicembre
Lionardo di Gianone di Coppino 1569 gennaio - 1570 febbraio
Antonio di Pietrino di Martello 1569 marzo - 1571 febbraio
Antonio di Gianiacopo di Pedro 1571 marzo - 1572 febbraio
Bartolino di Niccolò del Boscolo 1572 marzo - 1573 febbraio
Salvestro di Luca Cassiani 1573 marzo - 1574 febbraio

Registro legato in pergamena cc. I e 1-310 + 20-2° di cui 5, 20-2°, 309 e 310 bb.
1566 gennaio 1 - 1574 febbraio
4(24)
Filattiera dal 1574 al 1581
camarlinghi
Gregorio della Bella 1574 marzo - 1575 agosto
Annibale di Francesco Attendoli 1575 settembre - 1575 febbraio
Matteo di Pellegrino Caporale 1575 marzo - 1576 febbraio
Annibale di Francesco Attendoli 1576 marzo - 1577 febbraio
Stacchino di Stacco Quartieri 1577 marzo - 1578 febbraio
Giorgio di Bartolomeo Leuchi 1578 marzo - 1579 febbraio
Iacopo di Gio. Schiapone 1579 marzo - 1580 febbraio
Andrea di Mu<...> d<...>o Pena 1580 marzo - 1581 febbraio

Registro legato pergamena e pelle cc. I-II e 1-287 + 16-2° di cui II e 282-287 bb.
1574 marzo - 1580 febbraio
5(88)
Saldi
camarlinghi
Pietro di Giovanni di Uguccione 1581 marzo - 1582 febbraio
Giannetto di Orsino 1582 marzo - 1583 febbraio
Gio. di Andrea di Danese 1583 marzo - 1584 febbraio
Mariotto di Pellegrino di Francesco 1584 marzo - 1585 febbraio
Gio. Iacopo di Antonio Farfarana 1585 marzo - 1586 febbraio
Iacopo di Gio. 1586 marzo - 1587 febbraio
Annibale di Francesco Attendoli 1587 marzo - 1588 febbraio
Pedro di Ambrogio Quartieri 1588 marzo - 1589 febbraio
Simone di Giannino Mascardi 1589 marzo - 15890 febbraio
Giannetto di Orsino Orsini 1590 marzo - 1591 febbraio
Infredo di Gio. Cicognini 1591 marzo - 1591 giugno febbraio
Matteo di Pellegrino Caporale 1591 luglio marzo - 592 febbraio
Bastiano di Pellegrino 1592 marzo - 1593 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1593 marzo - 1594 febbraio
Mariotto di Pellegrino Francesconi 1594 marzo - 1595 febbraio
Benedetto di Pellegrino Francesconi 1595 marzo - 1596 febbraio
Stefano di Tomè Martelli 1596 marzo - 1597 febbraio

Filza legata in pergamena stampata con testi in latino cc. I e 1-270 + 264-2° di cui 267-270 bb.
1581 marzo - 1596 febbraio
6(80; 26)
Ragioni della Comunità di Filattiera
camarlinghi
Marcantonio di Gio. Stiazzoni 1597 marzo - 1598 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1598 marzo - 1599 febbraio
Batista di Petrino 1599 marzo - 1600 febbraio
Iacopo di Gio. Stiamponi 1600 marzo - 1601 febbraio
Andrea di Michele 1601 marzo - 1602 febbraio
Giovanni di Andrea del Danese 1602 marzo - 1603 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1603 marzo - 1604 febbraio
Mariotto di Francesco di ? 1604 marzo - 1605 febbraio
Stefano di Tomè Martelli 1605 marzo - 1606 febbraio
Iacopo di Giovanni Stiamponi 1606 marzo - 1607 febbraio
Antonio di Bi? 1606 marzo - 1607 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1607 marzo - 1608 febbraio
Marcantonio di Gio. Schiamponi 1608 marzo - 1609 febbraio
Gio. Domenico di Pietro di Gimignano 1609 marzo - 1610 febbraio
Biagio di Andrea di Pinna 1610 marzo - 1611 febbraio
Battista di Pedro Giuliani 1611 marzo - 1612 febbraio
Francesco di Ceseri [?] Braccio 1612 marzo - 1613 febbraio
Gio. di Domenico di Pietro di Gimignano 1613 marzo - 1614 febbraio
Bernardo di Pietro Lucchetti 1614 marzo - 1615 febbraio
Antonio di Iacopo Cupini 1615 marzo - 1616 febbraio

Registro legato in pergamena e pelle con lacci cc. I-II e 1-237 di cui 234-237 bb.
1597 marzo - 1616 febbraio
7(99)
Saldi
camarlinghi
Giovanni di Annibale Attendoli 1616 marzo - 1617 febbraio
Gio. Antonio di Daniello 1617 marzo - 1618 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1618 marzo - 1619 febbraio
Mariotto Francesconi 1619 marzo - 1620 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1620 marzo - 1621 febbraio
Gio di Simone del Bianco 1621 marzo - 1622 febbraio
Giorgio di Gio. Stefano 1622 marzo - 1623 febbraio
Gio di Annibale Attendoli 1623 marzo - 1624 febbraio
Giovanni di Luca Casciani 1624 marzo - 1625 febbraio
Giovanni di Paulo Manfredi 1625 marzo - 1626 febbraio
Francesco di Michele Quartieri 1626 marzo - 1627 febbraio
Gio di Mariotto Francesconi 1627 marzo - 1628 febbraio
Gio di Luca Casciani 1628 marzo - 1629 febbraio
Pietrino di Bastiano di Doia 1629 marzo - 1630 febbraio
Luigi di Lorenzo di Luigi 1630 marzo - 1631 febbraio
Pellegrino di Bastiano di Dolia 1631 marzo - 1632 febbraio
Antonio di Matteo Pezzoni 1632 marzo - 1633 febbraio
Gio di Annibale Attendoli 1633 marzo - 1634 febbraio
Bartolomeo di Pietro Uguzzoni 1634 marzo - 1635 febbraio
Giovanni di Mariotto Francesconi 1635 marzo - 1636 febbraio
Domenico Leuchi 1636 marzo - 1637 febbraio
Gio. Annibale Attendoli 1637 marzo - 1638 febbraio
Paolo di Pellegrino Dolia 1638 marzo - 1639 febbraio
Salvestro di Curino Cassiani 1639 marzo - 1640 febbraio
Cesare di Gio. Jacopo Leuchi 1640 marzo - 1641 febbraio
Pietro di Giovanni Vanoni 1641 marzo - 1642 febbraio
Domenico di Aloviso di Lorenzo 1642 marzo - 1643 febbraio
Giovanni di Luca d'Oppio 1643 marzo - 1644 febbraio
Michele di Luca Luccotti 1644 marzo - 1645 febbraio
Antonio di Bartolomeo Gio. Galea 1645 marzo - 1646 febbraio
Gio. Domenico di Pellegrino Doglia 1646 marzo - 1647 febbraio
Matteo Pezzoni 1647 marzo - 1648 febbraio
Bartolomeo Sartorio 1648 marzo - 1649 febbraio
Michele di Luca Quartieri 1649 marzo - 1650 febbraio
Antonio Leuchi 1650 marzo - 1651 febbraio

Filza legata in cartone con lacci cc. 1-283 di cui 1 e 283 bb.
1616 marzo - 1651 febbraio
8(90)
Filattiera. Saldi dal 1652 al 1685
camarlinghi
Gio. Dom. Doglia 1651 marzo - 1653 febbraio
Menghino di Luigi di Lorenzo 1653 marzo - 1654 febbraio
Francesco di Gio. Santi 1654 marzo - 1655 febbraio
Sebastiano Foloni 1655 marzo - 1656 febbraio
Antonio Leuchi 1656 marzo - 1657 febbraio
Giovanni d'Annibale Attendoli 1657 marzo - 1658 febbraio
Gio. Dom. Dolia 1658 marzo - 1660 febbraio
Francesco di Gio. Iacopo Biaggioni 1660 marzo - 1661 febbraio
Michele Penna 1661 marzo - 1662 febbraio
Gio. Dom Doglia 1662 marzo - 1663 febbraio
Francesco di Gio. Santi 1663 marzo - 1664 febbraio
Stefano Mascardi 1664 marzo - 1665 febbraio
Gio. Dom Doglia 1665 marzo - 1666 febbraio
Gio. Batta di Annibale Attendoli 1666 marzo - 1667 febbraio
Francesco di Gio. Iacopo Biasoni 1667 marzo - 1668 febbraio
Francesco Quartieri 1668 marzo - 1669 febbraio
Francesco Santi 1669 marzo - 1670 febbraio
Gio. Dom. Doglia 1670 marzo - 1671 febbraio
Domenico di Luigi 1671 marzo - 1672 febbraio
Luca d'Oppio 1672 marzo - 1673 febbraio
Pietro Quartieri 1673 marzo - 1674 febbraio
Pavolo di Domenico Giuliani 1674 marzo - 1675 febbraio
Gio. Domenico Doglia 1676 marzo - 1678 febbraio
Angelmaria Martini 1678 marzo - 1681 febbraio
Luca d'Oppio 1681 marzo - 1682 febbraio
Carlo Pezzoni 1682 marzo - 1683 febbraio
Antonio della Rocchetta 1683 marzo - 1684 febbraio
Antonio di Gio. Iacopo della Rocchetta 1684 marzo - 1685 febbraio
Giovandomenico Doglia 1685 marzo - 1686 febbraio

Contenente 4 "libri" I: cc. 97 di cui 93-97 bb; II: cc. 122 di cui 116-122 bb; III: cc. I, 118 di cui 116-118 bb; IV: cc. I, 104.
Registro legato in cartone con lacci
1651 marzo - 1686 febbraio
9(6)
Filattiera. Saldi 1686 - 1692
camarlinghi
Menghino di Aluigi 1686 marzo - 1687 febbraio
Gio. Dom. Doglia 1687 marzo - 1690 febbraio
Pavolo di Pietro Pavolo Folloni 1690 marzo - 1691 febbraio

Registro legato in cartone e pergamena cc. 56 + 1/3 allegato, di cui 55, 56 bb.
1686 marzo - 1691 febbraio
10(92)
Saldi di Filattiera dall'anno 1691 sino al 1772
camarlinghi
Antonio di Gio. Iacopo della Rocchetta 1691 marzo - 1693 febbraio
Carlo di Luc'Antonio Pezzoni 1693 marzo - 1695 febbraio
Simone di Antonio del Contino 1696 marzo - 1697 febbraio
Gio. Dom. di Pellegrino Doglia 1697 marzo - 1698 febbraio
Lodovico di Domenico Doglia 1698 marzo - 1699 febbraio
Antonio di Iacopo della Rocchetta 1699 marzo - 1700 febbraio
Stefano di Antonio della Rocchetta 1700 marzo - 1701 febbraio
Martino di Pavolo Giuliani 1701 marzo - 1702 febbraio
Pavolo di Domenico Giuliani 1702 marzo - 1705 febbraio
Lodovico di Domenico Doglia 1705 marzo - 1706 febbraio
Luigi di Domenico Aluigi 1706 marzo - 1707 febbraio
Matteo di Antonio Leuchi 1707 marzo - 1708 febbraio
Luigi di Domenico Aluigi 1708 marzo - 1709 febbraio
Matteo di Carlo di Luc'Antonio Pezzoni 1709 marzo - 1710 febbraio
Carlo di Luc'Antonio Pezzoni 1710 marzo - 1711 febbraio
Martino di Pavolo Giuliani 1711 marzo - 1713 febbraio
Gio di Domenico Ghironi 1713 marzo - 1714 febbraio
Matteo Leuchi 1714 marzo - 1715 febbraio
Martino di Pavolo Giuliani 1715 marzo - 1716 febbraio
Martino di Pavolo Giuliani 1716 marzo - 1718 febbraio
Pietro di Gio. Parinotti 1718 marzo - 1720 febbraio
Pietro di Gio. Domenico Quartieri 1720 marzo - 1721 febbraio
Carlo di Luc'Antonio Pezzoni 1721 marzo - 1723 febbraio
Lorenzo di Stefano Aluisi 1723 marzo - 1725 febbraio
Matteo Quartieri 1725 marzo - 1726 febbraio
Francesco di Gio. Iacopo Bracci 1726 marzo - 1729 febbraio
Lorenzo Quartieri 1729 marzo - 1731 febbraio
Lorenzo Quartieri Bernardino marzo - Zammori febbraio
Antonio Leuchi 1732 marzo - 1734 febbraio
Antonio di Stefano Aluisi marzo - 1734 febbraio
Pietro Parinotti 1735 marzo - 1737 febbraio
Paolo Leoni 1737 marzo - 1738 febbraio
Paolo di Francesco Leoni1738 marzo - 1739 febbraio
Francesco Leuchi 1739 marzo - 1740 febbraio
Paulo Giuliani 1740 marzo - 1741 febbraio
Paolo Leoni 1741 marzo - 1742 febbraio
Francesco di Bernardo Leoni 1742 marzo - 1743 febbraio
Pietro Folloni 1743 marzo - 1745 febbraio
Matteo Quartieri 1745 marzo - 1747 febbraio
Pietro Folloni 1747 marzo - 1749 febbraio
Domenico Biagiotti 1749 marzo - 1750 febbraio
Pietro Folloni 1750 marzo - 1752 febbraio
Giorgio Leuchi 1752 marzo - 1753 febbraio
Domenico di Lazzaro Biagiotti 1753 marzo - 1757 febbraio
Lazzaro Biagiotti 1757 marzo - 1758 febbraio
Carlo Bresciani 1758 marzo - 1759 febbraio
Gio. Balestracci 1759 marzo - 1763 febbraio
Domenico Biagiotti 1763 marzo - 1765 febbraio
Pietro Martelli 1765 marzo - 1766 febbraio
Paolo Giuliani 1766 marzo - 1767 febbraio
Paolo Doglia 1767 marzo - 1768 febbraio
Gio Contini 1769 marzo - 1769 dicembre
Paolo Doglia 1770 gennaio - 1771 febbraio

I. Libro di saldi delle ragioni della Comunità di Filattiera incominciato l'anno 1691 per me Marco Merciari cancelliere. cc. 202 di cui 200-202 bb.;

II. Libro di saldi delle ragioni de camarlinghi di Filattiera principiato l'anno 1716; cc. 111 di cui 111 b.

III.; cc. 101 di cui 1 b.

IV.; cc. 119 di cui 1, 118 e 119 bb.

V.; cc. 100.


Filza di 5 regg. legata in cartone con lacci
1691 marzo - 1771
11(92)
Saldi della Comunità di Filattiera 1772
camarlinghi
Domenico Quartieri 1772
Paolo Doglia 1773
Stefano Quartieri 1774
Niccolò Capiferri 1775 - 1777 maggio

Registro legato in pelle cc. I, 92 di cui 50-92 bb.
1772 - 1777 maggio
icona top