Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


XX. Registri degli atti di cittadinanza

Livello: serie

Estremi cronologici: 1866 - 1941

Consistenza: 20 unità

Lo stato civile italiano è stato ordinato con il R.D. 15 novembre 1865, n. 2602, e gli uffici relativi iniziano a funzionare dal 1° gennaio 1866.
Le funzioni di ufficiale di stato civile, consistenti nel ricevimento degli atti, nella compilazione e nella custodia delle registrazioni e nel rilascio dei certificati, sono attribuite ai sindaci nella veste di ufficiali di governo.
La normativa relativa alla redazione degli atti prescrive la tenuta di quattro registri annuali per la trascrizione degli atti di cittadinanza, nascita, matrimonio e morte. E' inoltre prevista l'apertura di un registro suppletivo quando quello principale si riveli insufficiente ad accogliere tutti gli atti prodotti in un anno.
Tutti i registri devono essere tenuti in doppio originale e vidimati, prima dell'uso, dal presidente del tribunale.
Il 1° gennaio di ciascun anno, l'ufficiale di stato civile verbalizza la dichiarazione di chiusura dei registri e, dopo aver redatto l'indice alfabetico degli intestatari degli atti, deposita una copia di tutti i registri presso la cancelleria del tribunale.
Nel comune di Fiesole l'ufficio di stato civile è unico per tutto il territorio fino al 1891 ed ha sede prima al Pellegrino, fino al 1868, poi a Coverciano. Nel 1892 viene istituito un ufficio succursale a Fiesole (Ufficio 2°), competente per la zona di Fiesole centro e valle del Mugnone; a Coverciano, dove si trova in questo periodo anche la sede degli organi deliberativi del comune, rimane l'ufficio principale (Ufficio 1°) con competenza su tutto il resto del territorio comunale.
Dal 1911, a seguito della variazione dei confini comunali, Fiesole ritornata capoluogo diventa anche sede dell'Ufficio 1° e a Compiobbi, con competenza sulla zona della valle dell'Arno, è aperto l'ufficio 2°.
Presso il comune di Fiesole i registri di stato civile sono stati conservati in serie distinte per tipo di atto registrato.



1
Registri degli atti di cittadinanza
1866
2
1874
3
1876
4
1878
5
1879
6
1881
7
1882
8
1883
9
1884
10
1887
11
1889
12
1891
13
1904
14
1908
15
1909
16
1923
17
1927
18
1933
19
1940
20
1941
icona top