Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Carte topografiche relative ad affari amministrativi

Livello: serie

Estremi cronologici: 1698 - 1797

Consistenza: 14 unità


1(15)
Delineamento o pianta della gora che conduce l'acque dell'Elza fiume alli edifizi da carta mulini e gualchiere che sono dentro e fuori dalla città di Colle di Valdelza

(aut.) Pietro Antonio Giulio Morozzi.

(scala) 205 canne fiorentine di 4 braccia l'una; (mm) 360.

(dimensioni H x L) 89 cm x 360 cm.

(orientamento) nord, nord-est in alto.


1698
2(10)
Livellazione dell'andamento della gora che conduce l'acqua alle cartaie e mulini di Colle dal ponte di S. Marziale fino a' due secondi edifizi

(aut.) Giovanni Maria Veraci.

(scala) braccia 50 per le altezze (mm) 170.

(dimensioni H x L) 28,5 cm x 166 cm.

(orientamento) manca.


1776
3(3)
Pianta delle mura della città di Colle con suoi fossi ed altre terre, che tutto appartiene alla comunità di detta città quali e quale sono stati condotti a livello da Celestino e fratelli Bonelli per annuo canone di lire trecento cinquanta per contratto rogato da ser Niccolò Sandrucci notaro pubblico fiorentino e cancelliere di detta comunità, il dì 20 marzo 1778 dico £ 95

(aut.) Gaetano Del Re.

(scala) braccia 200 di braccia 6 l'una a terra fiorentine (mm) 206.

(dimensioni H x L) 43 cm x 71,5 cm.

(orientamento) nord in alto.


1778
4(5)
Pianta dei terreni delle carbonaie attorno le mura della città di Colle. Misurati l'anno 1771

(aut.) "G. F.".

(scala) 200 canne di braccia 6 l'una a terra fiorentine (mm) 110.

(dimensioni H x L) 49,5 cm x 72 cm.

(orientamento) nord in alto.


1778
5(6)
Pianta d'una tenuta di terre di Monte Vasone della comunità della città di Colle consistente in scope, ginestre, albatri e lecci dalla parte del podere di Celidonica, del Pacini e misura all'uso fiorentino staiora duemila quattro cento venti quattro, preso a livello dall'ill.mo sig. Ferdinando Accarigi, per contratto fatto il dì 11 novembre 1777 rogato il sig. cancelliere ser Niccolò Sandrucci da pagarsi a detta comunità d'annuo canone lire cento ottanta

(aut.) Gaetano Del Re.

(scala) 200 canne di braccia 6 l'una a terra fiorentine (mm) 200.

(dimensioni H x L) 45,5 cm x 73,2 cm.

(orientamento) manca.


1778
6(4)
Pianta d'alcune terre della comunità della città di Colle luogo detto Faeto consistente di un pezzo di bosco di quercioli a tagliata ogni dieci anni di staiora duegento trent'otto, quale è stato preso a livello dall'ill.mo sig. Paolo Torrani di detta città per contratto fatto il dì undici novembre 1777, rogato il sig. cancelliere ser Niccolò Sandrucci, da pagarsi a detta comunità d'annuo canone lire cento trenta e soldi uno. Dico lire £ 130=1 anno 1779

(aut.) Gaetano Del Re.

(scala) 80 canne a terra fiorentine (mm) 165.

(dimensioni H x L) 43 cm x 70 cm.

(orientamento) manca.


1779
7(2)
Pianta del mulino di dentro della comunità di Colle allivellato da detta comunità al sig. Sebastiano Giorgi di Siena per l'annuo canone di scudi cento settantatre e mezzo per contratto rogato da ser Niccolò Sandrucci cancelliere il dì 20 Aprile 1780 e li tocca a rimondare, oltre la gora di sotto fino al sig. Morozzi, la metà di gora di dove si sparte l'acqua fino a tutto l'edificio del sig. Livini che è di lunghezza da braccia 181 e l'altra metà tocca all'altro mulino

(aut.) Gaetano Del Re.

(scala) 18 braccia a panno (mm) 145.

(dimensioni) 38 cm x 48 cm.

(orientamento) manca.


1780
8(8)
Pianta del mulino di fuori della comunità di Colle con casa di stanze sette con più altra casetta dirimpetto a detta casa composta di stalla e capanna, il tutto allivellato da detta comunità a Giuseppe Marri di Poggibonzi per contratto rogato ser Niccolò Sandrucci cancelliere gl'otto gennaro 1781, e gli tocca rimodare la gora dal rifiuto fino al sig. Ceramelli, oltre a metà la gora di dove si sparte l'acqa fino al tutto l'edifizzio del sig. Livini e l'altra metà ad altro mulino

(aut.) Gaetano Del Re.

(scala) braccia 14 (mm) 115.

(dimensioni H x L) 37 cm x 36,5 cm.

(orientamento) manca.


1780
9(7)
Dimostrazione in pianta di un pezzolo di terreno dentro le mura castellane della città di Colle presso la Porta al Canto della comunità suddetta dalla medesima dato a livello all'ill.mo sig. Vincenzio Pasci per annuo canone di lire due per contratto rogato ser Niccolò Sandrucci cancelliere il dì 17 Settembre 1778

(aut.) Gaetano del Re.

(scala) braccia 17 a panno (mm) 147.

(dimensioni H x L) 47 cm x 37 cm.

(orientamento) manca.


1781
10(9)
Pianta del nuovo ponte da farsi al fiume Elsa presso la città di Colle poco distante al ponte rovinato dalla Spugna

(aut.) Francesco Rigacci.

(scala) 35 braccia fiorentine (mm) 195.

(dimensioni H x L) 46 cm x 66 cm.

(orientamento) manca.


1781 - 1785
11(1)
Pianta del campo santo eseguito presso la città di Colle nel 1784

(aut.) Ferdinando Morozzi.

(scala) 20 braccia (mm) 142.

(dimensioni H x L) 48 cm x 43 cm.

(orientamento) manca.


1784
12(13)
Città di Colle di Val d'Elsa

(aut.) anonimo.

(scala) assente.

(dimensioni H x L) 19,4 cm x 30,5 cm.

(orientamento) manca.


1797
13(11)
Prospetto del ponte di legno da costruirsi sul fiume Elsa

(aut.) ing. Giovanni Pacini.

(scala) braccia 20 a panno fiorentino. (mm) 195.

(dimensioni H x L) 39 cm x 55 cm.

(orientamento) manca.


sec. XVIII
14(12)
Disegno che dimostra la diversa intelaiatura delle pile del ponte

(aut.) ing. Giovanni Pacini.

(scala) 12 braccia fiorentine (mm) 181.

(dimensioni H x L) 39 cm x 55 cm.

(orientamento) manca.


sec. XVIII
icona top