Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Amministrazione dei benefici ecclesiastici vacanti

Livello: serie

Estremi cronologici: 1787 - 1793

Consistenza: 2 unità

Nell'ambito dei profondi cambiamenti apportati in età leopoldina al sistema di gestione dei benefici ecclesiastici, il cancelliere comunitativo vide accresciute le proprie incombenze tutorie in materia affidategli fin dalla prima metà del XVI secolo 1 . L'istituzione dei Patrimoni ecclesiastici in ogni diocesi del Granducato, volta a garantire una più corretta e diffusa gestione delle rendite beneficiali 2 , responsabilizzò in particolar modo i cancellieri comunitativi nell'amministrazione in temporalibus dei benefici durante i periodi di vacanza. A partire dal 1787 a Colle è attestata la tenuta di un "registro pell'economia dei benefizi vacanti". Qui il cancelliere annotava le comunicazioni di vacanza dei benefici trasmessegli dal cancelliere vescovile 3 , e il rendiconto della loro amministrazione in temporalibus 4 . In forma di dare e avere 'alla veneziana' il cancelliere provvedeva a registrare a suo debito le somme ricevute dalla cassa del Patrimonio ecclesiastico delle diocesi di Volterra e Colle "per soddisfare alla spese dell'economia", e a credito le spese sostenute ad esempio per l'economo in spiritualibus nominato pro tempore fino all'assegnazione definitiva del beneficio. Completano il registro le annotazioni relative ai riscontri degli inventari dei beni mobili ed immobili, i verbali di insediamento dei nuovi rettori e le malleverie presentate 5 . La compilazione del registro si interrompe non casualmente nel 1793, anno in cui col motuproprio del 31 luglio fu stabilita la liquidazione dei Patrimoni ecclesiastici diocesani e l'affidamento dell'amministrazione dei Benefici vacanti alle "opere delle rispettive cattedrali", nel caso colligiano quella del Ss. Chiodo 6 . Propedeutici alle registrazioni presenti nel Libro dell'amministrazione dei benefici vacanti (1787-1793) sono gli atti conservati nella filza di Carteggio relativo all'amministrazione dei benefici vacanti, riferentisi allo stesso lasso temporale.


1909(2449; 611; 2932)
Libro dell'amministrazione dei benefici vacanti
(In costola) "Registro pell'economie dei Benefizi vacanti"
Reg. leg. in perg. cc. 18
1787 febbraio 13 - 1793 settembre 17
1910(2449; 611; 2932)
Libro dell'amministrazione dei benefici vacanti
(In cop.) "Patrimonio ecclesiastico"
Filza. cc. n.n. senza coperta
1787 - 1793
icona top