Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Soggetto conservatore:

Contenuto della pagina


Rassegne dei consigli

Livello: serie

Estremi cronologici: 1645 ottobre 10-1674 agosto 17

Consistenza: 1 unità

L'obbligo per i componenti degli organi consiliari di partecipare alle assemblee era stato ribadito a più riprese a partire dal XIV secolo. Il cancelliere nelle vesti di garante del corretto svolgimento delle pratiche amministrative della comunità era tenuto a vigilare su tale obbligo, annotando i nomi degli assenti ingiustificati ad ogni riunione a partire dal 1413 "sub uno libro deputando qui vocetur liber appuntatorum" 1 . Le "appuntature" rilevate in ciascuna "reassignatio" del Consiglio, venivano nel l'immediato annotate su registri preparatori di cui si conserva oggi il solo esemplare afferente a questa serie. In un secondo momento venivano poi trascritte sui cosiddetti Libri dei puntati, dove, insieme ad altre registrazioni, erano annotati i pagamenti della corrispondente mmenda da parte del notaio di Gabella 2 .


369(1016; 330; 478)
Libro delle rassegne dei consigli
A c. 1r: "Appuntati per non essere comparsi al Consiglio".
Reg. in forma di vacchetta leg. in perg. di cc. n. n.
1645 ottobre 10-1674 agosto 17
icona top