Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Carteggio icona del cancelliere

Livello: serie

Estremi cronologici: 1782 - 1807

Consistenza: 6 unità

Il Cancelliere comunitativo fu istituito a Cerreto Guidi fino dal 1570; fu quindi abolito nel 1634 per motivi di risparmio e la comunità sottoposta alla cancelleria comunitativa di Empoli. In questa serie è stata riunita tanto la documentazione prodotta dal cancelliere di Cerreto che quella relativa a questa località formatasi presso la cancelleria comunitativa di Empoli e poi trasferitasi a Cerreto nel 1846. Schematizzando, questa serie contiene in ordine cronologico:
- Carteggio del cancelliere di Empoli relativo ai comuni di Cerreto Guidi e Vinci dei periodi 1782-1807 e 1815-1818;
- Carteggio dell'aiuto cancelliere operante a Cerreto Guidi sotto la supervisione del cancelliere di Empoli dal 1818 al 1838;
- Carteggio del cancelliere comunitativo di Cerreto Guidi nuovamente ripristinato dal 1839 al 1865.


314(B1 60 145)
Cerreto e Vinci: Filza di lettere diverse, affari di strade e SupplicheVis di Fiumi, Rii e Scoli
Lettere e affari di strade
Filza carte non numerate
1782 - 1791
315(B2 61 159)
Cerreto e Vinci: Lettere Ministeriali, Affari di strade
Corrispondenza del Gonfaloniere e Affari di strade
Filza
1792 - 1795
316(B3 62 60)
Cerreto e Vinci: Lettere Ministeriali, Affari di strade e Suppliche
Lettere e affari
Filza carte numerate ma non in ordine
1796 - 1798
317(B4 63 61)
Cerreto e Vinci: Filza di lettere Ministeriali, Lavori di strade, Prospetti e istanze al Magistrato
Lettere e affari
Filza
1799 - 1801
318(B5 64 62)
Cerreto e Vinci: Filza di lettere Ministeriali. Affari di strade, Prospetti, Bilanci, Previsioni e Suppliche
Lettere e affari
A c. 1 si trova una lettera del Podestà Giovanni Rindi che chiede il pagamento del Nuovo stemma Reale da innalzarsi alla porta di questo pretorio in luogo dell'arme granducale.
È stato dipinto da Niccolò Masini pittore di Fucecchio che ne ha eseguito uno simile a Fucecchio per il Vicario.
Filza la coperta è stata rilegata rovesciata rispetto al testo
1802 - 1803
319(B6 65 63)
Cerreto e Vinci: Filza di lettere Ministeriali. Prospetti e Suppliche
Lettere e affari
Filza
1804 - 1807
icona top