Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Statuti icona

Livello: serie

Estremi cronologici: 1412 - 1680

Consistenza: 2 unità

Si tratta degli originali delle due redazioni statutarie redatte rispettivamente nel 1412 e 1537 conservate a livello locale; ad esse corrispondono quasi esattamente le due conservate all'Archivio di Stato di Firenze in base ad una disposizione del 1546 che prescriveva la consegna delle copie degli Statuti locali all'Archivio delle Riformagioni.
Entrambe le redazioni si riferiscono al comune di Cerreto, in quanto le altre componenti della podesteria avevano, almeno nel periodo più antico, propri Statuti. Le redazioni statutarie, così come le aggiunte e le correzioni periodiche erano opera di una commissione di cittadini, detti Statutari, eletti dal consiglio comunale.
Tale normativa doveva essere sottoposta all'approvazione dei competenti organi del governo fiorentino che in periodo medievale erano gli Approvatori degli Statuti, le cui competenze furono in seguito ereditate dalla Pratica segreta.


1(C1 202 1)
Statuta et Ordinamenta municipales
Statuti del comune di Cerreto

ser Stefano di Tome Pezzini da Fucecchio

Aggiornamento e aggiunta di lettere e circolari in originale ed in copia fino al 1560.
Registro membranaceo e cartaceo; senza distinzione di rubriche, ma con titoletti marginali aggiunti posteriormente che richiamano i principali argomenti trattati. legato in cartone cc. 1-141
1412 - 1560
2(C2)
Statuti del comune di Cerreto
Statuti volgarizzati e successive riformagioni

ser Domenico Manieri da Laterina

Aggiornamenti e con l'aggiunta di lettere e circolari in originale ed in copia fino al 1680 circa.
Registro membranaceo legato in pelle cc. 1-53
1572 - 1680
icona top