Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia civica

Livello: serie

Estremi cronologici: 1847 - 1850

Consistenza: 1 unità

Il motuproprio del 4 settembre 1847 istituì in Toscana la Guardia civica, incaricata di coadiuvare le altre milizie dello Stato nel mantenimento dell'ordine pubblico. I successivi regolamenti del 15 settembre e del 4 ottobre stabilirono l'istituzione in ogni comunità di una specifica Deputazione, presieduta dal gonfaloniere, col compito di redigere i ruoli dei componenti suddivisi per battaglioni e compagnie 1 . Dal punto di vista economico la Guardia civica dipendeva dalla comunità, che era tenuta a stanziare i finanziamenti necessari al funzionamento della Guardia, nonché ad approvare i preventivi e i rendiconti sottoposti dal Consiglio d'amministrazione. Trasformata in Guardia nazionale dal Governo provvisorio toscano con bando del 13 febbraio 1849 2 , venne soppressa con motuproprio del 23 ottobre 1851 3 .La soppressione venne confermata col bando del 6 maggio 1852 relativo all'abrogazione dello statuto 4 .


504
Deliberazioni del Magistrato comunitativo concernenti la guardia civica
Reg. leg. in cart. cc. 6 scritte con reper
1847 dicembre 14 - 1850 marzo 23
icona top