Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Crasciana

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1636 - 1810

Consistenza: 5 unità


207(Vv. ss. Crasciana n. 18; R. 177)
[tit. est.] Sommario di tutti li debiti di censi del nostro Comune di Crasciana. E
[tit. int.] Ihesus. Maria. Al Nome di Dio e della Beata Vergine Maria. In questo libro sarà notato tutti quelli che saranno e che sono debitori qui al nostro Comune di Crasciana, di robe, di censi e denari pagati per loro come apariscie a libri di ciaschuno censo che in questo sarà citato le carte dove saranno dette partite et servirà per ceppo o copia di detti altri libri per ogni caso che potesse avvenire d'andare male detti libri e quando la Comunità si risolva riscuotere capitale, sarà segnato al di contra alle partite e prima si noterà nel presente foglio i censi cioè a chi siano debitori con la nota de' contratti. 1636
Contiene i Censi della Comunità di Crasciana relativi agli anni 1636 - 1638.
Cc. 140v.-143r., repertorio alfabetico.
Registro cartaceo in 4° leg. tutta pergamena cc. 1-144
1636 - 1638
208(Vv. ss. Crasciana n. 19; R. 178)
[tit. int.] Ihesus. Maria. 1640. Laudato sempre sia il nome di Jesu e di Maria. Amen. Questo Libro servirà per notare e scrivere tutti quelli che hanno debito con il nostro Comune di Crasciana, per conto de' censi et apresso si fa mentione di quelli che hanno d'havere quali sono [...]
Contiene i Censi della Comunità di Crasciana relativi agli anni 1640 - 1649.
Sotto il titolo interno, a continuazione e integrazione del medesimo: "Il Signor Vincenzo Sinibaldi, Nobile Cittadino di Lucca, de havere scudi dui milla cinquecento sessanta, come apare per un contratto rogato per ser Jacopo Motroni sotto il dì 26 settembre 1636 al sei per cento, e di più a detto Sinibaldi un contratto di scudi seicento quali se ne servitte il comune, per pagare, anzi pagò il Sinibaldi tutti i residui che si dovea fino a quel tempo al signor Giuseppe [...] come apare per contratto per mano del detto Motroni sotto il dì 16 ottobre di detto anno, come apare a quell'altro libro dove si cavano queste apresso partite a capo di detto libro che in tutto sono scudi 3160, che a ragione di sei per cento dovemo rendere ogn'anno scudi 189 e bolognini 45, quale somma si deve pagare in dui paghe, cioe per tutti li 26 marzo d'ogni anno la metà che sono scudi 94 e lire sei, e l'altra pagha per tutti li 26 settembre di ogni anno."
Registro cartaceo in 4° leg. cartone cc. 1-97
1640 - 1649
209(Vv. ss. Crasciana n. 20; R. 179)
[tit. est. cost.] Crasciana. 1646
[tit. int.] Ihesus. Maria. Ioseph. Sia laudato il Santissimo Nome di Iesù e della sua Santissima Madre Maria. Amen. In questo libro si noterà tutti quelli che sono debitori al Comune di Crasciana, terra della Vicaria del Bagnio e sottoposta all'eccellentissima Repubblica di Lucca. Dio guardi e mantengha in felice stato Amen. Nel qual libro dico si scriveranno quelli che sono debitori a censi del Comune e Altre robe prese come aparisce all'altro libro segniato di segnio di Croce dal quale s'è cavato questo, quale sta in mano di me Jacopo Ciriaco Berretta, cavato e copiato da me suddetto quest'anno 1646. Nel quale farò memoria di tutti i debiti che si trova havere il Comune e con chi fino a quest'anno 1646
Contiene i Censi della Comunità di Crasciana relativi agli anni 1646 - 1806.
Cc. 140r.-141r., "Tavola per trovare i nomi de' Debitori".
Registro cartaceo in 4° leg. mezza pergamena cc. 1-142
1646 - 1806
210(Vv. ss. Crasciana n. 21; R. 180)
[tit. est.] Sit Nomen Domini Ihesus Benedictum in secula seculorum, Amen. In questo libro sarà notato prima tutti li creditori del Comune di Crasciana, tanto di contratti a censo, quanto di Roba hauta, e ci sarà notato hanca tutti li debitori del Comune, cavato da me Iacopo di Ciriaco Berretta di detto Comune quest'anno 1652 da a un altro libro segniato B
Contiene i Censi della Comunità di Crasciana relativi agli anni 1652 - 1777.
C. 1r., "1653 del mese di Aprile. Hebbi ordine dal signor Lelio Ottolini, deputato, di accostare a tutte le partite a chi ha debito con il Cheli e con il molto illustre Offizio e di più tutti li fructi scaduti per tutto 1653, e chi à debito con l'exattore di conti vechi e di poi cavarli un libretto di tutte le partite in una partita sola, cioè assommare tutto il debito che ha con particolari in una partita sola e consegniarlo al detto Deputato. Nota che li obblighi fatti da debitori del Comune sono inseriti a altri libri tanto de' contratti quanto oblighi fatti a libri. Adì 5 settembre 1655. Nota come in questo presente libro sarà notato tutte le persone che si sarà dato loro Beni per fare appoggi per ordine del signor Aghustino Burlamacchi, nostro Deputato";
cc. 132v.-133r., repertorio alfabetico.
Registro cartaceo leg. senza coperta cc. 1-133
1652 - 1777
211(Vv. ss. Crasciana n. 30; R. 186)
[tit. est.] 1798. Cenzi. Crasciana
[tit. int.] Bacchetta dove sono Notati i Capitali di Cenzo che presentemente tiene la Comunità di Crasciana. Portati dal manuale de' Prudenti governatori da c. 56-57, L'anno 1798 del mese di luglio. Questo deve tenerlo il Cancegliere per i tempi per più facilitare e schiarite le riscossioni de' medesimi, stabilito con decreto appieno degli uomini del Comune. Gregorio Gori, Cancelliere
Contiene i Censi della Comunità di Crasciana relativi agli anni 1790 - 1810.
Bacchetta cartacea leg. tutta pergamena cc. 1-28
1790 - 1810
icona top