Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Brandeglio

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1612 - 1809

Consistenza: 2 unità


111(Vv. ss. Brandeglio n. 12; R. 57)
[tit. est. cost.] Brandeglio. Estimo. 1612
[tit. int.] Estimo Comune Brandeglio, fatto per ordine del signor Comessario Cesari Tomasi, MDCXII
Contiene l'estimo della Comunità di Brandeglio del 1612 con registrazioni fino al 13 aprile 1684.
Nel frontespizio gli stemmi di Lucca e Brandeglio, a colori, precedono la seguente iscrizione: "Io Pietropaulo di Giovanvangelista da Vitriano del Comune di Roggio, già di vicaria di Corelia, discesa al Borgho a Mozzano et a Pischagla do principio al presente istimo et compro dalla [...] ga mogle di messer Pelegrino Pellegrini da Corsagna che [...] il sergente, Antonio di Donnino di Viago di Nicolao di detto Comune per il Comune, di gosto lire 12. Questo idi 21 maggo 1612."
Cc. 4r.-7v., "Jhesus. Al nome di Dio, Anno Domini 1612. Questo ellostimo del Comune di Brandeglio, Vicharia Valdilima. Taula";
c. 175r., "Questo è lo istimo del Comune di Brandeglio, Vicharia del Bagno, rinovato per ordine del Illustrissimo Signor Comessaro del Bagno, Cesari Thomasi, Gentil omo di Lucha. Et il Comune ha eletti 4 omini per istimatori e prima Frediano di Lorenzo per iscrivano istimatore et il caporale Giovanni Salvatori e il caporale Agustino di Meo et Giovanni di Bastiano Sabatini, tutti di Brandeglio, et li suddetti 4 omini furono confermati dal sudetto Signor Commessario del Bagno, et io Pietropaulo di Giovanvangelista Fatii da Vitriano di Val di Roggo vicharia di Pischagla ho iscritto per commissione delli deputati del Comune questo i di 17 di Giugno 1612 in chasa di Frediano di Lorenzo, in Comune di Brandeglio in loco dicto alla Vergine e fatto fare le lettere maiuscole e rosse e arme del principe e del comune da Reverendo prete Sebastiano di Miche [...] di detta terra e comune di Brandeglio per preghi miei et di Frediano di Lorenzo in quorum fide. Pietropaulo Vangelista da Vitriano."
Cc. 203r.-205v., è riportata la confinazione tra il Comune di Brandeglio e quello di Menabbio, disegnata e rilevata da Vincenzo Finucci, agrimensore, il 13 aprile 1684.
Lettere capitali in rosso.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in folio leg. mezza pergamena cc. 1-213 nella numerazione originaria mancano le cc. 165, 166, 177, 178, 182, 183, 184, 185, 187, 188, 205, 210, 211, 212, 213, 214, 215, 216, 217, 219; le cc. 85 e 149 sono ripetute due volte
1612 - 1684
112(V. s. non esiste)
[senza titolo]
Contiene l'estimo della Comunità di Brandeglio del 1694 con registrazioni fino al 15 ottobre 1809.
Sono riportate delle annotazioni relative a pagamenti per proprietà immobiliari.
Cc. 1r.-5v., indice alfabetico dei possessori;
cc. 133r.- 134r., inventario dei beni della Chiesa di Brandeglio: "Io Santi Sarti, Economo, ho riscontrato il suddetto Inventario e il medesimo fu consegnato a me dal Caporale Bastiano Franceschi, come Operaro di questa Chiesa, alla presenza degli uomini del Governo".
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Bacchetta cartacea leg. cartone cc. 1-148 allegati 147/1
1694 - 1809
icona top