Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Bagno a Corsena

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1558 - 1805

Consistenza: 6 unità


100(Vv. ss. Bagno n. 47; R. 571)
[tit. int.] 1558 estimo e 1570. Sono dui estimi insieme
Contiene un primo estimo, datato 1558, un estimo "rinnovato" nel 1570 ed un ultimo datato 15 febbraio 1572, tutti relativi alla Comunità del Bagno a Corsena.
Cc. 1r.-3v., indice alfabetico dei possessori diviso per località e relative stime;
cc. 4r.-38v., si trova l'estimo, compilato nel 1558;
cc. 39r.-49v., "Estimo rinnovato oggi, questo di 13 agosto 1570 dalli sottoscritti uomini: Piero di Iacopo Cappelletti, Iacopo di Pieruccio, Donato di Nicolao, Pellegrino di Cherubino, Giovanni di Bernardino e Giuseppe Giannini, tutti del Comune di Corsena";
cc. 50r.-99v., "Adì 15 ferraglio 1572. Io Santo di Giuliano di Pieruccio di Piano di Corsena ho schrito questo stimo con voluntà deli homini del Comune di Corsena e delli stimatori. Estimo del Comune di Corsena. 1572. Al nome e honore e reverentia onipotentis Dei et Salvatoris nostris Iesu Christi e groliosim virgine Maria e divino e groliosimo Voltus Santus de Lucha e groliosimi Apostoli Petro e Paulo e beato Martino episcopo protetore e difensori dela Magnifica e lustrissima cita di Lucha e del comune di Corsena e vicaria di Val di Lima e contado di Lucha. Li sei homini eletti dal Magnifico Signor Comesario dela Montagna, della Magnificha cita di Lucha, per la litera mandatoli li Magnifici Signori e patroni nostri, sono come apreso e vinti per partito come a libro nostro del Comune apare sotto il di 11 dicembre 1571, per conto del estimo di ditto Comune e prima.
Giusepe di Iacopo di Bonagunta, Giovanni di Girolamo dela Lena, Giuliano di Iacopo di Pier di Ciara, Nicolao di Lunardo di Mateo del Ciappa, Pierucio di Ulivo di Baldisera, Nicolao di Benedeto Mariani, tutti del Comune di Corsena, li quali homini, eleti hunitamente e di comune concordio hano visto di coregere dito estimo e trovando non potere coregere ditto estimo se prima non sono in su tutti e beni di ditto Comune, e di comune concordio e personalmente, sendosi fatti da una banda di ditto Comune, invocando il grande Iddio che li Alumini, hano sopra la coscitientia loro stimato a ciasceduno come in questo inansi apare.
Rimoso ogni gravita di hanimo e Amore [...] havendo ciasciduno giurato corporalmente prima o poi in queste stime fatte non conoscere erori sopra li hanimi loro. Laus Deo. Io Santo soprascritto ho scritto e fatto, sendo scrivano di ditto Comune, le infrascritte cose e stime con volonta delli soprascritti homini";
cc. 51r.-54r., si trova un indice alfabetico dei possessori diviso per località e relative stime;
c. 99v., approvazione degli Anziani di Lucca in data 28 febbraio 1572, S. C. I. D.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. cartone cc. 1-99
1558 - 1572
101(VVv. ss. Bagno n. 48; R. 572)
[tit. est. cost.] 1622
[tit. int.] Al nome di Dio. Bastardello scritto per mano di me Battista di Lorenzo Lena del piano di Corsena, per ordine di nostro Comune del Bagno, cavato da Beni del'estimo del 1622 del nostro Comune, questo dì 13 giugno 1622
Contiene l'estimo della Comunità del Bagno del 13 giugno 1622 con registrazioni fino al 5 marzo 1704.
Cc. 3r.-11r., indice dei possessori e relative stime.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. mezza pergamena cc. 1-129
1622 - 1704
102(Vv. ss. Bagno n. 49; R. 573)
[tit. est. cost.] 1622. Bagno
[tit. int.] Al nome di Dio. Estimo della Comunità del Bagno scritto per mano di me, Battista di Lorenzo Lena, di detto luogo, questo dì 13 giugno 1622
Contiene l'estimo della Comunità del Bagno a Corsena del 1622 con registrazioni fino al 22 dicembre 1786;
c. 2v., copia della sentenza emessa da Benedetto Cagnoli, Commissario, relativa ad una controversia sorta tra la Comunità del Bagno e quella di Controni per l'"huso di pascolare sopra un corpo di beni esistenti nel territorio et iuriditione del Bagno, posseduto al presente da Lunardo di Donato Lena, luogo detto a Palmaia", in data 24 giugno 1631;
c. 3r., "Iesus Maria. 1622. Al nome di Dio e della Santissima Vergine Maria et di Santo Piero et di Santo Paulo et di Santo Martino e di Santo Sebastiano et Santo Marco e Santo Bernardino, quali sono avocati della Nostra Comunità. Libro dello estimo di nostro Comune del Bagno, a vinto da farsi dalli omini di nostro Comune sotto il di 16 dicembre 1618, come per decreto vinto vinto (sic) al libro di nostro Comune a foglio 47 et dopoi sotto li 13 dicembre 1620 fu fatto elezione delli stimatori per stimare in generale ogni e qualunque cosa di tutti i beni e case, muraglie come per decreto vinto a libro di nostro Comune foglio 93. Li quali eletti sono come appresso, cioè Mastro Iacopo di Matteo, muratore, Mastro Giuliano di Iacopo Tognini, muratore, Savino di Sandro di Baldassarre, legnaiolo, li quali tre devino stimare tutte le case et muraglie che si trova in nostro Comune et territorio e per li Beni fu eletto cioè Iacopo di Michele Arrighi, Giuliano di Biagio Lena, Savino di Sandro di Baldassarre, li quali tre devino stimare in generale tutti i luoghi di detto Comune e territorio, di qualunque sorta e qualità. Et con li suddetti stimatori di cose e beni fu eletto Battista di Lorenzo Lena di stare asistente con li sudetti per ricevere et scrivere tutte le stime che li detti faranno e perciò li sudetti sono andati come sopra eletti, invocando il nome di Dio e della Santissima Vergine Maria e delli sudetti Santi nostri avocati, ano cominciato a stimare il di 29 marzo 1621 et ano finito in giornate n. 18 e perciò alli 25 di aprile 1621 il detto Comune per decreto vinto, come a libro foglio 122, ano data l'autorità di scrivere il contenuto di detto estimo con il suo Bastardello a Battista di Lorenzo Lena di nostro Comune con ordine di ritirare il quarto della stima sopra le case. Dopoi fatto l'estimo alli 6 giugno 1621 per decreto a libro foglio 127, fu vinto che si rimetesse il quarto levato alle case e che ogni cosa caminasse in generale. Dopoi alli 21 di settembre 1621, per decreto vinto di nostro Comune, come a libro apare foglio 130, fu fatta elezione di nuovo li sottoscritti, cioè Cesare di Antonio Del Chiappa, sindico, et in sua asenzia, Giuseppe di Pellegrino Lena, sindico, Luogotenente Pellegrino Cherubini, Angiolo di Domenico di Olivieri, Bastiano di Santi Lena, Renieri di Sandro Lena, Battista di Lorenzo Lena, dandoli generale autorità di potere acrescere e sminuire alchune stime e di acomodare il detto estimo e moderare. E tutto quello che da detti sarà aprovato non sene devi sopra ciò più trattare, e perciò li detti, stati insieme alchune volte, ano remoderato alchune cose e datone relatione in Comune a 13 dicembre 1621, foglio 132, fu eletto Battista di Lorenzo Lena a ricopiare detto estimo, conforme al acomodo fatto. E così al nome di Dio e della Santissima Vergine e de' Santi sudetti, nostri avocati, et di Santa Orsola, mia avocata, o dato principio al presente estimo e lo' finito questo dì 13 giugno 1622, segondo la volontà del mio Comune sebene sono stato mal remunerato delle mie fatiche, ma per il mio Comune o' durato fatica volentieri. Io Battista di Lorenzo Lena scrissi.";
c. 4r., "Nota delli oblighi e divotioni e voti di nostro Comune";
cc. 5r.-12v., indice dei possessori e relative stime;
cc. 120v.-121r., "Memoria de' Confini e termini del Nostro Comune del Bagno";
c. 121v., dichiarazione di Bastiano di Santi Lena, scrivano, relativa alla già citata causa fra la Comunità del Bagno e quella di Controni, per l'utilizzazione di alcuni terreni a pascolo;
cc. 122r.-123v., "Circondario del Comune del Bagno, copiato dal Campione della Vicaria, come in quello a pagine 17";
cc. 124r.-125v., convenzione, stipulata tra la Comunità del Bagno e quella di Lugliano, relativa alla manutenzione di una strada e sottoscritta dai seguenti deputati: Girolamo Celli, Francesco Sebastiano Politi, Domenico Del Chiappa, Ottavio del fu Giovanni Carlo Cantoni e Paulino Pieri, in data 22 dicembre 1786.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. tutta pergamena cc. 1-127
1622 - 1786
103(Vv. ss. Bagno n. 50; R. 575)
[tit. est.] Bagno. Estimo del 1710
[tit. est. cost.] Bagno. Estimo. 1710. Estimo. 1710
Contiene l'estimo della Comunità del Bagno del 1710 con registrazioni fino al 21 dicembre 1800.
Cc. 1v.-4r., indice alfabetico dei possessori.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. tutta pergamena cc. 1-127 allegati 9/1
1710 - 1800
104(Vv. ss. Bagno n. 51; R. 576)
[tit. est.] 1710. Giornale dell'Estimo
[tit. int.] 1710. Giornale o Bastardello dell'estimo fatto conforme le stime dell'estimo passato, fatto il 1622, e rinovato secondo che li beni sono passati in altre Persone, con li moderni confini e dichiarationi necessarie, come segue
Contiene l'estimo della Comunità del Bagno del 1710 con registrazioni fino al 1805.
Cc. 6r.-9r., indice alfabetico dei possessori e relative stime.
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. tutta pergamena cc. 1-115 allegati 74/2, 112/1, 113/1
1710 - 1805
105(Vv. ss. Bagno n. 52; R. 577)
[tit. est. cost.] Estimo del Bagno
Contiene l'estimo della Comunità del Bagno con stime relative agli anni 1783, 1792 e 1797.
C. 15r., "1792 a 31 maggio, stime da piantarsi alle loro partite";
c. 21r., "Nuove Stime di Beni e Case e [...] per il nuovo estimo della Comunità del Bagno, principiato il 22 Gennaro 1797. Le presenti stime da piantarsi al Libro dell Nuovo Estimo. Stimatori delle Case: Maestro Pierangelino Micheli e Maestro Luigi Dinelli. Per i Beni: Giuseppe Gregori e Lorenzo Molini, con l'assistenza di noi sottoscritti Deputati Bartolomeo Antonio Dinelli e Luigi Amodei";
c. 35r., "In Nomine Domini. Adi 8 gennaro 1783. Stime".
Non sono riportati i disegni delle proprietà descritte.
Registro cartaceo in 4° leg. mezza pergamena cc. 1-109
1783 - 1797
icona top