Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Serie XXII - Registri dello Stato Civile

Livello: serie

Estremi cronologici: 1881 - 1964

Consistenza: 275 unità

I registri dello stato civile furono istituiti nel 1865 1 , presso ogni comune, per la registrazione degli atti di nascita, morte, matrimonio e cittadinanza. I relativi uffici iniziarono a funzionare dal primo gennaio 1866. Tali registri dovevano essere vidimati preventivamente dal pretore della circoscrizione (attualmente dal prefetto, a seguito dell'emanazione del D.Lgs. n. 51 del 18 febbraio 1998) e tenuti in duplice originale, uno dei quali da trasmettere all'organo giudiziario una volta verbalizzata la dichiarazione di chiusura dei registri stessi da parte dell'ufficiale di stato civile, che avviene il primo giorno utile del mese di gennaio di ogni anno. I quattro tipi di registri in questione, vista la stretta complementarietà, sono stati ricondotti nella presente serie, articolata in sottoserie aperte, che è conservata direttamente presso l'ufficio di stato civile del comune.


icona top