Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Ufficio Tecnico - Lavori pubblici

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1833 mar. 17 - 1970 dic. 23

Consistenza: 29 unità

La cura delle strade e degli edifici pubblici veniva posta alla base degli interessi dell'amministrazione locale sin dalla legge comunale del 1863 con la quale si impose la deliberazione, da parte del Consiglio comunale, dei Regolamenti edilizio e d'igiene 1 . L'allegato F della stessa legge stabiliva che le Giunte municipali formassero un elenco delle strade comunali indicando per ciascuna la larghezza, la lunghezza ed i centri abitati collegati; l'elenco doveva essere approvato dal Consiglio comunale ed omologato successivamente dal prefetto 2 . Venivano, inoltre, dettate norme sulla gestione amministrativa ed economica dei lavori pubblici. Con l'art. 70 del successivo Regolamento furono specificate le principali materie su cui doveva vertere la normativa dei regolamenti edilizi 3 che puntualmente vennero prese in considerazione dal Regolamento comunale del 1908 4 . Ulteriori obblighi in materia di costruzione e manutenzione delle strade comunali furono dettati dalla legge 30 agosto 1868, n. 4613 5 . La legge urbanistica del 17 agosto 1942 6 , spinse l'amministrazione al tentativo di elaborazione di un piano regolatore generale e particolare 7 ; fallita l'impresa, venne decisa la redazione, da parte della Giunta, di un nuovo Regolamento, definitivamente approvato nel 1960 8 .


icona top