Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Comunità di Calenzano

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1778 - 1866

Consistenza: 418 unità

Anche nella terza sezione dell'archivio, parte della parte della documentazione si trova presso gli archivi di Campi e di Fiesole ed anche in questo caso, quando è stato possibile, se ne è dato avviso all'inizio di ogni sezione corrispondente. Le «mairies» vennero soppresse con legge del 17 giugno 1814 1 . Sostituite in un primo momento da una magistratura provvisoria costituita dagli stessi componenti dei disciolti istituti, furono definitivamente rimpiazzate col nuovo ordinamento comunale, emanato nel 1816 2 , che ricostituì i vecchi organismi di governo, Consiglio Generale e Magistratura dei Priori, che venivano scelti per tratta, mentre il Gonfaloniere, capo della Comunità e della Magistratura, era nominato direttamente dal principe. Un nuovo regolamento comunale venne promulgato nel 1849 3 . Questa volta fu previsto che la nomina dei consiglieri avvenisse per elezione a cui potevano partecipare i contribuenti che pagavano le tasse comunali. Il Magistrato era invece espresso dal Consiglio, con la proporzione di un Priore ogni quattro consiglieri. Il regolamento del 1849 fu abrogato nel 1853 e ne fu emanato un altro più restrittivo 4 che rimase valido fino al 1860 quando il secondo Governo provvisorio ne emanò un altro, simile a quello del 1849 5 , che rimase operante fino all'unificazione amministrativa del Regno d'Italia nel 1865.




icona top