Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Tassa del macinato

Livello: serie

Estremi cronologici: 1701 - 1789

Consistenza: 12 unità

La gabella delle farine, istituita l'8 ottobre 1552 per far fronte alle spese della appena iniziata guerra per la conquista di Siena, si presentò inizialmente come una tassa straordinaria prevista solo per tre anni, riscossa direttamente dai mugnai 1 . Nel 1678 la gabella si trasforma in una tassa personale con un contingente annuo per comunità che veniva ripartito tra le varie famiglie della comunità stessa 2 . Con motuproprio del 23 marzo 1763 l'amministrazione della tassa passa dal camarlingo al cancelliere della comunità 3 . Ogni anno, effettuati i riscontri di tutti gli abitanti la comunità, popolo per popolo, e riscontrate anche le portate, i deputati del macinato tassavano, presente il cancelliere, ciascuna famiglia, eccettuate le miserabili. Il cancelliere impostava, in seguito, sul dazzaiolo, ciascun capo di famiglia col rispettivo numero delle bocche per debitore della tassa fissata che doveva essere pagata da tutti, maschi e femmine, dai tre anni in su 4 .
Nell'archivio di Calenzano si conservano i riscontri delle bocche e i reparti dal 1723 al 1782, i dazzaioli dal 1701 al al 1770 al 1789.



Ulteriore documentazione
Negli archivi comunali di Campi Bisenzio e Fiesole si trova documentazione che in parte completa quella esistente in Calenzano. In particolare, a Fiesole: APREF, Comunità, nn. 520-523, Registri di deliberazioni dei deputati per le leghe di Fiesole, Sesto, Campi, Carmignano, Calenzano, Signa, Montemurlo e Brozzi, 1699-1782; nn. 526-528, Reparti della tassa di macine per le comunità di Fiesole e sobborghi, Sesto, Brozzi, Campi, Signa, Calenzano e Montemurlo, 1782-1785; nn. 539-541, Registri di saldi per la tassa del macinato per le comunità di Fiesole, Sesto, Brozzi, Campi, Signa, Calenzano e Montemurlo, 1679-1780. A Campi Bisenzio: APREC, Comunità, nn. 330-332, Deliberazioni dei deputati sulla tassa del macinato per le leghe di Calenzano, Signa, Montemurlo e Brozzi, 1699-1782 e 1790-1808.
Comune di Campi Bisenzio. Archivio Storico; Comune di Fiesole. Archivio Storico


icona top