Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Catasto

Livello: serie

Estremi cronologici: sec. XIX, post 1886

Consistenza: 19 unità

Con la costituzione dello stato unitario gli atti catastali, e le competenze in materia, furono trasferiti agli uffici delle Imposte Dirette. Con la legge 1 marzo 1886 n. 3682 1 si ebbe un nuovo catasto particellare, curato dagli uffici catastali e dalle commissioni censuarie comunali, per il quale era prevista la redazione della mappa particellare, della tavola censuaria, del registro delle partite e delle matricole dei possessori, atti che dovevano essere conservati presso l'Amministrazione del Catasto.

Questa serie comprende i verbali della commissione censuaria comunale per le delimitazioni dei confini delle proprietà, i campioni dei proprietari dei terreni e dei fabbricati e i campioni dei fabbricati.

La serie è corredata da una ricca cartografia composta da 29 fogli, riproduzioni (in scala 1:2500 e 1:5000) datate 1871 di mappe del 1824 e 1825.

Gli atti sono conservati nella sede dell'archivio storico, la cartografia nei locali dell'Ufficio Tecnico.


icona top