Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


XXVII. Polizia mortuaria

Livello: serie

Estremi cronologici: 1921-1947

Consistenza: 12 unità

La documentazione qui descritta, raccolta in buste senza repertorio, riguarda la polizia mortuaria. La serie si articola in tre sottoserie aperte relative ai permessi di inumazione, esumazione e seppellimento. Con i primi, l'ufficiale sanitario comunale, dopo aver verificato l'avvenuta morte, fissa il momento della sepoltura. I permessi di esumazione riguardano il disseppellimento di salme, in genere allo scopo di effettuarne il trasporto da un comune ad un altro. Questa documentazione consiste nel permesso rilasciato dal prefetto che autorizza il trasporto, nella dichiarazione dell'ufficiale sanitario che fa porre i sigilli sulla cassa, nella richiesta di esumazione avanzata dai parenti della salma. Con i permessi di seppellimento l'ufficiale di stato civile, a seguito del certificato del medico condotto attestante l'avvenuto decesso, permette il seppellimento della salma nel cimitero. Tali permessi sono collegati a resoconti mensili dei seppellimenti, stilati separatamente per ogni cimitero.


icona top