Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Serie I - Deliberazioni del Consiglio Comunale

Livello: serie

Estremi cronologici: 1900 settembre 12 - 1964 ottobre 7

Consistenza: 8 unità

In esecuzione della legge comunale e provinciale del 1865 1 furono istituiti, al pari delle Giunte, i Consigli Comunali che ebbero fin dall'inizio carattere elettivo e la cui composizione variava secondo il numero degli abitanti. Nel caso di Altopascio i membri del Consiglio furono inizialmente 20 mentre quelli della Giunta 6. Secondo gli artt. 17 e 18 della legge citata potevano essere eletti consiglieri tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali ad eccezione degli ecclesiastici, i salariati dal comune e coloro che maneggiavano denaro comunale, i funzionari che vigilavano sulle amministrazioni comunale, gli interdetti e le donne. L'elettorato attivo era composto dai cittadini maggiorenni che godevano dei diritti civili e che pagavano annualmente almeno 15 lire per contribuzioni dirette. Il Consiglio era tenuto a riunirsi in sessione ordinaria due volte l'anno. Con la sessione autunnale venivano eletti i componenti della Giunta, approvato il bilancio e nominati i revisori dei conti; in quella primaverile veniva effettuata la revisione delle liste elettorali ed esaminato il conto consuntivo relativo all'esercizio dell'anno precedente. Gli originali delle deliberazioni adottate venivano registrati su appositi protocolli, mentre la documentazione attinente la fase preparatoria veniva raccolta in unità separate di allegati alle deliberazioni. La serie si apre con le deliberazioni adottate a far data dal 12 settembre 1900, essendo andati dispersi i registri precedenti, e prosegue fino al 1926 quando il Consiglio, a seguito dell'aggregazione della frazione di Badia Pozzeveri, non si ritenne più rappresentativo della volontà dell'intero corpo elettorale e subentrò un commissario prefettizio. Nello stesso anno i Consigli Comunali e le Giunte vennero sciolti dal governo fascista e sostituiti con un podestà di nomina regia. 2 Queste ultime deliberazioni al pari di quelle del commissario prefettizio sono state inserite nella serie successiva di quelle della Giunta. I protocolli delle deliberazioni consiliari riprendono dal 1946 a seguito della ricostituzione dei consigli comunali 3 .


1(7)
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in pergamena pp. 1-349 con indice
1900 settembre 12 - 1907 aprile 20
2(8)
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in cartone pp. 1-356
1907 aprile 20 - 1911 luglio 5
3(9)
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in pergamena pp. 1-197
1911 luglio 12 - 1913 novembre 8
4(10)
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in pergamena pp. 1-211
1914 gennaio 21 - 1919 marzo 1
5(11)
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in cartone (g.f.) pp. 1-1200
1919 aprile 5 - 1925 maggio 25
6
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in mezza pergamena pp. 1-116 e bianche numerate fino a 200
1925 maggio 25 - 1926 febbraio 4
7
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in cartone cc. 1-114 e s.n.
1946 marzo 23 - 1956 agosto 8
8
Protocollo delle deliberazioni del Consiglio Comunale
Registro legato in cartone pp. 1-525
1956 novembre 30 - 1964 ottobre 7
icona top