Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia nazionale

Livello: serie

Estremi cronologici: 1849 - 1866

Consistenza: 15 unità

La Guardia Nazionale, derivata dalla precedente Guardia Civica con gli stessi compiti di ordine pubblico interno e di difesa dell'indipendenza dello Stato, fu creata dal Governo Provvisorio Toscano nel febbraio del 1849 1 , ma successivamente venne abolita con un decreto granducale 2 . Richiamata in vita nel 1859, dopo la cacciata dei Lorena 3 , la Guardia Nazionale era organizzata in ogni comunità da un consiglio di ricognizione, presieduto dal gonfaloniere. Il consiglio provvedeva a compilare le matricole dei richiamabili, e cioé tutti i cittadini proprietari compresi fra i 21 e i 55 anni, i quali, quando ritenuti idonei, andavano a formare le Compagnie o il servizio della riserva. La Guardia Nazionale fu abolita qualche anno dopo la fondazione del regno d'Italia.
Benché in gran parte non datata, la documentazione relativa alla Guardia Nazionale di San Marcello dovrebbe appartenere agli anni successivi all'unità d'Italia, come si evince da alcuni registri contenuti nella busta intitolata Ruoli e matrici della Guardia Nazionale. Vari anni. All'epoca del Governo Provvisorio Toscano risalgono invece le compilazioni d'età richieste alle parrocchie per la mobilitazione della Guardia Nazionale, che erano mischiate alle compilazioni d'età inviate per la definizione dei votanti.


icona top