Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Imposizione straordinaria per il restauro della pieve di Lizzano

Livello: serie

Estremi cronologici: S. d.

Consistenza: 1 unità

Si tratta di una nota riguardante un'imposta locale straordinaria da ripartirsi sulle famiglie del comune di Lancisa, che furono suddivise appositamente in tre classi di ricchezza. Tale prelievo fu deciso dai rettori comunali per contribuire al rifacimento della pieve di Santa Maria Assunta di Lizzano, dalla quale la comunità religiosa di Lancisa dipendeva.


261
Nota di un'imposizione sui fuochi del comune di Lancisa per il restauro della pieve di Lizzano
vicario:
Giuliano Vannini
rappresentanti:
Attanasio Piccinetti
Andrea Lazzi

F. cc. n. n.
S. d.
icona top