Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Guardia Civica poi Guardia Nazionale

Livello: serie

Estremi cronologici: 1848

Consistenza: 2 unità

La Guardia Civica fu istituita nel 1847 e regolamentata con atto emanato il 4 ottobre dello stesso [anno],1 con il compito di garantire la sicurezza pubblica. Ne facevano parte tutti i cittadini abili ad esclusione di militari, ecclesiastici e autorità di governo e chiunque avesse subito condanne penali.

Il compito di tenere i ruoli per la costituzione dei battaglioni, era affidato ad una apposita Deputazione comunale. La Guardia si articolava in battaglioni e compagnie e le spese per il suo mantenimento erano sostenute dalla comunità; lo Stato si assumeva il compito di sostenere le spese di acquisto e manutenzione delle armi.

Con legge del 4 marzo 1849 la Guardia civica fu trasformata in Guardia nazionale che rimase in vita fino all'istituzione del Regno d'Italia e il cui servizio ordinario fu riorganizzato in base al nuovo regolamento del 16 luglio 1859.2

La Guardia nazionale fu soppressa nel 1851.



751
Controllo del servizio ordinario. Guardia Nazionale
Guardia Nazionale
"Controllo del servizio ordinario dei componenti la Guardia Nazionale"
Il registro è ordinato per cognome e nome, e contiene i seguenti dati: patronimico, professione, età, domicilio, quota di contributo per personale e per dazio, designazione del controllo cui appartiene l'individuo.
Reg. cart. senza leg. cc. s. n.
1848
752
Controllo del servizio di riserva dei componenti la Guardia Nazionale
Guardia Nazionale
"Riserva"
Reg. cart. senza leg. cc. s. n.
s. d.
icona top