Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Dazio dei possidenti, lavoratori e testanti

Livello: serie

Estremi cronologici: 1815 - 1837

Consistenza: 13 unità

Con la abolizione delle imposizione francesi, venne ripristinata la tassa del decimino e dei testanti, alla quale venne dato il nome di "Dazio dei lavoratori e artigiani". La tassa era calcolata per i mezzadri o i coloni sull'importo del dazio comunale pagato dai possidenti proprietari dei poderi e per gli artigiani era calcolata con il sistema del testatico. L'antico dazio dei possidenti invece ve[n]ne sostituito dalla tassa prediale.

Le unità conservano unitamente i documenti relativi alle esazion[i] dei saldi.



icona top