Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Imposizioni straordinarie

Livello: serie

Estremi cronologici: 1799 - 1801

Consistenza: 1 unità

Con la metà del 1799 il Senato fiorentino impose a tutto il territorio del Granducato tassazioni straordinarie i cui ricavati furono utilizzati per il sostentamento delle truppe austriache e per l'approvvigionamento di grano. Queste tasse straordinarie, o prestiti forzosi, erano imposte a tutti i possidenti della comunità e calcolate sull'ammontare corrispondente ad una intera annata della tassa di redenzione,1 introdotta con la riforma leopoldina del 1774 come tassazione unica.

I quattro dazzaioli, rilegati in un'unica unità, sono relativi, per i tre anni coperti dalla documentazione, a diversi tipi di tassazioni.



icona top